Dal 20 Luglio al 25 Agosto, in collaborazione con il Comune di Bedonia e Immobiliare Valtaro, si terrà una mostra fotografica dedicata ad alcune persone, anzi a dei bedoniesi ”doc”, che hanno caratterizzato il paese negli ultimi 30 anni.
Una parte di loro è ormai scomparsa, ma grazie a dei pannelli fotografici in bianco e nero potranno nuovamente “rivivere”. Una particolare attenzione è stata riservata alla loro disposizione, infatti le fotografie sono state riposte nello stesso punto dove furono da me scattate anni addietro.
La mostra è allestita tutta in esterno, ovvero lungo la centrale via Garibaldi e nelle vie limitrofe, dando così vita ad una “galleria” itinerante sui luoghi e sui volti cari alla nostra memoria, non solo carica di amorevoli visioni, ma che diventa, attimo dopo attimo, la cronaca sorprendente della vita di una intera comunità.

Risposta di Fausto 21:13 - 20/07/10

Sei il numberONE. Grande idea, soprattutto l'itineranza della mostra. Non finisci mai di stupirmi, lo dico veramente con la massima semplicità. Quando credo di aver ormai visto parecchie cose mi fai sempre capire che ce ne possono sempre essere di nuove. Ma questa tua posizione un passo avanti credo sia di stimolo per molti. Almeno lo è per me.

Di sicuro non mancherò di fare un giro per bedonia.

Ps. lascia pure stare i ringraziamenti perchè una certa invidia comunque mi rimane!!!!!

 
Risposta di antonella cavatorta 08:27 - 21/07/10

emozionanti

 
Risposta di Camilla 09:04 - 21/07/10

Idea originalissima. Sarà l'evento dell'estate bedoniese e ne sono sicura. Complimenti ancora. VISITATELA

 
Risposta di silvia 09:11 - 21/07/10

Complimenti Gigi. Davvero una bella iniziativa sotto ogni punto di vista. Silvia Ferrari

Risposta di Luigi Battoglia 09:57 - 21/07/10

Grande emozione. Mi sono crogiolato nei ricordi. Complimenti!

Risposta di Ruggero 07:31 - 22/07/10

Si proprio un idea originale.........poi "crogiolarsi" nei ricordi come dice Luigiotto e' un altra cosa davvero originale ma possibile!! D'altronde per Lui sono vivi ricordi, io sono piu' giovane ed ho difficolta' in alcune foto a ricordare!!! 

 
Risposta di Remo Ponzini 10:09 - 21/07/10

Caro Gigi,
non si può negare che tu non disponga di una mente fervida, vulcanica, super-spumeggiante. Il tutto accompagnato da una intelligenza fantasiosa e creativa che, unita alla tua laboriosità, si è tramutata immediatamente in atti concreti.

Lunedì sera, con due Serpagli che abitano in Milano, ci siamo divertiti come bambini a percorrere tutte le vie del paese a caccia delle tue originalissime foto.

Ma la cosa più spassosa era vedere tutte le persone presenti salterellare da un angolo all'altro, in perenne movimento, indicandosi vicendevolmente i vari personaggi immortalati.

Un paese in fermento ed in gioioso subbuglio.

Grazie.

 
Risposta di Claudio Agazzi 10:33 - 21/07/10

Commovente!

L'altro giorno con Gigi si accennava al nostro tipico atteggiamento da Bedoniesi: "I se rangieran".

Questa tua azione dimostra come ci sia invece gente che ancora ha nel cuore Bedonia. Un gesto non calcolato, un gesto credo dettato dal desiderio di ricordare, un gesto nostalgico, un po' triste e bellissimo.

Trieste perché guardando alcune di quelle immagini ci si rende conto di quello che è passato di quello che non tornerà e soprattutto ci si rende conto di quello che non ci sarà nel futuro.

