Bonsoir, monsieur,
perdonate l'ora tarda, ma un pensiero attanaglia il petto di questa giovane donzella. Ho notato,conversando con alcuni giovanotti locali, una certa grettezza mentale ed una limitazione di vedute in approcci relazionali. Ordunque, tralasciando la mia storica e libertina discendenza e figlia di un padre licenzioso, domandommi questo "E' insito nella natura degli abitanti di Bedonia, piccola cittadina tra le montagne disegnata, avere questo spazio di vedute che non va oltre il proprio naso (e magari fosse quello del monsieur Cyrano de Bergerac, cadetto di Guascogne!) oppure son stata così sfortunata da conoscer solo esponenti di una tale ristrettezza di pensiero? Me tapina, se fosse così!

Dunque vi pongo il quesito: Sono le montagne che accorciano la versatilità di pensiero o è questa piccolissima fetta del Parmigiano che detiene il primato di pidocchieria mentale e ristrettezza nel giudizio oltre che pettegolezzo come comune denominatore? Non siate permalosi e non prendetela malamente, il mio è solo uno smaliziato e innocente dubbio per il quale vorrei essere illuminata.

Vi chiedo di perdonare la mia intrusione, una mademoiselle a quest'ora dovrebbe essere tra le coltri a riposare.

Bonne nut,
mademoiselle De Sade.

Risposta di Ruggero 18:27 - 16/10/10

Egregia Signorina De Sade,
come ben puo' leggere io desidero risponderLe con semplice italiano perche' ho studiato sia francese che inglese ma poco mi e' rimasto di entrambe le lingue! Nelle mie reminiscenze di francese pero' le posso garantire che il suo scritto porta alcuni errori, le assicuro che il "buonasera signori" dell'inizio si scrive "Bonsoir Messieurs" (plurale) mentre per quanto riguarda la coda del suo scritto dico che "buona notte" si scrive "bonne nuit"! Certamente la tarda ora l'ha portata fuori strada nello scrivere cosi' come nel disquisire sul solito luogo comune che chi abita in localita' montane o collinari abbia chiusure mentali rispetto a chi abita in citta', sono discorsi che ormai trovano il tempo che trovano!! Dal suo intervento ritengo che Lei Madame si erge a questo giudizio dall'alto della sua appartenenza al vivere cittadino!!

Comunque le do un consiglio, nell'elargire su noi montanari queste perle di bonton e richiami all'apertura mentale non si nasconda dietro pseudomini di tipo Rinascimentale Francese perche' quell'epoca ricorda di una donna, tal Maria Antonietta, che disse al popolo sottoposto e affamato di mangiare brioches al posto del pane (frase veritiera o no!) e poi mi sembra che non riusci' a continuare a vivere nelle sue frivolezze ma fini' per perdere la sua reale testa per mano proprio del popolo schernito e rozzo! D'altra parte anche allora le Dame di corte amavano disquisire con pettegolezzi continui il loro vivere quotidiano sui pretendenti alla loro mano! Era l'epoca del nobile francese vestito sempre bene, arrogante e strafottente assetato di lusso e dissipatore ma poi pure lui e' finito per sporcarsi le scarpe col fango del popolo ignorante ed è stato sopraffatto!!

Le rimangono due possibili scelte: sia se stessa ma accetti il pettegolezzo perche' insito nella natura umana da sempre curiosa e mostri quindi Lei l'apertura mentale, Lei che di certo va al mare d'estate con Novella 2000 oppure inizi con "Bonsoir Messieur" e finisca con "Bonne nuit" e si metta a parlare in maniera ricercata con il polso della mano destra che si piega su se stesso continuamente come le Dame di corte di allora erano solite fare!! In quel caso pero' deve poi saper scrivere in francese , perche' non ci credera' , ma tra questi rozzi montanari esistono alcuni che possono tradurlo perche' emigranti per lavoro in terra parigina, è forse a questi che doveva rivolgersi per trovare un uomo acculturato e di aperture mentali dotato come lei cerca!! Allarghi quindi il campo e magari lo trova anche in questa zona impervia, difficile pero' che poi possa con lui girare in carrozza da Re Sole, molto piu' facile che giri con lui in una piccola 4 x 4 sporca per ben 7 mesi all'anno.....l'inverno qui è lungo!!

Spero di non essere stato maleducato in questa mia risposta che non vuol essere per niente risentita nei suoi confronti, desidero salutarla a suo modo con Bonsoir Mademoiselle!!

Ruggero

Risposta di Filippo Nei 12:00 - 17/10/10

La De Sade non saprà il francese ma sul quadro che fatto del paese non ha tutti i torti.

Risposta di Simone 11:28 - 18/10/10

Io invece ho letto della storia della De Sade, e devo dire che mi sembra di scorgere qui uno scontro tra lei e Ruggero, per cui anche Remo non ha capito mentre Ruggero ha capito bene!

Trovo comunque stupendo il loro battibecco! E la De Sade, caro Claudio è proprio donna secondo me!

 
Risposta di Remo Ponzini 21:22 - 16/10/10

Gent.ma mademoiselle De Sade

Il suo post ha fatto ridondare il mio, ormai affaticato, cervello. Mi ha sorpreso e scioccato. Le confesso che sono rimasto veramente stupefatto, incredulo e persino trasecolato da tanto invadente furore letterario. Indubbiamente il suo fulgido stile, la sua inimitabile maestria, la sua assiomatica propensione per l'arte dello scrivere fanno presumere che disponga di cultura umanistica e di suggestioni poetiche.

La sua ricercatezza è unica ma anche molto atipica; è altresì evidente che mai aveva postato in precedenza su questo forum; l'avrei individuata.
Senz'altro molto stravagante, ineffabile ed impudica.

Le dirò che di primo acchito gli epiteti  "grettezza mentale"  e "limitazione di vedute" che ha appioppato agli abitanti del ns. paesello, di cui anch'io faccio parte, mi erano parse generiche, gratuite ed anche un po' vili considerando che non manifesta il suo nome. Ma poi ho pensato che i suoi improperi e le sue invettive erano forse dettati da qualche esperienza personale negativa o, più probabilmente, da un suo intento volutamente provocatorio.
 
Come vede la comprensione ha prevalso sull'innato istinto di risponderle per le rime. Il fatto poi che fosse femmina mi ha indotto alla indulgenza.
Ognuno ha i suoi limiti ed il mio è quello di aver sempre subito il fascino delle donne; ma non abusi della tracimante attrazione che sa emanare.

Che dire poi del suo nickname ??? Non passa inosservato e non fa certo pensare ad una casta verginella. Il riferimento al personaggio più inverecondo che la storia ricordi è stato da Lei voluto e ricercato con sapienza.
Si era ripromessa di apparire spudorata, strafottente ed incontrollabile.
Ha colto nel segno.

Remo Ponzini.

P.S. Non faccia caso al Ruggero. Non ha saputo cogliere la sua dotta ironia.

 
Risposta di Claudio Agazzi 21:25 - 16/10/10

Buonasera demoiselle,
la sua è certamente una provocazione, magari lei è anche un bel monsieur, e non una donzella a cui duole il petto.

Ma, stando al gioco, le posso dire che nel 1989 discesi queste valli per andare a vivere in città, era il settembre 1989. Fui sbalordito nel trovare tanta provincialità in una città. Era il periodo che impazzavano le Volvo familiari, i fighetti erano vestiti tutti uguali, gli universitari conoscevano San Pancrazio, Collecchio e le Maldive. Ignoravano invece che in Italia ci fossero città come Roma, Venezia... L'inglese veniva considerato una persona e non una lingua.

Mi convinsi allora che spesso i luoghi comuni fanno fatica a scomparire ma sono proprio tali: luoghi comuni. Compresi subito come la nostra montagna, con tutte le vicissitudini avute, era in realtà molto più cosmopolita e aperta della città di allora.

Ma parliamo di vent'anni fa. In effetti in questo periodo grazie all'avento di Internet siete migliorati.

Cordialmente

Claudio Agazzi

 
Risposta di TerraTerra 12:15 - 18/10/10

alla De Sade secondo me piacciono molto gli uomini di grettezza mentale... molto...

