STIPENDI SALTATI ALLA FILIBERTI DI BEDONIA, I SINDACATI ANNUNCIANO MOBILITAZIONI

MENSILITA' ARRETRATE E ALTRE 2 DA SALDARE: "L'AZIENDA SI SOTTRAE AL CONFRONTO"

Stipendi saltati a settembre e ottobre e mancato saldo delle retribuzioni di luglio e agosto 2013. E’ la situazione nella quale si ritrovano i lavoratori della Filiberti di Bedonia, la ditta che si occupa di lavorazione della pietra. A rilanciare la preoccupazione dei dipendenti per le mancate erogazioni sono le organizzazioni sindacali di categoria che riferiscono che l’azienda edile parrebbe avere deciso di sottrarsi al confronto chiesto per trovare le possibili soluzioni.

La questione del mancato pagamento delle retribuzioni, rispetto al quale le organizzazioni sindacali di categoria fanno sapere di aver mosso proposte “purtroppo inascoltate dall’azienda“, rischia di produrre – si legge nella nota diffusa dalla Cgil – “disagio sociale in un’area della nostra provincia dove non esistono grandi opportunità occupazionali”.
“In ragione di ciò ed in attesa di possibili sviluppi, che al momento non paiono all’orizzonte, i lavoratori della Filiberti di Bedonia, unitamente alle proprie rappresentanze sindacali di categoria, intendono comunicare all’azienda Filiberti ed alle istanze sociali e politiche locali che a partire dalla prossima settimana verranno poste in essere azioni utili a rivendicare il pagamento delle retribuzioni maturate e dall’azienda non ancora corrisposte.
In particolare, tali decisioni verranno assunte e condivise nell’assemblea sindacale unitaria che si terrà presso l’azienda Filiberti il prossimo 28 novembre, dalle ore 16 alle ore 17″.

NON ESISTE SOLO LA CERAMICA A BEDONIA PERCHE' CI SIAMO ANCHE NOI

RINGRAZIAMO IL MATTINO DI PARMA PER L'ASCOLTO E PER QUELLO CHE CI DARA'

Risposta di Luca 13:30 - 23/11/13

e' il caso...... anche le pietre piangono

 
Risposta di Sconsolato 14:10 - 24/11/13

Tu preoccupata io sconsolato. Adesso non resta che aspettare il 28 quando i lavoratori si riuniranno in assemblea.

Comunicato della Cgil. “I lavoratori esprimono preoccupazione anche in virtù del fatto che l'azienda edile, specializzata nella lavorazione della pietra, parrebbe avere deciso di sottrarsi al confronto chiesto per porre in essere soluzioni utili a risolvere il problema insorto. La questione del mancato pagamento delle retribuzioni, rispetto al quale le organizzazioni sindacali di categoria a tutela dei lavoratori hanno mosso proposte purtroppo inascoltate dall'azienda, rischia di produrre disagio sociale in un'area della nostra provincia dove non esistono grandi opportunità occupazionali. In ragione di ciò ed in attesa di possibili sviluppi, che al momento non paiono all'orizzonte, i lavoratori della Filiberti di Bedonia, unitamente alle proprie rappresentanze sindacali di categoria, intendono comunicare all'azienda Filiberti ed alle istanze sociali e politiche locali che a partire dalla prossima settimana verranno poste in essere azioni utili a rivendicare il pagamento delle retribuzioni maturate e dall'azienda non ancora corrisposte”.