Grazie Ciao

Claudio Agazzi

 
Risposta di michele porcari 11:02 - 21/07/10

che dire, nostalgia di giorni passati, una bellissima sintesi fotografica

degli ultimi 30 anni di vita della pieve

 
Risposta di Luciano Squeri 11:31 - 21/07/10

Hai creato un vero e proprio archivio naturale, bravo.
Sono immagini che hanno un fascino particolare, un tocco da professionista dell’immagine o di bravo amatore, non ti conosco per affermarlo con precisione.
Tutte le “tue” persone, poste sotto gli occhi di tutti, sono scene di vita quotidiana di una Bedonia che non c’è più, attimi identificabili ma lontani, gente ritrovata che racconta in bianco e nero gli ultimi decenni del paese.
Una mostra coraggiosa, originale e intelligente, una visita la merita tutta, anche da parte di chi bedoniese non è.

 
Risposta di E. Mazzadi 14:55 - 21/07/10

Foto davvero splendide. Emozionanti ma mai cupe. Ti fanno sentir felice di essere cresciuto in questa comunità.

Per citare il citatissimo Cesare Pavese (La Luna e i Falò):

"...Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti..."

Sempre Pavese definisce bene il paese come il luogo in cui si può dire:

"Per male che vada mi conoscete. Per male che vada lasciatemi vivere"

Bravo Gigi e bravi i promotori!

 
Risposta di Marco Bertani 15:45 - 21/07/10

Ho visto i tabelloni con l'elenco delle immagini. Visto che è già stato fatto ci sarebbe la possibilità di poterlo avere? Magari in un file da scaricare direttamente da questo forum, in modo da poterlo stampare e usarlo per un giro in paese.

Grazie

Risposta di Gigi Cavalli 18:23 - 21/07/10

Marco, ottima idea. L'elenco è ora disponibile ad inzio pagina.

Grazie!

Ne approfitto per ringraziare quanti fino ad ora hanno espresso un giudizio su questa iniziativa.

Risposta di NDM 20:35 - 22/07/10

Io farei di più, una vera e propria mappa a mo' di caccia al tesoro, visto che di questo si tratta. Io stesso, da bedoniese, non li ho individuati tutti quanti sono invece elencati, ne lascerei anche alcuni nell'ufficio turistico. Dai GG, hai fatto 30...

p.s. Mi metto a disposizione per eventuale "disegnino"... famme savei!

Risposta di Gigi 10:04 - 23/07/10

Niki, fai quello che vuoi, hai carta bianca... è una buona idea.

Risposta di NDM 10:15 - 24/07/10

Ok, passerò a trovarti in bottega appena riesco...

 
Risposta di Cristina Vincenzi 08:40 - 22/07/10

Complimenti Gigi per l'originale ed interessante iniziativa ed altrettanti complimenti all'Amm.ne Comunale per aver aderito e collaborato al tuo progetto.

Ora, non mi resta che scendere in paese ad ammirare di persona le tue opere.

 

 
Risposta di Arturo Curà 09:21 - 22/07/10

L’istantanea fotografica per molti versi è più incisiva del cinema perchè allunga a dismisura l’attimo di un “clic”, spinge ad una analisi quieta, pensante e lascia alla sensibilità di ognuno la ricostruzione del prima, del durante e del dopo quell’istante rubato alla realtà.
Non c’è di meglio quindi che la fotografia per fissare e riprodurre su carta momenti quotidiani capaci di trascinarci dentro momenti unici ed irripetibili che la memoria facilmente non trattiene se non in modo nebuloso, deformato e indistinto
Nello scorrere del tempo lo scatto della camera diventa così una magica folgorazione che illumina i ricordi e provoca sensazioni attraverso una struggente altalena di sorprese e rimpianti affettuosi.
Per questo la “Galleria” di Gigi Cavalli ( una galleria itinerante sui luoghi e sui volti cari alla memoria ) non solo è carica di amorevoli visioni ma diventa, attimo dopo attimo, la cronaca sorprendente della vita di una intera comunità.

 
Risposta di Sandro 09:37 - 22/07/10

Non esagero a definirla "felliniana".

Bravo e complimenti, non si era ancora vista a Bedonia una simile iniziativa.