 
Risposta di mademoiselle Madelein-Laure De Sade 13:30 - 18/10/10

Monsieur Ruggero,

la stanchezza che accompagna l'ora tarda e l'indugio nei piaceri mi hanno impedito di rileggere e controllare lo sgrammaticato intervento di ieri. Non posso che arrossirne... Si tratta di una pagina scritta di getto, ponendomi e ponendovi la fatidica domanda, che ho inviato senza neppure rileggere. Questa è la mia unica attenuante, ma ciò non significa che io non abbia conoscenza della MIA lingua madre (il francese). Tantomeno giudico poco importante l’ annosa quaestio o frutto dell’insonnia di una mademoiselle! Forse è vero che la prosa troppo tornita non si addice alle profondità dell’anima, a meno di non essere Stendhal... ma risponderò alle vostre provocazioni, cercando di essere esauriente.
 
La scelta del nick è dettata da molte ragioni, on ultima del fatto che la mademoiselle in questione ,come la sottoscritta, è figlia di un uomo licenzioso e la sua natura inquieta ricorda la mia. Il mio percorso di passione e perdizione nel quale ho trovato la mia successiva illuminazione ricorda moltissimo la figlia di quell’uomo di facili costumi, ma non sono certo la portabandiera delle pudibonde!
La vostra provocazione, nella quale mi ponete come un ‘deus ex machina’ che “si erge a giudizio” è assolutamente errata, perchè io non ho espresso alcuna opinione, ma ho semplicemente e smaliziatamente posto un quesito a me stessa e ai gentiluomini che avrebbero voluto rispondermi. Errate inoltre quando sostenete che  io abbia “elargito perle di bon ton” perchè non è di bon ton che si tratta ma di grettezza mentale. E’ evidente, monsieur, che voi non leggete attentamente o non comprendete la VOSTRA lingua madre.
 
In ultimo, i contenuti dei giornaletti da servetta (dei quali credo voi vi dilettiate), non sono mai stati interesse per una mademoiselle del mio rango. Sono una donna misoneista fino all’osso e passo le mie estati ascoltando musica jazz e musica classica e Vi assicuro che i miei gusti sono degni di una centenaria. La vostra semplicità nello scrivere (che probabilmente deriva da quella vostra unica fonte di informazione “novella” ) mi fa sorridere... L’invito a cercare un gentiluomo dalle ampie vedute (pur senza carrozza) in queste zone impervie dagli inverni lunghi, NON E’ IL NODO DELLA QUESTIONE. Lo trovo irrispettoso oltre che inelegante.
 
Prego il gentiluomo che è in voi di astenersi dal fare ulteriori commenti e rispondere chiaramente al mio dubbio espresso. Augurandomi di non dover ritornare sulla questione.

Una riverenza ancien régime.
Mademoiselle Laure De Sade

Risposta di Ruggero 13:55 - 18/10/10

Rispondo senza inutili giri di parole alla sua domanda iniziale:

SI, Lei è stata sfortunata ed ha conosciuto gli elementi piu' chiusi mentalmente, forse ignoranti, senz'altro privi di studi classici e romantici e altrettanto inclini al pettegolezzo!! Ritengo doveroso aggiungere che tale percentuale e' sovrapponibile ad ogni parte del mondo!!

La lunghezza del mio intervento precedente era esclusivamente dovuto alla mia errata conclusione di arrogante scherno da parte del suo iniziale post!! Gli esempi di appartenenza sono gia' manifesti in questi scritti ovvero alla prima parte rientra il sottoscritto mentre alla seconda parte di elevata cultura e mancanza di chiusure mentali fa sicuramente parte il Remo Ponzini!!

Addio.

Risposta di Ruggero 16:04 - 18/10/10

Ah scusi Mademoiselle De Sade, ho dimenticato anche di dirle che a conferma della mia appartenza al tipico ragazzo gretto, rozzo e scarsamente dotato dal punto di vista della sensibilita' artistica, io ascolto tanti tipi di musica, comunque lontana anni luce dalla profondita' del genere da Lei indicato!

Il comune legame al mio ascoltare sono sempre le urla di mia madre infatti io cambio il genere in base ai periodi ma lei non cambia mai la sua frase ovvero: "AbbassaAAA ma sei sordo??". Raramente l'ho sentita dire: "Questa e' bella!!".

Non avevo dubbi che la sua scelta invece cadesse sul Jazz e/o musica classica, ritengo quindi che con Remo abbia piu' punti in comune che non con il sottoscritto, con lui avrebbe un contraltare paritario nel discutere mentre con me finirebbe per farmi da......mamma!!

 

 
Risposta di Claudio Agazzi 16:19 - 18/10/10

Beh, a me piace tantissimo questa "demoiselle".

Una bella dama fine '700 metà '800 come non ne capitano tutti i giorni. Qui abbiamo la fortuna davere un'eroina vivente di uno dei tanti romanzi francesi che tanto mi piacciono.

Così di primo pensiero volo con la mente alle figlie di Papà Goriot, in tutte le loro "specialità". O sempre delle stesso autore la bellissima dama rovina famiglia in "Cucina Bette". Mi perdoni l'accostamento Signora, non sicuramente riferito alla sua persona ma al suo personaggio.

Sembra di rivivere l'atosfera parigina di quell'epoca, sembra di sentire il rumore dei cavalli trainanti la carrozza.

Qualche mese fa a Parigi per immaginare questa atmosfera mi sono recato al museo Carnavalet, un edificio abitato a fine 600 dalla Marchesa di Sévigné la quale era solita organizzare quelle "feste" che tanto immagino piacerebbero alla demoiselle De Sade.

Che dire... che bella novità questa Dama... ci voleva.

 

Cordialmente

Claudio Agazzi

 
Risposta di ARCHIMEDE 20:50 - 18/10/10

Generalizzare è sempre sbagliato , gettare fango sulle persone delle nostre montagne è offensivo . Possiamo dire invece che le nostre montagne sono state vittima di uno spopolamento terribile che ha portato via le menti migliori e tante persone in gambissima che hanno avuto successo altrove , putroppo le attività locali rimaste il più delle volte non sono particolarmente " tecniche " ma per la maggior parte manovali .

Anche a me è capito di confrontarmi con persone del posto su argomenti importanti , il livello del confronto spesso è molto basso e deludente, spesso manca l'attaccamento al proprio territorio , la mancanza del senso del bello , la voglia di collaborare e di aprirsi agli altri .

Per fortuna quello che conforta è che vi sono persone di passione e di una generosità che difficilmente ho trovato altrove .

La cosa che mi fa particolarmente rabbia è che molti giovani locali invece di cercare di recuperare il meglio delle proprie tradizioni e di rivalutarle in un ottica moderna , spesso hanno comportamenti deludenti.

Fino a quando vi saranno persone che vanno nei torrenti con le batterie per pescare, altre che abbandonano rifiuti nelle scarpate etc... significa che il livello generale della nostra comunità è ancora molto basso.

Risposta di mademoiselle Madelein-Laure De Sade 02:35 - 19/10/10

Messieurs Remo e Claudio,
Voi mi avete restituito il piacere perduto della conversazione galante.
E questo è quasi un salotto ancien régime.

Monsieur Archimede,
Eureka! Avete trovato la chiave? Avete trovato la spiegazione di questo mondo che va a rotoli nonostante la passione e la generosità dei vostri luoghi, che non ha trovato altrove?
L’ennesimo che non ha compreso il mio quesito,che forse avrei dovuto porre in maniera  elementare! Vi prego di rileggere attentamente e lentamente il mio primo post, previo respiro profondo. La sottoscritta NON ha generalizzato, nè gettato fango; ha chiesto solamente un parere a qualche interlocutore possibilmente “elastico” ponendo UNA DOMANDA.
Monsieur Archimede, siete andato a l’ école con Monsieur Ruggero?

Monsieur Ruggero,
quanto al discorso che potrei farvi da mamma, mi rendete annoiata oltre ogni limite. La singolar tenzone ha già fiaccato la vostra energia? Non posso crederlo.
Mi costringete a dire con l’Ariosto “che non pur per citta di e per castella, ma per tuguri ancora e per fenili,spesso si trovan gli animi gentili”.
Leggo con piacere che la musica appassiona anche voi. Che ne pensate del concerto n.1 per pianoforte e orchestra di Chopin? Non sembra composto per un pomeriggio di pioggia da trascorrere sotto le coltri davanti al fuoco?