 
Risposta di Capitan Ventosa 11:22 - 25/11/13

che qualcuno pensi a qualcosa perchè la situazione adesso non e' rosa

la TAROGLAS in chiusura a fine anno ?
l' EDILCUOGHI perduta definitivamente ?
la VALSANA traballa ?
i MOTORINI non girano più ?
i NEGOZI chiudono 
e adesso le cave di FILIBERTI in difficoltà ?

raga se i pakistani abbandonano Bedonia un motivo ci sarà

 
Risposta di Virgin 16:27 - 27/11/13

E l' ultimo chiuda la porta. Bedonia è sul baratro, mi dispiace ma e' cosi

Risposta di PK 16:51 - 27/11/13

solo Bedonia?????

comunque tranquilli, adesso arrestano berlusconi e sarà gioia et abbondanza per tutti

 
Risposta di Preoccupata 14:07 - 22/01/14

Vertenza Filiberti Bedonia in Provincia, i lavoratori: "Tutelare i nostri diritti"

Uno spiraglio positivo per i lavoratori della Filiberti di Bedonia quello che si potrebbe intravvedere domani 23 gennaio per l’incontro in Provincia con le rappresentanze sindacali. Una situazione critica che va avanti da tempo quella dei dipendenti della ditta specializzata nella lavorazione della pietra che hanno deciso di indire iniziative di protesta contro la mancata ricezione di alcune mensilità. Dopo un periodo di silenzio da parte dei vertici della Filiberti, ora i lavoratori sperano che finalmente, con l’incontro di domani, si arrivi a un accordo che permetta di preservare il posto di lavoro e tuteli i diritti di chi ormai da anni è impegnato nell’azienda specializzata di Bedonia. Quella della Filiberti è l’ennesima vertenza che tocca aziende del territorio in difficoltà, che potrebbe scatenare ulteriore malcontento e disagio sociale nel caso di un esito negativo dell’incontro in Provincia.

 
Risposta di Preoccupata 15:08 - 04/02/14

Filiberti, accordo con l'azienda: in 12 mesi pagati gli arretrati

Ha avuto un esito positivo l'incontro tra i vertici dell'azienda e le rappresentanze sindacali sulle sorti dei lavoratori della Filiberti, l'azienda di Bedonia specializzata nella lavorazione della pietra. I lavoratori hanno iniziato una serie di proteste a seguito della mancata ricezione di alcune mensilità in assenza di risposte dall'azienda. E' del 23 gennaio scorso l'incontro istituzionale in Provincia per capire le intenzioni della ditta di Bedonia nei confronti dei lavoratori, a cui è seguito un incontro nei giorni scorsi con le rappresentanze sindacali per stabilire le modalità per garantire una tutela ai lavoratori.

Finalmente si è giunti a un accordo per la rateizzazione degli stipendi arretrati nella sede dell'associazione industriali - commenta Mauro Toscani, Filca Cisl -. Ieri si è tenuta un'assemblea per sottoporre l'accordo ai lavoratori che lo hanno accettato. Secondo quanto stabilito, la Filiberti si impegna a pagare gli arretrati nel giro di 12 mesi, garantendo che ogni mese pagherà gli stipendi e una parte degli arretrati. I lavoratori attendono la retribuzione del 50% del salario di novembre e le retribuzioni di dicembre e tredicesima. L'impegno dell'azienda è di saldare eventualmente prima dei 12 mesi le mensilità arretrate nell'ipotesi di in miglioramento della situazione di liquidità già attorno ai mesi di maggio - giugno". Una boccata d'ossigeno per i lavoratori di Bedonia che dopo mesi di proteste vedono riconosciuti i propri diritti con risposte certe e un impegno concreto da parte dell'azienda, in un quadro generale difficile per le aziende del territorio.

Lo speriamo!!!

 
Risposta di Sconsolata 16:44 - 23/02/15

Filiberti di Bedonia: i lavoratori attendono gli arretrati, oggi l'assemblea

Attesa per una possibile svolta nella vertenza che coinvolge ormai da mesi i lavoratori della Filiberti di Bedonia, la storica azienda specializzata nell'escavazione della pietra. Il nodo della questione la mancata ricezione degli arretrati per una trentina di dipendenti, che attendono da mesi la ricezione della rateizzazione del residuo. Secondo quanto riferito dall'azienda di Bedonia, il problema risiederebbe nella carenza di liquidità a seguito del mancato pagamento di un importante lavoro svolto all'estero, che avrebbe determinato difficoltà economiche nel far fronte ai pagamenti dei fornitori e degli stipendi dei dipendenti.