 
Risposta di NDM 12:32 - 22/07/10

In un caldo, silenzioso, primo pomeriggio bedoniese - nell'attesa che aprisse un ufficio -  mi sono concesso una "vasca" per la Via Garibaldi, era da tempo che non lo facevo e mi sono sentito come un turista alla ricerca di questi "attimi bedoniesi", senza faticare troppo li trovavo anche nei posti più impensati, là dove mi cadeva l'occhio ne trovavo uno o due, sui quali mi soffermavo un attimo per commentare: "eggià, spesso andava li a prendere il caffè"... "varda cull'atru"... "quanto tempo è passato che non c'è più"... "stu chì nu cunussu miga...ci l'è? (e una voce da dietro... varda che l'è U Cavatorta) - AH SI! "...e stu chì u gh'enca?". Insomma a libera interpretazione se vogliamo... veramente emozionante, peccato doverli tirar giù un giorno!

 
Risposta di Barbara Cavalli 13:33 - 22/07/10

Non posso che unirmi al coro di chi fa, con affetto e sincerità, tanti complimenti per questa lodevole ed originale iniziativa. Tutto ciò dimostra che quando le emozioni guidano le nostre idee e le nostre azioni i risultati sono straordinari, mai scontati e generano nelle persone momenti in cui ci si sofferma, ciascuno di noi con i propri ricordi, rivivendo attimi della nostra vita, ormai trascorsa, ma mai dimenticata. Bravo Gigi, la tua sensibilità risulta sempre vincente! Un bacio

 
Risposta di Paolo S. 18:25 - 22/07/10

Bravo Gigi. Hai fatto nuovamente centro. Oltre ad esserlo sul web sei stato capace di dimostare le tue capacità anche in questa nuova occasione.

Una richiesta, sarebbe possibile pubblicare sul forum tutte le foto esposte perchè non riuscirò a essere a Bedonia entro il mese d'Agosto?

Complimenti ancora e un saluto a tutti!

 
Risposta di VINCENZO GENCO 19:56 - 22/07/10

solo una parola......ECCELLENTE!!!!!!!!!!!!!

 
Risposta di Stefano Bruschi 10:49 - 23/07/10

Ottima iniziativa !
Sicuramente sarà un successo grazie anche all' "affetto" che sta dentro le tue immagini.

Spero che questo scorcio di storia di Bedonia sia largamente apprezzato dai Bedoniesi e non solo ...!
E' importante non dimenticare e sapere quali sono le nostre radici.

Bravo !!!
Stefano

ps: non voglio esser pessimista, ma ... mi auguro che le foto esposte siano trattate con il rispetto che meritano e non ci siano i soliti vandali ignoranti pronti cone le loro stupide azioni a privare la comunità di questo "tesoretto"

 
Risposta di Gianka 11:06 - 23/07/10

Ammirevole veramente. Siete stati bravissimi!!!! Mi hai fatto fare un salto nel tempo. Sarà un vero peccato toglierle. Sul dopo mostra si è pensato a qualcosa? Dispiacerebbe saperle in fondo a qualche magazzino.

 
Risposta di Pantera Rosa 12:47 - 23/07/10

Quanto è costato tutto questo però non lo chiede nessuno? Siamo sicuri che in tempi come questi a Bedonia non ci sia altro da pensare?

Risposta di Pantera Nera 14:46 - 23/07/10

Noto con piacere che la "Pantera Rosa" ci riprende con le sue perle di saggezza...nel frattempo se alcune sue perle potesse farle rotolare a valle per illuminarci su come risolvere tutti i problemi attuali di cui parla, le saremo enormemente grati....si potrebbe partire dal piazzale antistante il Seminario e giu' fino a via Garibaldi passando per via Trento!! Cosi' mentre ci spiega tutte le sue soluzioni, riusciamo a vedere qualche fotografia dei tempi passati bedoniesi!!! Eh si allora non c'erano problemi?? Vero Pantera Rosa!?!

PS: Speriamo adesso che Gigi ci mostri il bilancio di questa operazione, non si sa mai che si sia intascato qualcosa?? Ho infatti notato che ultimamente offre spesso da bere al bar?? Qui gatta ci cova....ops scusate volevo dire Qui pantera graffia!!!!!

Risposta di Gigi Cavalli 15:03 - 23/07/10

Cara "Pantera nera",
hai ragione a dire che i problemi da risolvere sono molti e che non saranno certo un paio di migliaia di Euro a risolverli, in ogni caso non spetta a me farlo, al massimo posso solo lenire questa gravosa situazione con piacevoli ricordi.