Serva vostra.

P.S. Ditemi, le giornate in ufficio sono così tranquille oppure i vostri lacchè lavorano quanto e più dei miei?

MESSIEURS,
è stato un piacere.
Tornerò se mi vorrete.
A bientot,
mademoiselle Laure  De Sade.

 

Risposta di Ruggero 10:02 - 19/10/10

Mademoiselle De Sade,
Le rispondo in maniera galante e gentile confermandoLe purtroppo che mi sembra che sia Lei a non aver capito il mio primo intervento! Ma ahime' non ha capito nemmeno i miei successivi, seppur eseguiti in italiano molto piu' semplice e meno ricercato del suo scritto, pieno di francesismi e richiami letterari che la maggior parte dei lettori non capisce e nemmeno cerca di comprendere, con una semplice ricerca in internet!!

Tutto questo per dirLe che un forum richiede linguaggio semplice e diretto per meglio fissare i concetti negli interlocutori mentre Lei è piu' adatta a scambi epistolari con i vecchi modelli cartacei delle pergamene con penne ad inchiostro di china, ben lontani dalla tastiera di un iMac! Vedo in Lei, mani sottili e magre di una scrittrice con grande tormento interiore!!

Al sottoscritto non interessa lo stupido argomento iniziale se non per arrivare a pungolare il suo forte carattere che subito traspare nelle successive risposte che confermano che deve interloquire con persone come Claudio o Remo! Persone studiose ed acculturate!

Sono infatti rimasto ammirato dalla sua capacita' di lessico e ho trascinato la discussione per vedere altri suoi scritti in un modello di un tempo che fu, purtroppo pero' io guardo al presente e quel tempo di poeti, pittori, pensatori e frase fatte personali per descrivere la realta' del tardo '800, non mi interessa! Forse l'ho proprio annoiata volutamente per spostarla sui sopracitati interlocutori!

Le voglio confidare che in tanti mi han subito chiesto chi fosse questa Signorina che attaccava dall'alto del suo sapere! La massa capisce di piu' Ruggero e solo un nocciolo capisce Lei, Claudio o Remo! Io non ho fatto altro che fare il traduttore del suo modo di scrivere difficile da capire per la maggior parte della gente! L'ho semplicemente attaccata e Lei si è risentita, pure tanto e ha fatto ben tre risposte quando di certo la sua intenzioni era solo quella di lanciare il sasso della discussione!

Aurevoir, Mademoiselle De Sade, la lascio con la speranza che possa intervenire in altri argomenti di piu' acceso dibattito sulla realta' contemporanea! Ha azzeccato in pieno lo pseudonimo perche' tutti lo ricorderanno e in tanti cominceranno a collegarsi al forum per vedere le sue risposte per la gioia di Gigi che forse ha scoperto una regina che fa discutere e fa aumentare i collegamenti al sito!!
Di certo Lei seduce con lo scritto se poi fosse anche bella, povero uomo "moderno" se Gigi avesse il coraggio di invitarla alla cena di fine anno, il suo sarebbe il tavolo centrale tra i commensali!!

Risposta di Simone 10:51 - 19/10/10

Rimango ancora sulle mie convinzioni, qui il battibecco e' tra Ruggero e la De Sade solo che la Madame, a dispetto di quello che sembra sta perdendo, perche' non resiste alle provocazioni del nostro farmacista che è proprio tremendo e che fa finta di non capire!! I due si stimano, sono due caratteriali e si vede dagli attacchi piu' sottesi della De Sade e manifesti di Ruggero!

La De Sade io la immagino su una Mongolfiera di quelle della Bella Epoque con gli abiti di quel periodo, con sotto Ruggero vestito da contadino che cerca di farla cadere a terra! Mi rimane questa immagine di questa discussione tra la "nobile" e il "populista"!! Complimenti ad entrambi e a tutti gli altri perche' in tanti, secondo me vi stanno leggendo!! Non sono molto convinto che la Madame sia colpita dai modi gentili, ma posso anche sbagliarmi!!

Risposta di michele porcari 17:02 - 19/10/10

ahahah ahahah ahahahahah

 
Risposta di Remo Ponzini 11:12 - 19/10/10

Gent.ma mademoiselle De Sade

Lei è senz'altro riuscita a smuovere la ns. assopite membra ed a ridestare, con il suo sferzante linguaggio, le ns. obnubilate menti.
Questo forum è stato pervaso dalla sua magna eloquenza e dalla sua pungolante irriverenza.
Un fiume in piena che ha invaso la nostra valle assonnata con la sua esuberante tracotanza non disgiunta da una sagace capacità introspettiva.

Nel suo percorso ha cozzato contro l'impulsività primitiva e selvaggia del Ruggero che non ha saputo cogliere le sue pugnaci, ma anche avvedute, riflessioni.
E' un po' rozzo il ragazzaccio; ama quell'orrenda musicaccia trance e quei gruppi rock modello U2; roba fracassona che appassiona solo lui. I suoi gusti fanno pendant con il suo ribollente carattere. E la sua irriguardosa insolenza ha raggiunto il culmine quando l'ha contraddistinta come una possibile madre.

La ringrazio per l'apprezzamento che ha manifestato nei confronti di Claudio e del sottoscritto. Siamo senz'altro del  " ancien régime " ; quelli che, per intenderci, quanto interfacciano con una pulzella di alto lignaggio, sono soliti accennare un inchino rispettoso.

Non mi ha stupito che Lei amasse Chopin; avevo percepito la sua sensibilità già dal suo primo post. Amo molto questo impareggiabile compositore; furono i suoi celebri " notturni " che mi invogliarono ad appassionarmi della musica classica quando ero ancora ventenne (molti secoli fa). E mentre sto scrivendo assaporo in cuffia il concerto n.1 che ha suggerito. Ed amo anche il jazz ed il ritmo sincopato della bossa nova.

Lei è piombata nel forum come un fulmine; questo fa presumere una sua specifica conoscenza della ns vallata. Si manifesti e ci racconti qualcosa di Lei; basterebbero poche e graditissime righe. O vuole mantenere questa aureola di mistero  ???

A presto.
Remo Ponzini

N.B. Onde evitare fraintendimenti tengo a precisare che con Ruggero ho un ottimo rapporto personale; qui si scherza, si cazzeggia e si combatte con spade di cartone.

 
Risposta di Barbara Cavalli 20:39 - 19/10/10

Onestamente non so da dove cominciare perchè i post che hanno suscitato il mio interesse sono tanti. Comincerò da Ruggero che, devo dire, mi trova pienamente d'accordo nella sua perizia storica - letteraria - linguistica - sintattica, in riferimento all'intervento di Mademoiselle...
Passerei poi al caro Remo che, tanto per non smentirsi, non perde occasione di corteggiare signore o signorine, seppure anonime, ed essere un galantuomo d'altri tempi.
Infine mi rivolgo a lei, cara Mademoiselle de Sade. Il suo intervento è fin troppo accurato stilisticamente, evidentemente ha avuto la grande fortuna di poter frequentare scuole di un certo tenore o semplicemente ha potuto dotarsi di una cultura che non tutti possono avere. Certo, è facile parlare quando gli strumenti a propria disposizione sono così affinati, ma non tutti, cara signora, hanno la stessa sua fortuna. Ed ecco la grettezza e la chiusura mentale che lei lamenta in alcune persone della nostra valle.
Esiste un cantante, di cui lei sicuramente ignorerà l'esistenza, che si chiama LIGABUE e sa cosa sostiene? "LA CULTURA TI ALZA LA VOCE" è vero! Cerchi quindi di non alzarla troppo e porti rispetto per coloro che, più sfortunati di lei, non hanno potuto dotarsi di quegli strumenti che aprono la mente e reggono il confronto con chiunque. Cordialmente 

Risposta di Gianluca 10:07 - 20/10/10

Guarda Barbara, secondo me, per la prima volta questo Forum ha avuto una discussione stupenda tra interlocutori eccelsi! Da una parte le galanterie di Agazzi e Ponzini e dall'altra lo scontro-incontro tra la De Sade e Raggi che trovo epico!