Una vicenda complessa che risale al 2013, quando i lavoratori iniziarono a esprimere dissenso con proteste pubbliche per chiedere tempi certi nella ricezione delle mensilità arretrate. Prioritario trovare un accordo tra le parti che tenga conto delle necessità dei lavoratori, sottolinea Mauro Toscani, Cisl, in vista della fine del mese di febbraio, scadenza utile per il saldo degli stipendi. Una possibile svolta potrebbe arrivare proprio oggi, dall'assemblea prevista per definire i termini di un accordo con i vertici dell'azienda e dare risposte certe ai lavoratori.

 
Risposta di Sconsolata 16:40 - 25/02/15

Filiberti di Bedonia: salta l'accordo per gli arretrati dei lavoratori. Ancora lontano un accordo per i lavoratori della Filiberti di Bedonia, dopo mesi di incontri con i sindacati per la mancata erogazione degli arretrati. Una situazione critica, come spiegato da Mauro Toscani, Cisl, dovuta alla richiesta non accolta di rateizzare gli stipendi arretrati nel corso di un intero anno, proposta rifiutata dai sindacati che hanno risposto proponendo in alternativa una rateizzazione nell'arco di un massimo di sei mesi. Un'azienda storica nel territorio quella di Bedonia, specializzata nell'escavazione della pietra ma che da tempo ormai risente di carenza di liquidità, presumibilmente a causa di mancati pagamenti per un lavoro realizzato all'estero, costato ritardi nel saldo dei fornitori e degli stipendi dei suoi dipendenti.

 
Risposta di Tristano 17:03 - 04/03/15

E della pestata di Video Taro / Maggioni sugli arretrati ne vogliamo parlare ?
Ai tempi il Direttor Fede avrebbe detto MA CHE FIGURA DI MEEERDA

 
Risposta di Sconsolata 15:42 - 13/09/15

La saga continua. Tutti a spasso?

Lunedì 14 settembre sarà il terzo giorno consecutivo di sciopero alla Cff Filiberti di Bedonia, cava in crisi. I lavoratori hanno pazientato 12 settimane, ma adesso basto. Sabato è stato il primo giorno di protesta, con gli operai a presidiare i cancelli a Piane di Carniglia.

 
Risposta di Sconsolati 17:57 - 15/09/15

Si va avanti e non si molla.

Se aderisci allo sciopero, non ti pago lo stipendio”. Ricatto da fine Ottocento? No, succede oggi in provincia di Parma. Esattamente a Bedonia, alla Cff Filiberti, impresa dove da tre anni le buste paga sono saldate con grossi ritardi, nonostante il lavoro ci sia. Dopo tanto tempo gli operai si sono stancati e dalla fine della scorsa settimana hanno incrociato le braccia, pretendendo il loro. La reazione dei vertici aziendali sono stati fuori misura e fuori tempo: i sindacati riferiscono che i dipendenti sono stati posti sotto ricatto, per convincerli a non aderire allo sciopero. Continua:

Risposta di Sconsolata 16:53 - 03/12/15

Provincia di Parma e Comune di Bedonia faranno tutto il possibile per richiamare l’attenzione sulla la CFF Filiberti di Bedonia, un’azienda sana che rischia la chiusura per il mancato pagamento di lavori già conclusi: non lasceremo soli impresa e lavoratori.“ lo ha dichiarato il Delegato provinciale allo Sviluppo economico Gianpaolo Cantoni nella conferenza stampa che si è svolta stamattina in Piazza della Pace, presente Alessandro Filiberti vice presidente della ditta.
La CFF Filiberti di Bedonia è un’azienda di eccellenza a livello mondiale nell’estrazione e lavorazione di marmo, granito e pietra, tra cui la famosa Pietra di Carniglia, che opera con tecnologie all’avanguardia ed elevate professionalità, prevalentemente con l’estero; ha un centinaio di addetti, tra dipendenti diretti ed indotto.