Per quanto riguarda il "bilancio" dell'operazione è da attribuirsi per metà all'Assesorato Cultura e Turismo e per l'altra ad Immobiliare Valtaro (leggi mie tasche).

Spero di essere stato esaustivo, ovviamente per entrambe le pantere.

Risposta di Remo Ponzini 15:58 - 23/07/10

Caro Gigi, tu pensavi che fosse solo gloria ma la zampatina, ovviamente anonima, è arrivata.

Ma tu sai bene che il domatore di un circo (qual tu sei)  è esposto a reazioni imprevedibili da parte di pantere o affini.

Ma ti dirò che questo colpo di artiglio non ti ha nociuto affatto. Ti ha semplicemente permesso di chiarire la tua postura finanziaria anche di fronte a quelli che, pur non scrivendo su questo forum, pensano sempre male e vedono lordura ovunque.

So che queste cose non ti angustiano eccessivamente perchè sei un sorvolatore di classe ma, alla resa dei conti, hai dimostrato di essere semplicemente un benefattore.  

Grazie ancora.
Ciao. Remo.

Risposta di Pantera Rosa 16:22 - 23/07/10

Vedete è inutile parlare o sollevare dubbi, siete tutti di parte!!!! Mi dispiace perchè i problemi esistono e sono tanti. Tanti saluti.......

Risposta di Fausto 19:01 - 23/07/10

Pantera Rosa, hai proprio ragione i problemi esistono ed esisteranno (ma questo è un altro capitolo) ed io sarò sempre di parte quando si tratterà di sostenere chi prova a fare qualcosa con il massimo dell'impegno (e pure il massimo della qualità aggiungo io) mettendoci la faccia e pure i soldi come ti è stato spiegato.

Se hai delle valide ragioni e valide alternative perchè non le proponi? anzi, perchè non ti metti in gioco e le realizzi? vedrai che anche tu avrai il mio consenso e sarò di parte anche per te.

Comunque hai fatto bene anche a nasconderti dietro uno pseudonimo, perchè le critiche non propositive fanno onore a chi le fa. Perciò sei stato quanto meno rispettoso della tua persona.

Ciao

Risposta di Pantera nera 11:49 - 24/07/10

Effettivamente quanto afferma la Pantera Rosa è corretto ovvero che qui tutti, chi piu' e chi meno, sono amici o conoscenti di Gigi e non farebbero critiche al suo lavoro!!

Il mio motivo di contestazione nei tuoi confronti, cara Pantera Rosa, è proprio per il fatto che qui la politica non c'entra niente, Gigi ha fatto un iniziativa per arricchire di novita' l'estate bedoniese, puo' comunque piacere o non piacere, ma tirare fuori i soliti problemi su bilanci e affari occulti privato-pubblico e' la solita minestra!!

I problemi ci sono qui come altrove, prendere a pretesto una nuova iniziativa non li fa ne' evidenziare, ne' risolvere ma da piuttosto l'idea di un po' di invidia proprio perche' la mostra per le vie del paese non si e' mai vista??

Ti ripeto dato che sei cosi' preparato fai un nuovo argomento nel Forum e datti botta e risposta cosi' ci illumini!! Grazie e a risentirci!!

Risposta di Pantera Rosa 12:14 - 24/07/10

Pantera Nera è inutile che mi sfotti, tanto ormai si sa che basta chiedere dei contributi al Comune per poter fare quello che si vuole.
E Alpe, ne parliano????? Altri soldi e altri contributi a fondo perduto. Quelle migliaia di euri potrebbe essere serviti per far ben altro, magari aiutare gente disagiata o che ha perso il lavoro e non per far vedere che siamo un paese di artisti!!!! 

 

Risposta di claudio Mazzadi 21:17 - 24/07/10

Bravo Gigi, geniale in bianco e nero, all'aria aperta, con grande gusto estetico, pura poesia, amore per il Tuo Paese, la sua gente, presente e passata.

Le  Tue tre mamme, nell'azzurro cielo di questi giorni, gioiscono nel vedere la Tua bella mostra.

Grazie per quello che hai fatto, fai e farai. Claudio

Risposta di Fausto 23:18 - 24/07/10

http://www.valnostra.it/detail.php?cat=articolo&ID=281 .

Un modesto contributo ad una grande prestazione. L'iter.