Il perche' è dovuto al fatto che i due usano dei giochi di parole per ammettere entrambi il quadro comunque desolante del paese! Inutile nasconderlo Barbara! Raggi infatti trascina la De Sade dove vuole ovvero in un bagno di umilta' culturale perche' e' consapevole che lei sia di estrazione sociale piu' elevata rispetto alla maggior parte degli abitanti del suo paesello ma nello stesso tempo gli dimostra di tenerle testa un po dappertutto nel lessico e pure la sovrasta in certe parti, cosa che la De Sade non sopporta!!

E' Raggi che da una lezione alla De Sade perche' gli dimostra quello che dice con le parole ovvero che tutto il mondo è paese e lo fa sulla pelle della stessa De Sade e cosi' come la gente del suo paese ha delle mancanze culturali e sociali anche la De Sade ha delle mancanze rispetto a Raggi (vedi francesismi!). Ma e' la De Sade che da una lezione a Raggi sul far partire una discussione da una semplice domanda, da li i due costruiscono tutto, due fenomeni che dal niente fanno un castello semplicemente perche' la De Sade non riesce a far dire a Raggi una semplice risposta!! La realta' e' che uno è insegnante dell'altra e viceversa e sta proprio qui la bellezza di questa fantastica coppia del Forum, pagherei per assistere ad un loro scontro dal vivo perche' sono due specchi, due persone camaleonte, per cui complimenti, complimenti e ancora complimenti! E pagherei per vederlo tra Lei, Agazzi, Ponzini e tu stessa Barbara per vedere altri modi di discussione su una semplice domanda! 

Cosa succede poi e' evidente perche' nello scontro, Agazzi e Ponzini subiscono il fascino letterario di questa donna splendida e colta mentre tu Barbara subisci il fascino letterario umile di Ruggero! Tutto secondo previsione! 

Vorrei che tu Gigi commentassi questo post con le tue parole al riguardo perche' se lo meritano! 

Risposta di Barbara Cavalli 14:47 - 20/10/10

Ciao Gianluca, mi permetto di darti del tu visto che lo fai nei miei riguardi, evidentemente ci conosciamo. Mi dispiace che tu abbia frainteso il mio post dove io non facevo altro che esprimere un semplice e modesto giudizio, visto che questo era stato chiesto, sulla questione posta da Mademoiselle de Sade.
Non ero certo in disaccordo con lei, anzi, tutto il mio rispetto sulla sua persona e sulla sua evidente cultura. Simpaticamente poi citavo Ruggero e Remo e, credimi, non perchè io ne subisca il fascino letterario, che comunque apprezzo molto, ma semplicemente perchè sono entrambi arguti e sagaci e in questo forum sono figure di spicco.
Concludo dicendoti che concordo con quanto sostieni, tranne per la prevedibilità che ho dimostrato, visto che non credo tu possa conoscermi così bene da dare un giudizio così preciso. Ti saluto cordialmente

Risposta di Remo Ponzini 14:54 - 20/10/10

Carissima Barbara,
abbisognava questo blog di nuova linfa al femminile.
Questo ci permetterà di impreziosire questo già grasso salotto con la perspicacia delle tue considerazioni.

Tu hai giustamente affermato che ci sono persone hanno avuto la fortuna, rispetto ad altre, di poter frequentare scuole che gli hanno permesso di erudirsi e di acculturarsi. Ma a prescindere da ciò va anche precisato che tanti hanno preferito mettere il cervello in naftalina perchè afflitti da pigrizia e da abulia mentale; ovvero hanno optato per immergersi nell'ozio più profondo.
Non per nulla nei sette vizi capitali l'ACCIDIA ha il suo solido scranno; il grande Aristotele la definì " l'abito del male " e la " malattia dello spirito ".

Ecco perchè io nutro sempre grande ammirazione, ed anche sana invidia, quando interagisco con persone che posseggono l'arte dello scrivere.
E nei loro confronti non posso che riversare la mia stima, il mio apprezzamento ed il mio rispetto.
Va considerato che il loro "sapere" è frutto di una continua e costante ricerca fatta di applicazione ed operosità.

Giorni fa leggevo che in un comune della Toscana, ad un concorso per un posto da vigile urbano al quale partecipavano anche laureati, dovettero annullare la prova scritta perchè i temi svolti erano pieni di errori di ortografia e di sintassi. Stesso discorso per un concorso per entrare in magistratura (impensable, erano tutti avvocati).
Queste notizie non possono che provocare disgusto e preoccupazione. Ai miei tempi non erano tollerati neppure in quinta elementare.
Certamente un vuoto scolastico raccapricciante ed un disinteresse allarmante verso la propria formazione personale.

Comunque, tornando alla sign. De Sade,  quella che inizialmente pareva una invettiva era senz'altro una provocazione. Anch'io quando bersaglio il Ruggero lo provoco intenzionalmente per sentirlo ... ruggire. Gli ho persino maltrattato gli U2 !!!!

La verità è semplice e l'ha ben compresa il Gianluca.

Abbiamo creato un teatrino virtuale dove ognuno di noi recita il suo copione con gioa ed estrema libidine. Ormai ne fai parte anche tu e non puoi più sottrarti.
Tu sei l'occhio apparentemente disincantato che tutto osserva.
Sei un po' stupita, molto perplessa, a volte affascinata ed a volte indignata.
E' la magia del web; nessuno ha architettato ciò.
Tutto è sorto spontaneo ma lo strale l'ha lanciato la mademoiselle Madelein-Laure De Sade.

Non posso che ringraziarti.
A presto.
Remo Ponzini.

Risposta di Barbara Cavalli 20:22 - 20/10/10

Ciao Remo, è sempre un piacere leggere i tuoi scritti e anche tu a cultura non scherzi! Hai toccato un tasto, quello della preparazione scolastica, che, per ovvie ragioni professionali, mi sta molto a cuore. Purtroppo molti giovani di oggi ignorano le regole basi della nostra stupenda lingua italiana. Sui perchè ci sarebbe da aprire un dibattito senza fine, sicuramente difficile da capire e interpretare.
Detto questo, anch'io nutro profonda ammirazione verso coloro che, per qualsivoglia motivo, approfondiscono le proprie conoscenze e, come giustamente tu dici, non mettono il cervello in naftalina. Devo dirti che non si è neppure più abituati a sentir parlare e leggere testi scritti  in modo corretto, senza locuzioni volgari o sgrammaticate.
Quando poi si fa riferimento, con dovizia di particolari, ad argomenti quali la storia, l'arte, la musica o quant'altro, si rimane davvero a bocca aperta. Un caro saluto a te e a tutti coloro che ancora apprezzano le buone letture e il saper scrivere.

Risposta di mademoiselle Madelein-Laure De Sade 21:20 - 20/10/10

Mademoiselle Barbara,
sono lusingata dal vostro commento e dal vostro modo di porvi nei confronti della sottoscritta.
Io ho menzionato l'Ariosto, voi mi avete prontamente proposto "il rochettaro di correggio". Siete deliziosa!
Voi avete reso questa discussione veramente leggera!
Sorride fragorosamente questa mademoiselle!
Uno dei ritorni a casa più divertenti degli ultimi anni e vi assicuro che so divertirmi.
Al vostro confronto, la bottiglia di borgogna di stasera è stata un'autentica sciocchezza.
Perdonate la brevità di questa mia, ma le risate mi rendono difficile scrivere.

Bonne chance madame.
Mademoiselle    Laure   De Sade.

Risposta di mademoiselle Madeleine-Laure De sade 22:23 - 20/10/10

Madame Barbara,
ora che ho calmato le mie risate FRAGOROSE, devo rimproverarvi la vostra poca stima.
Voi credevate, avendo letto dei miei gusti centenari e solo perchè ho menzionato Chopin, che non conoscessi quel soggetto che si è giocato un certo numero di sinapsi in alcool e fumo? Oh ma fille!
L'autoironia è una qualita seducente e deliziosa, non abbandonatela mai: rischiereste di apparire acidula e sareste da evitare come un centro commerciale la vigilia di Natale.
Se dipendesse dal mio modus operandi, vi rilasserei nel modo che conosco e che il mio fortunato ex amante ha gradito più di un'orchidea nera sul vassoio della prima colazione.
Ma questa è tutta un'altra storia.
Bonne nuit, Madame.

