LA LETTERA ANONIMA: SEGNO DI IMMATURITA’ PUBBLICARLA

Come risulta dal Protocollo, il 29 aprile viene recapitata una lettera manoscritta che offende gravemente la sua dignità personale, greve e lesiva anche di altra persona citata. Missiva che abbiamo già condannato personalmente, e che ora ribadiamo in forma scritta.
Il Sindaco ha pubblicato su facebook la lettera il 17 maggio quando erano trascorsi ben 18 giorni. Come mai?
Come mai scrive: “Quando si trasforma la politica in aggressione personale si lascia spazio anche ad episodi come questi” ? Come mai ne pubblica almeno 2 versioni con foto diverse?
Che cosa è accaduto dal 29 aprile? Quali aggressioni personali ha subito il Sindaco?

Il Sindaco è un Pubblico Ufficiale e la lettera coinvolge il suo ruolo istituzionale in quanto può influire sulla serenità necessaria all’imparzialità del suo ruolo. Il Sindaco aveva obbligo di denuncia/querela contro ignoti perché è protocollata in Comune; come mai non lo ha fatto immediatamente?
E se invece avesse denunciato il fatto, è ancora più grave in quanto la pubblicazione della lettera può compromettere le indagini preliminari e violare il segreto istruttorio. Lo stesso se, goffamente, denuncerà ora.
MISTERO SOLO APPARENTE: Lunedì 16 maggio la Nostra Lista distribuiva un volantino, che ha avuto un successo straordinario, che lo inchioda alle falsità che ha dichiarato ai cittadini, documentate da Delibere e Determine. Non sa più cosa fare… mette in azione un’idea bislacca: faccio la vittima per spostare l’attenzione. Pensava a migliaia di commenti e altrettanti mi piace ma, ad oggi, 24/5, i numeri sono pochini, 133 commenti e 179 mi piace.
Scrive delle aggressioni personali senza far riferimenti precisi, e, alludendo al nostro volantino, imbocca i suoi creduloni di partito, come ha già fatto in passato, che le nostre prove delle sue falsità non sono credibili.
Come fa a sottintendere che sono le aggressioni personali che ‘lasciano spazio anche a episodi come questi’ se la lettera è del 29 aprile e il nostro volantino è del 15 maggio? Le sue furbate antepongono l’effetto alla causa.
E’ EVIDENTE CHE DIEGO ROSSI E’ ALLERGICO ALLA VERITA’

Un uomo così non è adatto al ruolo di Sindaco e a rappresentare i cittadini di Borgotaro e la loro storia.
Il suo cinismo politico tipico della cultura staliniana e opportunista lo ha portato a pubblicare, in una versione, cose orrende scritte nelle ultime righe che si riferiscono a sua madre. Non poteva tagliare almeno quelle prima della pubblicazione?
La pubblicazione su facebook ha potenziale altamente diseducativo; sdogana affermazioni che si possono diffondere nella comunità alimentando e amplificando la confusione e il disordine etico morale latente.
Inoltre è una GRAVE SOTTOVALUTAZIONE della possibilità che si generino volgari emulazioni, non solo linguistiche, che si autoalimentano nelle situazioni di gruppo sociale, in particolare tra i giovani, grazie anche ai dispositivi elettronici di comunicazione (effetto virus). Gli avvitamenti in questo habitat possono avere conseguenze difficilmente prevedibili anche nelle relazioni genitori figli e nei passaggi tra le tappe dell’età evolutiva che, come è noto, si supportano anche nelle relazioni tra pari e ai confini tra una fase e l’altra dello sviluppo cognitivo e sociale.