Nel mio, troppo veloce, passaggio ho potuto carpire un grande entusiasmo per questa proposta proprio tra gli abitanti. Ho colto dei momenti di vero patos nelle persone che si soffermavano a valutare le opere e spesso correvano a chiamare un vicino per attirarne l'attenzione verso questa o quella foto.

I turisti invece rimanevano incuriositi proprio da questo entusiasmo palpabile. Ed ho sentito con le mie orecchie una moglie dire ad un marito: <<ve che bell'idea cose del genere le potrebbero fare anche da noi!>>.

Tra me e me però sapevo che non era così semplice... solo quel pazzo di Gigi tiene un archivio di foto lungo così tanti anni.

Complimenti davvero.

 

Risposta di Pantera Nera 18:51 - 28/07/10

E con questa tua uscita anche su Alpe mi sa che sei arrivato a valle con le tue perle di saggezza!! Le abbiamo aperte e dentro sai cosa c'era??? La sabbia!!!!!

Mi chiedo come fai a non vedere che anche l'idea di Alpe è stupenda, puo' essere un ottimo veicolo pubblicitario per il piccolo paese per vedere un po piu' di gente nel periodo estivo!?! Magari anche in atri periodi stagionali!?!

Fammi un piacere abbraccia meglio il cuscino, giralo dalla parte dove e' piu' fresco e rimettiti a dormire cosi' poi quando ti svegli magari ci saranno altre belle idee che cercherai di contestare......inutilmente!!!

Non russare per favore!!!!

 
Risposta di Iolanda 08:55 - 26/07/10

Cara Pantera Rosa, i problemi ci sono, ma perchè per una volta non ci godiamo un bell'evento come questo in santa pace senza tirare in ballo la politica?!?

Inoltre, mi sembra che abbia avuto molto successo in paese, quindi per favore, non andiamo sempre a cercare il 'pelo nell'uovo', era per dire che non bisogna sempre fare i puntigliosi.... se trovi qualcosa che possa andare aggiungi pure sennò, fermati prima....!!

E' stata una bellissima iniziativa, bravo Gigi! Foto molto belle che racchiudono emozioni e ricordi!

 
Risposta di claudio agazzi 12:27 - 26/07/10

E' vero, i soldi vanno spesi bene.

Questa iniziativa sicuramente ha un costo, ci sono delle stampe, del tempo speso per appenderle, c'è un'idea che andrebbe pagata e che sicuramente nessuno ha riconosciuto. Si apprende anche che chi ha avuto l'idea ha anche contribuito al suo costo. Di solito accade il contrario eh.

Cosa c'entri la politica non lo so. Non credo neppure che il signore o la signora Pantera Rosa  volesse fare politica. Ha semplicemente espresso il proprio pensiero come è giusto che sia. Non ha offeso, forse è stata un tantino polemica, forse troppo fuori dal coro ma è giusto che ci sia sempre chi la pensa diversamente.

Spero che questi attimi si ripetano nel tempo, in forme e luoghi diversi. So che Gigi ha in mente altre cose e spero che le porti avanti con forza e con l'aiuto della gente.

Claudio Agazzi

 
Risposta di Cristina Mocellin 10:21 - 28/07/10

Sono bellissime grazie

 
Risposta di LUCIANA R. 18:21 - 28/07/10

MAGNIFICA! NON SI ERA MAI VISTA UNA SIMILE INIZITIVA A BEDONIA. BRAVI BRAVI

 
Risposta di Sandra P. 15:49 - 29/07/10

Mi dispiace che da borgotarse quale sono non abbia potuto cogliere appieno il vero alone o anima che circondava le persone delle tue fotografie, non per questo posso esimermi a farti i complimenti per la geniale idea, per la loro dislocazione e per coloro che hanno creduto nella tua fantasia. 