Risposta di mademoiselle Madeleine-Laure De Sade 22:38 - 20/10/10

Mon cher ami Gianluca,
non insinuate liasons dangereuses tra me e i gentiluomini presenti in questo luogo dell'immaginazione. Perdonerò la vostra giovanile insipienza. L'unica cosa sulla quale non errate è che la sottoscritta e monsieur Ruggero (che apprendo essere un farmacista e al quale suggerirei il nick di un antiflogistico) sono complementari. L'umile cadetto con la zappa e la nobile madame con il fioretto, in un intrigante duello letterario che appassiona tutti, indigna qualcuno, invita alla sottile partecipazione. Noblesse oblige.
Mi sforzerò di essere alla portata di interlocutori "che non hanno avuto la fortuna di aver studiato" per essere meglio compresa, giammai fraintesa.
La scelleratezza, come qualunque altra cosa, è più stimolante se dietro c'è un pensiero forte.
Deliziata di aver fatto la vostra conoscenza,
Mademoiselle Laure De Sade.

P.S. "DOMATA" dalla foga letteraria di monsieur Ruggero? Mi fate tenerezza.
Soltanto io scelgo i finimenti e le chiavi che possono sottomettermi.

Risposta di mademoiselle Madelein-Laure De Sade 22:57 - 20/10/10

Monsieur Remo,
vorrei ringraziarvi per i complimenti che avete rivolto alla mia persona ed ai miei gusti.
Voi stendereste il vostro mantello sopra una pozza di fango per consentirmi di attraversarla indenne. Altrettanto porgereste la mano o il braccio per accompagnarmi.
Dal momento che siete curioso di conoscere particolari di vita di questa mademoiselle, per adesso vi dirò che ho un cervello funzionante, un cuore appassionato ed un'anima alquanto serena..
In quanto a voi, siete un gentiluomo straordinario.
J'ai l'honneur d'etre votre servante.

Mademoiselle Laure De Sade.

Risposta di Ruggero 07:45 - 21/10/10

Mademoiselle De Sade,
noto con piacere che si è lanciata in uno scambio epistolare continuo con il nostro moderatore che se da una parte puo' essere contento di aver trovato una scrittrice appassionata e immersa nella sua vasta cultura classica-umanistica, dall'altra purtroppo, la nostra "Enfant Prodige" ha il difetto di scrivere ad ogni ora! Povero Gigi che nella cura di un Forum in internet, voleva fare un semplice passatempo, ed invece qui ha conosciuto un nuovo lavoro!! 

In questa sequela di risposte mi par di ritrovarmi sui banchi di scuola superiore con l'insegnante di allora esaltato dalla lettura giornaliera della DIVINA COMMEDIA! Ogni risposta è un girone dantesco dove la nostra nuova amica ne ha un po per tutti, sia per i buoni e sia per i brutti! Mi va di dire, che ahimè, se IO non sono certo da ritenersi bello e/o piacente, voglio pero' augurarmi, per la nostra nuova "maestra", di possedere solo la mentalita' criticona di Dante, ma non le sue sembianze, soprattutto il suo famoso naso!! Come l'artista toscano si compiace continuamente di se stessa e del suo sapere! Se cosi' fosse capirei perche' parla di un ex-amante, di sicuro perso di recente!

Il farmacista che qui scrive, ha subito notato la ricerca del termine "antiflogistico" che trova troppo tecnico per una signora delle sue virtu' letterarie e quindi ritiene frutto di ricerca sul web per meglio colpire gli interlocutori, che non frutto del proprio "sacco personale" di sapienza! Cosi' come vede scorgersi una competizione tra quella che vuole essere la Regina dell'argomento e l'intromessa Barbara! Solita competizione femminile? La nostra "Enfant Prodige" vive di esibizionismo letterario e non sopporta altre Mademoiselle nel circondario? Poco incline alla battaglia seppur dice di amarla??

Or su dunque, non si infervori nuovamente per il mio intervento che non vuole essere irriverente, spocchioso o maleducato nei suoi confronti ma sempre provocatore e puntiglioso, ammetto per suo insegnamento, dato che ormai mi abbasso ad essere suo alunno!!

Qui vorrei correggere l'amico che sopra interveniva, dicendo di vederla su una Mongolfiera svolazzante, col sottoscritto nel tentativo di farla scendere! Il mio metodo non sarebbe quello di bucare il pallone ad aria calda di quel tempo, ma semmai usare le mie conoscenze magistrali al fine di preparare un emulsione in Cascara Senna da farle bere tutto di un fiato! Avrei raggiunto due fini, farla scendere e farla chiudere in una stanza diversa da dove scrive, per la calma di tutti ma anche per agevolare il sonno....del povero Gigi!! 

Le faccio un inchino e la saluto Mademoiselle, aspetto che Lei si giri su se stessa, e le faccio di certo un altro saluto proprio dei nostri moderni tempi!!

Con amore e riverenza,

Ruggero

 
Risposta di Patrizia 07:07 - 21/10/10

gustoso, dotto, ironico, ...movimentato, intelligente. Complimenti a tutti i "personaggi".

"La commedia dell'arte"  è sempre attuale, come tessuto prezioso della società di tutti i tempi.  Spero ci siano ancora molte "puntate". E permettetemi di aggiungere come mia personale riflessione, naturalmente presa a prestito da chi ben sapete " honni sois qui mal y pense! ( e spero di aver scritto correttamente!) 

Risposta di Cristina 09:53 - 21/10/10

Anch'io voglio complimentarmi con tutti gli interlocutori di questo post, simpatici, ironici e molto intelligenti, ma lasciatemelo dire ... la Sig.ra De Sade, sta suscitando molto interesse tra tutti noi, con garbo ed eleganza, ed è riusciuta a movimentare questo Forum partendo da una sua semplice constatazione.

 
Risposta di Claudio Agazzi 10:18 - 21/10/10

Però è strano, una Signora del '700, '800 francese non si nasconderebbe, anzi, farebbe di tutto per apparire. Apparire in tutte le sue grazie, i suoi vestiti, i merletti, le sue carrozze trainate dai cavalli e invece? Invece qui assistiamo ad una Dama di quell'epoca che si nasconde.

In quei pochi casi di "reclusione" forzata, come ne "L'educazione sentimentale", volendo analizzare il comportamento quasi similare di Madame Arnoux, la reclusione era spinta dall'amore, dalla vergogna. In questo caso non vedo questa esigenza. Questa dama non è amata e non ama nessuno di noi, questa dama non ha compiuto atti scellerati che la costringano al rifugio. Come mai allora questa dama che così tanto incarna quel bel periodo della storia francese si comporta in questo modo?

Mi rimane questo dubbio, se questa dama non fosse una dama? Se questa dama fosse solo e sottolineo solo un mero esercizio di una o un burlone?

Cordialmente

Claudio Agazzi

 
Risposta di Remo Ponzini 10:22 - 21/10/10

Ed ecco esplodere lo scontro mediatico tra le due giovin donzelle; anzi ... tra le due recalcitranti amazzoni.
Sembrerebbe una banale divergenza sui contrapposti gusti musicali ma la motivazione è più recondita ed è riposta nel caratteraccio bellicoso ed indomito della mademoiselle Madelein Laure.
 
Fiato alle trombe !!!! Non per dare inizio alla marcia trionfale della Aida ma per una messa da requiem ancora da comporre.
Nel breve volgere di poche ore la illustre dama d'oltralpe, non paga delle tumultuose provocazioni precedenti, ha deciso di sferrare la battaglia finale con l'intento di fare ribollire questo forum sino alla esplosione.

E con profonda pervicacia ha colpito al cuore la Barbara nipotina prediletta del ns. patron.
Ma il ns. Gigi, dietro una maschera di apparente mestizia, ridacchia sornione sotto i baffi che non ha.
Il suo forum, che procedeva stancamente al pari di una locomotiva sbuffante ed asfittica, ha raggiunto livelli di eccellenza facendo schizzare l'auditel ad  un gradimento pari al 99,99%; e con il fresco ingresso di Patrizia abbiamo sforato il 100%, nuovo record mondiale.