La qualità delle persone con le quali, eventualmente, il Sindaco si è consultato prima di pubblicare questa versione è decisamente pari alla sua. Affrontare situazioni complesse non è decisamente il suo mestiere.
Politicamente è un contenitore senza contenuto, cinico e amorale senza senso etico, ma colmo di stalinismo latente ibridato alle movenze ruffiane dei lacchè sempre in processione in gruppo nelle case ad elemosinare il consenso elettorale. Un Sindaco per caso uscito da quelle Primarie del PD di cui tutti sanno.
Un Sindaco che ha dichiarato il falso anche ai suoi elettori (spese per i balli a Londra e le dichiarazioni in Consiglio sugli stanziamenti) se avesse un minimo di dignità politica non si sarebbe nemmeno candidato.

UN SINDACO CHE FA CAMPAGNA ELETTORALE USANDO LETTERE ANONIME E’ INDEGNO DEL RUOLO CHE RICOPRE E DISONORA TUTTA LA COMUNITA’ CHE DOVREBBE RAPPRESENTARE Lista Civica per Borgotaro

Risposta di Io,tu e le rose 07:18 - 03/06/16

Cristosanto
quante parole

e pure scritte bene

per delle biskerate
..........................
siamo convinti ,quasi tutti,che aver pubblicato la lettera d'insulti,sia stato ,quantomeno inopportuno
e per di più,in tempi,
come minimo ,
sospetti....

ma quel che mi delude di più del suo pregevole scritto,
amico mio carissimo,
è la demonizzazione dei viaggi a Londra a spese dei cittadini...

perchè mai un sindaco non dovrebbe farlo?

Rappresentare il paese all'estero,credo sia ,più che un diritto,un dovere per i sindaci e per tutti coloro che
abbiamo eletto anche perchè ci rappresentassero...

le bugie ,
invece,
sono altra cosa
se le dice
se le ha dette
(se le abbiamo dette

chi meno chi più)

magari andrà all'inferno,ecco...
ma in buona e numerosa compagnia.

Risposta di Giuseppe Toffanin 06:45 - 10/06/16

Originale la posizione di "io tu e...";
Non sta scritto da nessuna parte che un paese di 7000 abitanti spenda mediamente negli anni circa 10.000 euro all'anno per andare a Londra e a New York a ballare e mangiare con soldi pubblici.
Giocare a fare il Ministro degli esteri a chi giova?
Giova a chi paga il 70% di tasse se ha una piccola impresa individuale?
Giova ai disoccupati?
Giova a chi è costretto a chiedere da mangiare agli enti che distribuiscono cibo?
Giova a chi non riesce più ad andare in pensione?
Giova ai giovani che non riescono a trovare un posto di lavoro?
...
Le bugie le dicono tutti!
Non mi sembra la stessa cosa dichiarare in tv che non ha speso soldi pubblici quando da che c'è tanto di fattura.
Un Sindaco non è una persona qualsiasi, in alcuni Stati simili menzogne costano la carriera politica, qui sono normali anche prt lei dal nome così bucolico.
Bertrand Russell sosteneva che la nostra visione del mondo dipende dal colore delle lenti che si indossano; di che colore sono le sue lenti Signor "io tu e le rose"
Grazie, gt

Risposta di Io ,tu e le rose 11:48 - 10/06/16

Le mie lenti sono del colore dei raggi del sole che lasciano passare...
fosse per me
le porterei sempre nere
ma l'ottico sconsiglia

troppo scure non van bene!