 
Risposta di Gigi Cavalli 19:08 - 02/08/10

Da quando ho finito di appendere “persone” tra le vie di Bedonia sono ormai passati dieci giorni. La mostra fotografica “Attimi bedoniesi" sta andando bene, sta riscuotendo un successo che va ben oltre le mie aspettative, in alcuni momenti provo persino un po’ di imbarazzo nel contraccambiare i complimenti che mi vengono posti, soprattutto da persone inaspettate. In questo mio piacevole riscontro doveva pur esserci una voce fuori dal coro, logico, non saremmo a Bedonia. Sarebbe giustificata se fosse relativa ai fini della mostra, per esempio alla scelta del tema o alla dislocazione dei pannelli, invece no, la “critica” nasce dalla mancata presenza di una persona scomparsa da qualche anno.
Avevo messo in conto un’eventuale disapprovazione di qualche persona ritratta con cui non sono riuscito a prendere contatto, non certo quella di chi non c’è.
Questa mia “distrazione” mi è stata bonariamente fatta presente dall’Amministrazione Comunale, poiché i familiari del compianto hanno presentato rimostranze per aver dimenticato il loro famigliare, ma non solo, il gesto apparirebbe ancor più grave visto che, a dir loro, mi sarebbe stato elargito un contributo di 5.000 Euro (dico cinquemila euro) per l’allestimento della mostra fotografica (mi chiedo da chi e perché sia uscita questa cifra strampalata).
Credo che in una società civile ed evoluta mai nessuno si sia permesso di indicare chi e che cosa dovesse essere rappresentato da un artista (ci tengo a non voler apparire come tale, ma l’espressione si è resa necessaria), a meno che non si tratti di un’opera su commissione, quindi con la piena consapevolezza di accettare o no le indicazioni del committente.
Dal momento che questa mostra non è stata un lavoro eseguito su commissione, si tratta bensì di un mio spontaneo gesto, ovvero mettere a disposizione della cittadinanza bedoniese una parte del mio archivio fotografico e assieme condividerlo, magari serenamente.
Ne approfitto nuovamente per ribadire che tutte le fotografie esposte sono state da me scattate, quindi non sono state richieste a nessuno, e se questo o quel personaggio è mancante vuol dire che non dispongo della fotografia o non ritenevo di esporlo, ma non solo, se ci fossero state delle priorità personali avrei senz’altro inserito tra i cinquanta “attimi” almeno un paio di altri bedoniesi “doc”: mio padre “Balàn” o la cara Ida Delgrosso.
Passo ora ai costi della mostra fotografica e relativo contributo: l’esborso per l’allestimento è stato di 2.250 Euro, di cui 1.000 Euro a carico dell’Amministrazione Comunale (oltre a due giornate lavorative di un operaio comunale), mentre i restanti 1.250 Euro a carico dell’Immobiliare Valtaro (leggi di tasca mia, oltre a due giornate lavorative sempre del sottoscritto).
Per questi motivi non vedo come questa rimostranza possa essere giustificata o compresa, sono quindi dell’idea che se c’è la volontà di ricordare una determinata persona, per le sue passate doti e capacità, vada ricercata un’altra soluzione, ad esempio la creazione di una Fondazione, così, tramite questa istituzione, si avrà la possibilità di finanziare progetti o manifestazioni a nome e per conto dell’interessato.

Risposta di Pantera Nera 23:23 - 02/08/10

Caro signor Gigi Cavalli, conosciuto a Bedonia col soprannome di "Balan", e dalla stretta cerchia di amici intimi con "Il Baggiano", ho potuto constatare i costi reali della sua lodevole iniziativa!! Devo infatti ammettere che dal 1o giorno di esposizione delle foto, le cifre si stavano sempre più' gonfiando e se attendeva ancora poteva finire per arrivare alla previsione di spesa per la copertura della piscina comunale! Quanto le e' accaduto non fa che dimostrare che in un piccolo paese dell'Appennino parmense ogni qualvolta nasce una bella novità', l'anno successivo non viene più riproposta semplicemente perche' in questo piccolo paese vige e si applica il "diritto di critica" sempre in senso distruttivo!! Mi sa che sara' cosi' anche questa volta! Dato che son paesano pure io, ti volevo chiedere:
1) Ma quanto ci hai guadagnato eh?!
2) Non paghi più le tasse dopo questa iniziativa vero'?!
3) Perche' l'hai avuta ora!? Non potevi pensarla prima?
4) Stai attento a cambiare l'auto adesso..capito?!?
5) Se l'hai fatta c'è di sicuro un losco motivo!!
Per forza!! Mi viene in mente la solita battuta di Gene Gnocchi: "Ma a chi giova tutto cio'?".