Cara mademoiselle Laure è Lei la adrenalinica  fautrice di questo orgiastico ed istrionico sconvolgimento.
Ha trasformato un riluttante locomotore in un TGV ad alta velocità.
Ci ha confezionato e propinato una bomba anfetaminica  che neppur il nostro baldanzoso e temerario farmacista avrebbe saputo concepire.

Si proprio quel farmacista rutilante ed ora anche divin commediante , che, disperso nei grovigli dei gironi danteschi, la vorrebbe collocare agli inferi.

Io non posso che prostrarmi ai suoi piedi dopo le gratificanti considerazione con cui mi ha onorato. A bientôt.

Risposta di Ruggero 16:17 - 21/10/10

Desidero rispondere a Remo ed in uguale misura alla Signorina De Sade, esprimendo pubblicamente che STIMO tantissimo la Mademoiselle per quello che ha saputo fare in questo Forum!!

Come giustamente afferma il buon Remo era da tempo che si sentiva il bisogno di una scossa! Qui si e' avuto qualcosa di piu'! Molti le hanno dato della spocchiosa, non capendo la sua ironia e sentendosi offesi, ed io ho cavalcato quell'onda perche' la gente vuole questo...vuole soprattutto lo scontro!! Mi sono messo a capo dei gretti e rozzi e me ne dispiace, perche' in realta' io la penso come Lei, almeno in parte! Siamo due gocce di liquido di diversa natura che non fara' mai una soluzione ma sempre un emulsione di acqua in olio o viceversa, olio in acqua, anche se la sua marcatura politica e' identica alla mia e la VEDO!! E il buon Gigi ha detto subito: "C... siete uguali, due caratteri dominanti!!".

Ancora di piu', piace lo scontro tra uno sconosciuto/a che porta con se aria di mistero e il conoscente di cui si sa tutto!! Mi sono comportato da furbo e ho nascosto la mia relta' che pero' in tanti hanno visto, o almeno chi mi conosce davvero!

E' pur vero quel che si dice, ovvero che tutti leggono di Lei, non certo di me, perche' colpiti dalla novita', nessuno lo dice apertamente, ma chi ha internet lo apre giornalmente! Io sono soltanto di contorno ed ho ecceduto nel mio ultimo intervento attaccandoLa oltre misura e finendo per essere maleducato e non ironico come par Lei! Di solito il mio pessimo carattere mi fa attaccare chi stimo davvero per piegarlo rapidamente al mio volere o pensiero, cosi' accade spesso con Battoglia che non è mai intervenuto in queste discussioni! 

Tutto questo per dire che esco da questa discussione non risultandone degno perche' non erudito come gli altri interlocutori e per evitare di spostare le contese su stupidi battibecchi privi di un classicismo che non è presente nella mia cultura! Lei Signorina De Sade mi ricorda una persona che ho conosciuto tanti anni fa...o forse mi sbaglio, non ho mai conosciuto!!

Come diceva un ragazzo in un intervento, il sottoscritto è effettivamente un camaleonte perche' cerca sempre di nascondere con giri di parole, le mancanze letterarie evidenti, prive di studi classici, rispetto a Remo o rispetto a Lei, Mademoiselle!

Quello che poi ci siamo detti con Remo e Gigi in email private posso dirlo pubblicamente, perche' nasconderlo? Ovvero:" Cavolo e' mostruoso/a, non riesco a piegarLo/a e vincera' Lui/Lei, mi sta massacrando, perche' mi e' nettamente superiore per cui devo offendere!!" e i miei due amici sono testimoni e possono confermarlo!!

Spero che Lei sia persona vera invece che virtuale e che possa partecipare alla cena annuale del Forum, dove mi scusero' direttamente! Immagino che quella di quest'anno sara' una cena affollata perche' in tanti vorrebbero sperare che Lei esistesse davvero per conoscerla e che sia carne e ossa e non solo tastiera e mouse! Chissa'?  

Dico questo perche' ammetto le mie lacune e aggiungo pero', che il Forum NON è mio e NON ho nessun interesse a tenerla ancorata qui! Vorrei che ci rimanesse perche' come ho detto in altri interventi riuscirebbe a chiarificare col suo intelletto gli argomenti! Quelli noiosi avrebbero linfa viva!

Mi attengo alla frase del girone dantesco che meglio mi si addice ovvero "Fatti non foste a viver come bruti", non sono certo Ulisse, ma mi pongo agli inferi come lo mise Dante nel famoso canto per la sua scelleratezza!! Lei invece di certo non è da Inferno e nemmeno da Purgatorio!!

Adieu, M.lle De Sade.

PS: Passero' da codardo nella singola tenzone, non so e non mi importa, rientro nella mia ignoranza!! Per chi odia i vigliacchi chissenefrega, qui devo riconoscere i miei limiti!!

Risposta di mademoiselle Madelein-Laure De Sade 13:57 - 22/10/10

Mon cher,mon amour  Ruggero!

Il dissidio cosmico fra i princìpi di PHILIA (amore/amicizia) e NEIKOS (Odio/Discordia) di Empedocliana reminiscenza,poi formulato da Freud nel conflitto psicologico di Eros e Thanatos! Ecco cosa siamo noi,monsieur de mon coeur!

Una forza che non sussiste senza l'altra!

Complementari! Uno non ha ragione di essere senza l'altro!

Eros e Thanathos,i greci lo avevano già capito(come tutto il resto)e dopo di loro molti hanno visto in questa stana coppia di amanti, Amore e Morte, la sublimazione del più trascendente tra i sentimenti umani.

Ricordate che l'odio e l'Amore sono separati da un confine troppo sottile per essere percepito e che il FUOCO DELLA PASSIONE non fa distinzione tra bene e male.

Mi auguro che i vostri impegni e non numerosi lacchè vi diano tempo di entrare in questo virtual spazio priviliegiato, al massimo nella giornata di domani..

..altrimenti con gentilezza ,mi dileguerò.

Non ho ragione di essere senza di Voi.

Diabolicamente serva vostra,

Mademoiselle Laure  De Sade.

 
Risposta di Remo Ponzini 15:41 - 21/10/10

Caro Claudio,
ti dirò che in primissima battuta era venuto anche a me un piccolissimo dubbio che fosse una donna camuffata ed avevo ipotizzato che potesse essere un gay.
Ma la mia perplessità è svanita con la velocità della luce.
Questa è una femmina superlativa da qualsiasi lato tu la voglia immaginare o esaminare.
Fidati del mio intuito infallibile.

Sprizza grazia, fascino, seduzione, magia, suggestione e quant'altro da ogni parola che scrive, dalle sue reazioni emotive e dalle sua capacità relazionali.
Il fatto poi che disponga di una elevata cultura e di una eccelsa proprietà di linguaggio non può che conferirgli quella sicurezza solidissima che la colloca in una posizione dominante. A costei bastano le sue viscere per captare ogni ns. fragilità.

Mi fa sovvenire il testo di quella canzone di Ligabue citato dalla Barbara Cavalli che recita: la cultura ti alza la voce.
Lei è perfettamente conscia di ciò ed usa, perchè sa usarlo, del potere di cui dispone.
Ecco perchè non si nasconderà mai dietro una falsa modestia o ad una qualsiasi forma di ipocrisia.
Lei ama l'intelligente sfrontatezza; ama captare l'attenzione di tutti; avrebbe senz'altro voluto fare il direttore d'orchestra o, quantomeno, le sarebbe stato congeniale.

Alla fine di questa equazione il risultato è uno solo: femmina.

Ciao. Spero di vederti domani o sabato mattina.

Remo Ponzini

 
Risposta di Remo Ponzini 19:31 - 21/10/10

Caro Ruggero,
ti sei auto flagellato al pari di un santo ...masochista.
Penso e spero che la tua sia una semplice boutade " ad usum delphini " e quindi vedi di recedere dai tuoi propositi di abbandono e smettila di fare i capricci.
Credevo che il verbo " arrendersi " non facesse parte della tua cultura personale e familiare.

Ti avevo fatto notare personalmente che avevi fatto uno scivolone linguistico quando avevi salutato la mademoiselle Madelein-Laure.
Conoscendo il tuo carattere irruente sono convintissimo che tu volessi solo accentuare il contesto sarcastico del nostro cicaleccio.
Non rientra nel tuo dna offendere di proposito qualcuno; sopratutto se si tratta di una donna.