e sia chiaro che il nero non è assolutamente il colore politico che preferisco

ho amato molto il rosso

e il verde

il bianco soltanto nei petali di rosa

Risposta di Giuseppe Toffanin 21:34 - 10/06/16

Le lenti colore dei raggi de sole sono la luce dell'Illuminismo ma questa luce non lascia passare; é la luce della ragione.
Anche la religione viene ricondotta da Kant nei limiti della Ragione Pura.
La ragione "obbliga" alla verità.
Chi può dire che è bene che circa 14 persone si sono fatte male cadendo a piedi a causa delle buche in centro?
Nessuno! Ma il meccanismo del voto clientelare premia chi ha creato queste condizioni.
Lei signor "io tu e ..." dovrebbe argomentare versus le mie affermazioni.
Lo faccia punto per punto.
Io sarò felice se i suoi argomenti saranno più "potenti" ed efficaci dei miei.
Un insegnamento fondamentale che ho ricevuto recita più o meno così:
Il soggetto epistemico é un semplice strumento biologico della ragione che cerca sempre argomenti contro se stesso; se ne trova affina e modifica il suo pensiero. Se non li trova ha ancora motivo di sostenerli. Mi dia argomenti contro e sarò felice.
Ma che siano argomenti.
Grazie, giuseppe toffanin

Risposta di Io,tu e le rose 08:06 - 11/06/16

Esimio dottor Toffanin
amico carissimo

se io obbedissi alla sua provocazione
e facessi quanto Lei mi chiede
cadrei nella sua stessa scelleratezza

di rimanere
cioè
impantanato
in un'abnorme analisi
di situazioni
limitate e limitanti

Proprio Kant ci insegna,parlando della "Sintesi a priori"come l'intelletto debba penetrare,raccogliere ed unificare la molteplicità degli accadimenti
nello spazio e nel tempo
per essere ricondotti ad un'unità essenziale
priva di solipsismi
accuse
vendette
faide
e ciò che di peggio esiste nello viver civile

Senza sintesi
a priori
e a posteriori

e senza com-passione

la politica è un cane rabbioso
che si morde la coda

è lesionismo
ed autolesionismo

Risposta di Giuseppe Toffanin 11:52 - 11/06/16

Rilegga Kant; per il Grande filosofo dell'illuminismo solo lo spazio e il tempo sono sintetici a priori. Infatti cita innumerevoli volte la fisica newtoniana.
Sono contento che ha introdotto il termine solipsismo da me suggerito in altre occasioni. Ma il solipsismo non abita nelle inferenze logiche che io ho proposto.
Lei svia dalla questione principale perché non ha argomenti contro.
Certo io non le mando a dire, ma lei proprio non osa nemmeno pensarle; perché?
Perché non dice se pubblicare quella lettera é bene o male per la comunità e soprattutto per i giovani?
Cosa pensa di un Sindaco che ha addirittura messo in dubbio il mio titolo di studio e quando ho portato i documenti non ha nemmeno voluto vederli?
Cosa pensa di un Sindaco che spende e spande in tutte le direzioni e poi crolla un pezzo di soffitto a 20 centimetri dalla testa di un bambino e tutti zitti compreso un mio candidato nel 2011 presente il giorno del crollo.
Il mio non è odio; é il racconto della verità ( bruttissima) che pochi hanno il coraggio di vedere.
Il re é nudo e lei continua a vederlo vestito: Perché?
(un giorno il re -un po' tiranno- si presenta sul trono davanti al popolo completamente nudo; nessuna lo nota, perché?
Semplicemente perché un re non può essere nudo.
Solo un bambino grida: il re é nudo e tutti vedono quello che non potevano vedere. Il popolo da l'assalto e prende il potere.
Quanti anni ha Signor "io tu e le rose"? Io ne ho 11 e gli stessi occhi di quel bambino. Cerchi i "suoi 11 anni" e assaggerà il sapore della libertà.
Giuseppe Toffanin (non ce l'ha un nome un po' più corto)

Risposta di Giuseppe Toffanin 11:10 - 14/06/16

Finalmente ho capito la difesa ad oltranza dei Sindaci e soprattutto del Sindaco Rossi che negli anni hanno speso centinaia di migliaia di euro di soldi pubblici per andare a ballare a Londra e New York.
La chiave é contenuta nel nome.
Come ho fatto a non pensarci prima; sono proprio ingenuo!
É il fornitore dei BOUQUET di fiori per le innumerevoli FIRST LADY che trovano nell'evento Una Grande occasione di scambi ... non solo culturali.
"IO TU E LE ROSE" ecco l'indizio talmente evidente da non essere notato.
Ora che tutto é scoperto ci dica Signor fiorista: che gusti hanno le First lady... ci dica, ci dica, ci dica...