Risposta di Mauro 12:20 - 08/08/10

Gigi, ho letto con profonda tristezza... certi interventi non meritano neppure la fatica di schiacciare i tasti del PC. Neppure un attimo del prezioso tempo che si chiama vita. Una sola cosa: grande idea la tua, se te ne viene qualche altra, vai avanti senza nemmeno prendere in lontana considerazione il pensiero assurdo di qualche sparuto anonimo.

 
Risposta di Claudio Agazzi 15:10 - 03/08/10

Capisco lo sfogo di Gigi, punto giustamente nell'orgoglio, ha reagito come doveva.

Non mi sono posto il problema di quanto fosse costata e chi l'avesse pagata, parlo dell'idea "attimi bedoniesi". Non me lo sono posto perché mi piaceva, perché sapendo che c'era di mezzo Gigi non mi sono venuti altri pensieri.

Ora detto questo dico anche che rispetto e apprezzo coloro che invece i dubbi li hanno. Sarebbe più bello però se nel momento dell'esternazione si palesassero, una piccola dimostrazione di persone corrette che chiedono correttezza agli altri.

In parte sono anche d'accordo con loro. Quando c'è di mezzo il pubblico le informazioni vanno date. Se il comune, la provincia, qualsiasi ente pubblico partecipa economicamente ad un evento deve pubblicizzare il costo in modo che il CONTRIBUENTE giustamente ne sia informato. Purtroppo questo costume da noi non esiste, diciamo e vogliamoci credere, essere un retaggio del tempo nel quale dietro i contributi si celavano sempre tresche orride.

Lo so che ci saranno le delibere, ma è anche vero che informare meglio, con i mezzi che oggi la tecnologia ci mette a disposizione, non è così gravoso ma al contrario doveroso.

Si chiama COMUNICAZIONE :)

Buona comunicazione a tutti

Claudio Agazzi

 
Risposta di Arturo Curà 15:01 - 04/08/10

Carissimo Gigi,
leggendo il tuo sacrosanto intervento sulla mancata presenza di un Illustre Bedoniese reclamata a gran voce dai familiari anonimi ( ma ci si può arrivare con una certa facilità.... ), mi ha preso una tale botta di tristezza da lasciarmi senza fiato. Della tua bella Mostra Fotografica, su cui intendo dilungarmi "criticamente" in seguito, credo che non si possa che esserne felici: finalmente un'iniziativa nuova, intelligente e amorevole che dovrebbe inorgoglire il paese intero.
Invece....
Invece qualcuno non accetta, brontola, avanza dubbi meschini ( i costi! ), si inalbera perchè un proprio "caro" con compare nella rassegna.
Molti commenti parlano di "anime invidiose" da strapaese. Non sono d'accordo: si tratta solo di stupidità.

Ancora un grazie per il tuo impegno e per la tua ( questa sì ) "invidiabile" sensibilità.
Arturo Curà

 
Risposta di Barbara Cavalli 16:37 - 04/08/10

Gentilissima Pantera Rosa,
il mio nome non smentisce l'evidente parentela tra me e Gigi e proprio per questo sono una che certamente di parte la è, anzi, di PARTISSIMA. Proprio per questo mi sento di informarla, visto che evidentemente non conosce l'autore di questa lodevole iniziativa, su chi è Gigi Cavalli.
Non starò certo qui a tediarla con le mie sviolinate di nipotina ormai attempata, ma una cosa voglio dirgliela: se c'è una persona che ama il suo paese, che farebbe qualsiasi cosa per aiutarlo ad essere in qualche modo vivo e apprezzato, magari anche a scapito del proprio tempo libero e della propria famiglia, questo è proprio Gigi. Inoltre è una persona che ama mettere le proprie passioni al servizio della collettività, soprattutto in maniera completamente disinteressata, anzi, RIMETTENDOCI PURE. Mi spiace deluderla, ma il suo intervento è tipico bedoniese, non so se di nascita o d'adozione, ma completamente fuori luogo. Cordialmente

 
Risposta di Maria Grazia 09:16 - 06/08/10

Ho percorso le vie di Bedonia ieri sera. Nonostante per la strada non ci fosse nessuno mi sentivo in compagnia di quelle persone, a me sconosciute ma con la forza della fotografia diventavano familiari.
Finalmente un' amministrazione che crede nella capacità dei suoi cittadini e i cittadini che credono nella loro amministrazione. Da ripetere senz' altro.