Tu avevi scritto così (faccio un copia/incolla) :

" Le faccio un inchino e la saluto Mademoiselle, aspetto che Lei si giri su se stessa, e le faccio di certo un altro saluto proprio dei nostri moderni tempi!! "

Per queste cose si fa un semplice gesto di umiltà: SI CHIEDE SCUSA .

Ciao.
Remo

 
Risposta di Claudio Agazzi 21:05 - 21/10/10

Ciao Remo,
purtroppo, ma anche per fortuna, questo week end sarò in quel di Innsbruck per concedermi un po' di "caldo" tango argentino... ma rimanderemo di una settimana...

Per quanto riguarda la Nostra... mmmm e ancora mmmm. :) Il gioco è davvero bello e devo dire che la qualità della scrittura straordinaria. Proprio questa qualità mi fa pensare più ad una rappresentazione che ad un Essere. Difficile che oggi possa veramente essere presente tra di noi un personaggio di un passato molto lontano. Penso di più ad un abile scrittore che in qualche modo sta scrivendo il suo romanzo.

Lo sta facendo qui, attraverso un mezzo tecnologico, una mix diabolico tra storia, passione, seduzione, ironia, sfida e tecnologia... Sinceramente mi diverste molto.

Vedremo mai il viso di questa Dama? Se lo vedremo ho paura che ne saremo delusi e per questo forse non lo vedremo mai. Magari un giorno questo essere immaginario scomparirà come è arrivato. Magari questo essere immaginario già lo frequentiamo e  magari già lo leggiamo con il suo vero nome, con modi diversi di espressione.

Comunque sia è  un piacere.

Un complimento sincero a Ruggero. Ho assistito a diversi duelli letterari e devo dire che è un gran combattente e una gran mente. Sarebbe auspicabile che in futuro fosse d'aiuto per tutte le altre cause valligiane.

Ah Ruggero, la mia cultura è piccolissima :) mi piace molto però il periodo francese fine '700 fino a metà '800 e questa signora mi ha ricordato molti e molti romanzi letti ambientati in quel periodo

Ciao a tutti

Risposta di lorella aviano 07:46 - 22/10/10

Signorina, ha ragione il Sig. Claudio .. non si faccia vedere e continui a bastonare da "lassù" :)

Risposta di Prof 10:44 - 22/10/10

Meraviglioso dialogo, qui mai visto, inventato ed ambientato sia nel tardo '800 e sia nel mondo moderno perche' ho seguito dall'inizio ogni puntata ed ogni mattina lo rileggo per capirne le sfumature che sono tante! Il tema centrale pero' e' la SEDUZIONE artistica tra la Signorina Laure De Sade e Ruggero! Trovo stupendi i giri di parole di Ruggero che ho seguito anche nella descrizione della storia della Serbia! Esistono infatti parole, che si rincorrono tra uno e l'altra e che fanno capire che la De Sade vuole portarsi via il farmacista dalla "Valle di Lacrime" in cui lui si trova, suo malgrado!  Per Lei infatti, non è certo il "Re degli Ignoranti", ma tutt'altro! Letteralmente parlando la De Sade ama Ruggero e sembra dirgli:" Vieni via con me!" e i due sono una coppia letteraria che fa invidia al resto del mondo (come giustamente afferma la Dama!) tranne a Ponzini e Agazzi che sono al pari della De Sade per cultura! La Signorina ottocentesca segue il Forum e segue Ruggero di cui conosce e ama il disquisire e la personalita'! Secondo me lo segue di nascosto da tempo! La grandezza del farmacista, al quale tendo la mano, sta nel dimostrare la sua cultura vasta, allargata un po a tutto, e storicamente viva, Lui parla volutamente di palloni ad aria calda proprio perche' in quel tempo non erano ad elio (pochi possono aver visto questa piccolezza, solo chi ha studiato!), lei parla di scelleratezza e lui fa l'esempio di Ulisse nel girone di Dante! Attacca la De Sade? La realta' e' ben diversa, e solo per gli ignoranti lui la attacca, in realta' cerca di proteggerla dalle eccessive discussioni di chi non la capisce e la attacca lui in maniera dura e ironica (per spostare su se stesso l'attenzione) per poi sempre pentirsi e spostarsi ad un gioco di parole! L'uscita da canto dantesco nel finale è perfetta cosi' come l'inizio nella descrizione della Dama, che si compiace con la mano che si piega! Meraviglioso! Il finale tra questi due eclettici artisti è evidente ovvero il richiamo all'emulsione è un messaggio che dice che vorrebbe tanto seguirla perche' ne riconosce la grandezza e ne è attratto, ma e' incatenato agli affetti famigliari di un paese che gli sta stretto, che forse lo invidia per la cultura o forse per altro, e che quindi lo fa soffrire! Vorrebbe andarsene ma non puo'! Si descrive come un dannato nel girone di Dante per lanciargli un messaggio di affetto, se tu sei all'Inferno allora ci vengo pure io! La De Sade dialoga con tutti ma si specchia su Ruggero, e la conferma l'avremo dal fatto che se uno sparisce anche l'altra sparisce perche' uno e' la luce dell'altra e viceversa e ben descrive sopra Gianluca!! Bravissimi a tutti e invito alla lettura di questo dialogo tutti quelli che vogliono imparare che nella vita non c'è solo l'invidia per chi sa di piu', non fatevi adombrare dalla conoscenza di chi scrive, ma da quello che scrive e come lo scrive! E' il messaggio di Ruggero a tutti Noi ovvero la De Sade (che è una scrittrice e si vede, lui non ha mai visto ma immagina!) e' persona da amare e non da odiare e attaccare! E Ruggero finisce per chiederLe scuse pubbliche e manifeste! Sono incantato da Te, Ruggero, cosi' come lo è Agazzi, perche' sai abbassare ed elevare la tua scrittura come vuoi, proprio come Dante, ma ti inchini alla grandezza della Mademoiselle De Sade che è chiara ed e' luce viva per Te!! Sono estasiato dalla bellezza dei termini di Ponzini che trovo fantastico anche in altri post, un vero professore e splendida persona umana come poche, pure lui stima Ruggero! E colpito dagli interventi bellissimi e attenti di Agazzi. Unica cosa in ombra sono alcuni stupidi interventi che dimostrano cosa circonda questi personaggi, di cui è certa di sapere la De Sade, ovvero il vuoto ideologico e le scemenze! Forse era meglio per loro leggere e non intervenire a rompere la bellezza di questo vortice letterario e storico! Unica speranza di luce in Barbara che per cultura, non è affascinata da nessuno, anche perche' dimostra di essere una donna molto preparata. Per la gioia di tutti noi, spero che non si dicano addio come sembra, ma che tornino in altri gironi danteschi, di certo io non saro' a leggerli con l'invidia della maggior parte della gente che preferisce stare al bar a bere che farsi delle sane letture di persone come queste! A chi Ruggero ti chiamera' in paese: "Signor De Sade!" rispondigli che non ha capito proprio niente dei tuoi sentimenti e di quelli della De Sade, uomo, donna o gay che sia....siete persone con belta' d'animo e RARE!!! Intanto io torno all'inizio e mi rileggo tutto per vedere tutte le sfumature e spero che Cavalli faccia su voi due, un uscita su Esvaso perche' ve lo meritate come cavalieri dannati di questo stupido tempo e lui che, sa fare bei servizi, allargherebbe la lettura a molti altri che non hanno saputo del vostro incontro! Permetterebbe a piu' gente intelligente di capire le vostre sfumature splendide, in Voi vive la sofferenza dell'intorno, non siete capiti perche' troppo elevati sulla media. Sarete sempre invidiati e inguaribili romantici, portati a soffrire e/o piangere da soli la sera e questa e' la vostra destinazione che vi porta entrambi a scatti di ira che si vedono, dovuti al dolore che avete entrambi.  Secondo me Ponzini ha capito bene, sia il dialogo e sia l'invidia attorno a Voi due, ed è stato folgorato dalla scrittrice che è femmina (perche' di scrittrice si tratta!) se no Ponzini non si muoverebbe cosi. Se Lei Mademoiselle riflette la bellezza di come scrive deve di certo essere una donna meravigliosa, molti poeti lo affermano, soprattutto quelli del Suo tempo, ed e' forse questo che il farmacista percepisce e per paura di essere sedotto davvero, le da sembianze dantesche! La cena con Voi due e con i partecipanti soliti al Forum non avverra' mai, secondo me, troppa gente pettegola e curiosa vorrebbe vedere, troppa gente è invidiosa e non capirebbe, pochi vi amano davvero! Molti vi invidiano come ben dice la De Sade e stanno intorno perche' nel cerchio siete voi due e ne siete coscienti! Quelli che si avvicinano si bruciano e quindi vi lanciano strali oppure ne discutono al telefono o al bar! 

