L'ennesima caduta di massi sulla strada provinciale n. 28 nel tratto tra ponte Lamberti e Varsi.

MA FINO A QUANDO DOVREMO SOPPORTARE ANCORA QUESTA VERGOGNA E PERICOLO?? MA FINO A QUANDO, ANCHE ALCUNI BARDIGIANI E VALCENESI, CONTINUERANNO A SPUTARE CHE LE MIE DENUNCE IN PROVINCIA (DA TEMPO HO FINITO IL MANDATO) PER LE STRADE ERANO SOLO "CAMPAGNA ELETTORALE"?? MA FINO A QUANDO SI PENSERA' SOLO ALLA TI-BRE, CISPADANA, PEDEMONTANA, APERTURA NUOVI CASELLI AUTOSTRADALI MENTRE NOI SIAMO IN QUESTE CONDIZIONI???

Anche nell'ultima seduta di consiglio a metà dicembre, dopo 12 anni di interrogazioni, mozioni richiesta di urgenti e radicali interventi, avevo lanciato l'allarme per la situazione viaria in montagna. Con l'indebolimento e la "messa in liquidazione" delle Province" avvenuta dopo l'approvazione del decreto Delrio e per i tagli finanziari imposti, la situazione delle strade è ormai molto grave. Ormai esistono due province quella della pianura dove si pensa, con centinaia di milioni di € di sviluppare una articolata rete stradale guardando al futuro e la provincia abbandonata dell'Appennino dove non si ha nemmeno il diritto alla sicurezza sulle strade. Io, come molti altri pendolari (impiegati, lavoratori,studenti) percorriamo tale tratto di strada almeno 10 volte la settimana. Ma cosa si sta aspettando?? Forse un dramma?

Temo che ormai in città (vicino al lavoro, gli ospedali, alle scuole e a tutti gli altri servizi) non ci si renda conto del dramma dell' Appennino! Altro che piangersi addosso! Ormai si pensa più a salvare il lupo che a difendere l'occupazione, il lavoro le strade i servizi per l'uomo che sempre più a fatica vive in montagna. Basta alla visione romantica di chi vede la montagna come un'isola felice, (abitando però in città!!), basta a chi ci vuole insegnare come vivere restando ben lontani da queste zone.

Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2017