 
Risposta di Famiglia Lagasi 11:26 - 16/08/10

Caro Gigi ti ringrazio a nome mio e della mia famiglia per questo meraviglioso omaggio che hai fatto al tuo e nostro paese.

 
Risposta di Arturo Curà 17:01 - 17/08/10

Carissimo Gigi,
eccomi con questa mia piccola doverosa "recensione" sul tuo splendido lavoro.
Innanzitutto l'idea, perchè in questi casi l'idea ha importanza determinante. Escogitare una rassegna fotografica itinerante lungo i luoghi dove nel tempo sono state scattate fotografie ad abitanti del paese non è cosa semplice da realizzare. Potrei definire la Mostra una lunga magnifica sequenza cinematografica costituita da fotogrammi che fissano volti ritratti in primo piano o in campo medio, capaci di raccontare se stessi e contemporaneamente il paese con le vie, gli angoli, i brandelli di muri, i rari interni. Il "film bedoniese" quindi scorre ed è Documento e Narrazione. Diversamente non potrebbe suscitare nei visitatori il brivido del ricordo, del tempo che passa, dei volti che raccontano e ci parlano.
Voto 10.
Le opere nel loro elegante formato ricordano i fotogrammi del cinema d'altri tempi: il bianco e nero, certi tagli di luce vivida ingabbiati nel riquadro dello schermo... Come non ricordare a questo punto il bambino di Tornatore in "Nuovo Cinema Paradiso" alle prese con i ritagli di pellicola con i volti dei celebri divi?
Voto 10.
Da ultimo mi sento di ribadire il concetto essenziale che fa di questa Rassegna "umilmente nobile" un esempio prezioso di sensibilità generosamente elargita a tutti. Non è un "Evento" poichè oggi dire "Evento" non significa più nulla, purtroppo ( vengono definiti "eventi" le cose più sciatte e vergognose! ) ma è un Atto d'Amore.
Semplice, bello, autentico, commovente.
Che ti devo dare, caro Gigi, al termine di questa pagellina?
Sovvertendo le regole ( che mi piace! ) dovrei darti 11 ma ti dò un altro 10. L'1 mancante è un abbraccio riconoscente.
Arturo Curà

Risposta di Remo Ponzini 11:52 - 18/08/10

Carissimo Prode  (epiteto di Arturo Curà),
ho dovuto chiarire il riferimento all'appellativo " PRODE " in quanto non tutti sanno che io, ormai da decenni, così ti nomino.
Il tuo preannunciato commento finale aveva suscitato in me curiosità ed anche interesse.

Conoscendo il tuo sterminato senso critico e la tua innata predisposizione di "bastian contrario" , davo per  scontato che avresti trovato da dire e da ridire anche su questa splendida iniziativa.E questo nonostante il tuo positivo commento iniziale.
Ed invece hai fatto esplodere la tua pagellina affibbiando, al ns. Gigi, due dieci ed un ... undici.
Incredibile !!!!!
Ma voglio stupirti anch'io.
Come ben sai nelle ns. innumerevoli discussioni ci siamo sempre trovati su sponde opposte, praticamente antitetiche. E non mi riferisco solo al collocamento politico (sinistra/destra)) ma anche alle più svariate argomentazioni che venivano affrontate.
Le contrapposizioni erano innate ed automatiche.

Ma questa volta ci troviamo stranamente allineati e concordanti sul giudizio di questa iniziativa.

Ti confesso anche di aver letto il tuo post ben tre volte. Devo darti atto che ci hai fornito un inconfutabile esempio di come si scrive in italiano. Questo non mi affatto stupito ma era giusto che io lo rimarcassi.
Mi mancano gli incontri- scontri del mattino al bar Lucia con te ed il compianto Arturo Ghiorzo. Tu hai scelto l'esilio del Borgo mentre il tuo omonimo, con il suo vezzoso " testa di ca..zzzzzzo ", ha deciso di lasciarci soli-soletti. C'est la vie, direbbero in Francia.
A presto.
Ciao.
Remo Ponzini

 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2017