 
Risposta di Sconsolata 14:12 - 23/05/16

Cassa integrazione straordinaria alla Cff Filiberti di Bedonia. L'accordo raggiunto in Regione. L'azienda si è impegnata a superare il momento di crisi con un piano di risanamento per recuperare competitività e capacità produttiva

 
Risposta di Sconsolata 23:02 - 04/08/16

E’ un appello forte alle istituzioni del territorio quello lanciato dai lavoratori della CFF Filiberti di Bedonia. Dopo mesi trascorsi senza ricevere il salario spettante e con la quotidiana minaccia della chiusura dell’azienda, i dipendenti hanno deciso di prendere carta e penna e scrivere una lettera rivolta “alla Comunità Montana, alla politica”, cui chiedono di non lasciarli soli “per non disperdere un patrimonio di saperi e di saper fare, e per non rendere vani gli sforzi e i sacrifici che lavoratori e proprietà stanno facendo per uscire dalla crisi”. Secondo i lavoratori è fondamentale in questa fase “ricercare le giuste soluzioni che consentano, attraverso un proficuo confronto tra la proprietà e le parti coinvolte, di garantire la continuità lavorativa e la salvaguardia occupazionale, e con i giusti tempi soddisfare le legittime aspettative di chi rivendica un suo diritto”.

 
Risposta di Sconsolata 21:05 - 01/09/16

Cff Filiberti di Bedonia: risoluzione in Regione - Il parlamento di Malta

La crisi dell'azienda Cff Filiberti di Bedonia torna in Regione. Dopo l'applicazione della cassa integrazione per i 19 lavoratori, in questi giorni il consigliere della Lega Nord Fabio Rainieri è tornato a parlarne presentando una risoluzione.

"La Cff Filiberti è una storica impresa di Bedonia (Parma), specializzata nelle escavazioni e lavorazioni di pietra, marmo e granito, che al momento conta 38 dipendenti. Nel 2010 l'azienda ha vinto una gara internazionale per la realizzazione di alcune parti del nuovo palazzo del Parlamento della Repubblica di Malta progettato dall'architetto Renzo Piano", i cui lavori "si sono conclusi, senza contestazioni, nel dicembre del 2014" e "il palazzo, tuttora in uso, è stato inaugurato nel maggio del 2015".

Lo scrive Fabio Rainieri (Lega nord) in una risoluzione, dove mette in rilievo che "il prezzo pattuito di 12,5 milioni di euro, da corrispondere all'azienda parmense, secondo quanto previsto dal contratto di appalto, è stato pagato solo parzialmente dal Governo maltese", rimarrebbero infatti da saldare "3,4 milioni di euro". Rainieri rileva che "il mancato pagamento di questa commessa ha comportato per l'azienda una profonda crisi di liquidità" e che "agli attuali suoi dipendenti è stata concessa la Cigs (cassa integrazione guadagni straordinaria) per crisi aziendale".

Nel documento si impegna quindi la Giunta regionale a mettere in campo ogni sforzo possibile perché la Cff Filiberti possa riscuotere il credito residuo per i lavori effettuati e uscire così da una crisi aziendale che sta provocando ricadute economiche e sociali nelle valli appenniniche già molto provate dalla crisi economica. L'esecutivo regionale dovrà in particolare sollecitare il
Governo a intervenire "utilizzando tutti gli strumenti giuridici e politici a disposizione per le vertenze con gli altri stati comunitari".

"Attualmente - si legge ancora nel testo - è in corso un contenzioso tra l'azienda e le istituzioni maltesi", mentre "il 20 gennaio 2016 è stato aperto un tavolo, presso la struttura per le crisi d'impresa del Mise (ministero Sviluppo economico), per trovare una soluzione alla crisi in atto".

 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2017