Giuseppe Toffanin

Risposta di Io,tu e le r...ase 16:20 - 14/06/16

In inerenza pura intenzionale
mettiamoci in parentesi
secondo l'epochè husserliana
..........................................
..........................................
ei fiori
è vero i fiori
..................

ma non li vendo
solo li coltivo

donandoli soltanto a chi li aggrada

Risposta di Io 08:39 - 15/06/16

....ma voi due dove vi rifornite?

Risposta di Io,tu e le rose 11:45 - 15/06/16

Simpaticamente ironica,a domanda rispondo

mi autorifornisco di
mentuccia
pimpinella
crescione
lavundula
maggioana
timo di monte
tarassaco di collina
iperico
erba di San Giovanni
e tante tante ancora.

...che ,cercando,si trova!

 
Risposta di Paolo Magnani 10:01 - 03/06/16

Un analisi "politica" sui like di facebook fa venire i brividi tanto quanto la lettera autominatoria del sindaco

Risposta di Giuseppe Toffanin 06:51 - 10/06/16

Sono nuovo dei e nei Social, chiedo a Paolo Magnani cosa significa: l'analisi sui like fa venire i brividi come la lettera.
Grazie, gt

Risposta di Paolo Magnani 22:50 - 10/06/16

Ecco... è nuovo sui social... questo comunicato è stato il classico "boomerang"....zak! Perso le elezioni...

Ma perché dite che ci sono 2 versioni della lettera anonima quando NON E' VERO?

Risposta di Giuseppe Toffanin 13:23 - 11/06/16

Ci sono 2 versioni della lettera:
Una con le ultime righe tagliate e l'altra con la facciata del lato b intera dove compare anche il riferimento a sua madre.

Dimmi delle cause del crollo dei consensi; considera anche la pubblicazione dell'ultimo volantino che puoi trovare sul sito:

Grazie, giuseppe toffanin

Risposta di Paolo Magnani 23:10 - 11/06/16

Allora, una cosa è "due versioni" un'altra due foto della stessa lettera.....
Il crollo di consensi? Bà.. La scorsa volta tutti i "no cava" l'hanno votata, questa nessuno...

Risposta di Giuseppe Toffanin 13:36 - 12/06/16

Le 2 foto non sono riferite alla lettera.
Anche se le 2 versioni presuppongono 2 foto o scannerizzazioni.
I Comitati sono leggermente mutevoli, nel 2011 mi hanno votato e ora perché hanno votato Rossi?
Non sono nemmeno riuscito ad ottenere una risposta ai messaggi inviati; perché?
Grazie, giuseppe Toffanin.

 
Risposta di Paolo Magnani 21:34 - 03/06/16

Toffanin, scrive 2 foto differenti. Oltre a quella "ufficiale" è in possesso di un'altra? Potrebbe condividerla? Grazie

 
Risposta di Marazzi Linda 21:47 - 03/06/16

Per chiarezza... Ricapitolando:
Un sindaco riceve una lettera anonima presso il Comune: un bieco attacco personale e all'istituzione, come recentemente accaduto ad altri sindaci, anche in Valceno, per temi similari.
Relegata nell'ufficio comunale, come meritano sproloqui vaneggianti, non avrebbe raggiunto il traguardo di trasformare la politica in aggressione, se proprio il Sindaco non l'avesse pubblicata su Facebook per strumentalmente commentarla "per cercare un confronto con le idee, sulle idee". Un proficuo confronto si cerca con argomenti diversi.
In conseguenza, il dibattito che é seguito risulta decisamente normale, ed anche espressione di democrazia.
Ben venga se nel frattempo emergono ulteriori informazioni e verità, pur se a qualcuno danno un pochetto fastidio...

 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2017