Risposta di Simone 11:04 - 22/10/10

Va bene Lorella... svegliaaaa!! Rileggiti il tutto e cerca di capire perche' non lo hai capito cosa dice la Signorina!! Prova a scrivere cosa hai capito cosi' ridiamo un po'!! Mi sa che la De Sade ti piglia per i fondelli pure a Te!

Risposta di mademoiselle Madeleine-Laure De Sade 13:37 - 22/10/10

Mon cher monsieur CLAUDIO AGAZZI,

voi continuate a sostenere che io sia un uomo e per giunta un burlone. Risponderò una volta per tutte,augurandomi di non dover MAI più tornare sulla querelle.

Sono una donna fuori dagli schemi? Si, forse; anche per la professione insolita che svolgo e che perdonatemi,non posso palesare.

Se nelle mie dissertazioni affiorano nettissime tracce di un inconscio mascolino è perchè ho conosciuto persone di tutti i tipi, ai quattro angoli della terra e ho lavorato in ambienti molto competitivi. In un mondo fatto quasi solo di uomini. In roccaforti di potere maschile.Diciamo che ho potuto sviluppare capacità che raramente una donna deve esercitare e questo ha influito potentemente sulla mia sessualità e sul modo di pormi.

Per questo ho conosciuto il forum e per questo sorrido nel frequentarlo.

Potrei anche deliziarvi con la mia presenza "de factu": rimarreste di sale, non deluso. Potete starne certo.

L'egotismo maschile non finirà mai di sorprendermi, vivessi quanto la Stella Polare.

Adieu.

Monsieur  REMO,
voi avete il dono della divinazione. ("Alla fine di questa equazione il risultato è uno solo: femmina.")

E siete squisitamente gentile.

Enchantè.

Mademoiselle  CRISTINA,
commossa dalle sue constatazioni. Metterò a disposizione per voi, due miei valletti se ne abbisogna, così avrà tempo per curare la sua magnifica persona. Lo consideri un omaggio alla sua femminilità.

Au revoir.

Da ultimo, mademoiselle  PATRIZIA,
io non sono un "personaggio": di fittizio non v'è che il nome.

Adieu.
M.lle  Laure  De Sade

 

Risposta di patrizia 15:27 - 22/10/10

io penso che la demoiselle, palesandosi, perderebbe molto del suo fascino. Avete presente  quanta curiosità ed interesse si concentrava attorno alle dame mascherate nei veglioni di carnevale? E poi, una volta tolta la maschera, tutto si appiattiva e si dissolveva nel movimento della sala. Molto meglio secondo me restare nel mistero e palesarsi solo quando avrà raggiunto il suo obbiettivo. 

Risposta di lorella aviano 19:02 - 22/10/10

Perchè ho commentato questo post? Mah...la natura umana è fragile..Pubblico una risposta soltanto per chiedere scusa..la prima a dover essere bastonata sono sicuramente io.

Simone..stavo dormendo così bene, ma io sono una tale zotica (essì che ho letto tutta Jane Austen) proprio non ci arrivo a queste civetterie letterarie..
ma allora la De Sade e Ruggero? ... Ma la grettezza cosa ci azzecca? Non è un sinonimo di poco acculturato ..

 
Risposta di Ruggero 20:27 - 22/10/10

Mon dieu, Mademoiselle De Sade,
questa sua ultima uscita riesce a capovolgere il mio intento di abbandonare la contesa, disarmato dal SUO sapere!!

Quindi, devo per forza rientrare sospinto da un moto personale d'orgoglio, per far nuovamente da Caronte, di compito diverso da quel dantesco, non piu' portatore di anime, ma bensi, portatore di sapienza e traduzione per il normal lettore!!

Colpiscono in me, come penso in tutti, i termini greci, Eros e Thaatos, da me purtroppo non studiati in passato, nonostante da sempre fossi attratto dalle epiche gesta dei personaggi che calpestavano il suolo ellenico!! Ahime' la mia strada, al primo bivio dopo le scuole primarie, si sposto' verso i libri di calcolo anziche' umanistici!!

Citare in aggiunta Freud, e' forse per rendermi piu' arduo il compito e fuorviarmi ulteriormente dal concetto principale? Devo quindi studiare cose nuove, a me non congeniali, per cercare di tenerLe testa e dire che pure IO finisco per dare ragione ai Greci, che gia' avevano capito che l'Eros era da intendere come Forza aggregativa agli elementi, una sorta di impulso creatore e non certo quell'angioletto che le nostre piu' stupide e semplici menti potrebbero intendere? Cosi' come Thaatos e' il suo esatto contrario ovvero impulso disgregatore negli elementi, il distruttore?

Ammetto che è ormai realta', che questa nostra contrapposizione letteraria, genera di certo una similitudine col pensiero sopracitato, il suo scritto sempre perfetto, genera in me, impulsi di distruzione usando a modi spada, uno scritto semplice da studioso di calcolo, che non puo' fare altro che interrompere il fiume suo di conoscenza, renderlo piu' agevole nel guado una volta bloccato, e consentirmi di studiare, per meglio elevarmi a combattere! Or su dunque, se ci sara' una prossima volta, mi consenta qualche giorno di attesa in piu' per dar risposta!!! 

E' altresi vero che siamo io e Lei avvolti, da un turbine di adorazione, superiore all'amore di cui lei dice, che ci avvolge e che genera una strana forza a rotazione che tutto l'intorno sembra travolgere!!

Je suis très heureux de l'avoir connu,

Le petit garcon Ruggero.

Risposta di mademoiselle Madeleine-Laure De Sade 02:15 - 23/10/10

Mon petit garcon RUGGERO,
grazie; ho già in mano una scala reale.

Ragionar di codesti argomenti e del dissidio cosmico di Eros e Thanatos (che non sono 2 “personaggi epici” che calpestarono il suolo ellenico) in una diatriba così appassionata ed  in questo consesso, con il supporto di una frettolosa e quanto mai sbadata ricerca sui motori di ricerca nel web, fa scadere la nostra conversazione.

Vi rammento che l’ORGOGLIO è un pessimo consigliere.

Non concordo con voi sul fatto che vi sia un “turbine di adorazione” nel quale siamo avvolti, non me ne vogliate;nè tantomeno vorrei prevaricarvi.

Voi chiedete tempo per approfondire gli studi con la volgare espressione “mi consenta qualche giorno in più” rammentando la triste realtà del vostro (e ahimè mio) paese. (Mi sento come Biancaneve in mezzo ai NANI)

Siate genuino! Puro! Siate voi stesso naturalmente,monsieur! Il mio animo  è stato sopraffatto dalla iniziale semplicità, dalla gentilezza e dall’ adorazione,quasi palpabile, con la quale vi siete rivolti a me! E’ quello che mi ha ammaliata. Lusingata!

Ho notato altresì, con mio squisito gusto, la vostra voce briosa, la vostra voglia di duellare, di porvi a fiero antagonista nonostante la definizione che fate di voi stesso quale “studioso di calcolo”. Perdonate questa debolezza alla vanità di una madame: è vero, io prediligo le materie umanistiche a scapito del linguaggio matematico. Dissento sull’universalità del linguaggio matematico come forma di comunicazione. Solo una ristretta cerchia di iniziati è in grado di colloquiare servendosi del linguaggio numerico. Tale lingua, lungi dall’essere universale, è invece profondamente “massonica”, se mi si passa l’espressione.

Personalmente credo che soltanto la musica possa assurgere a linguaggio universale, essa non ha bisogno di esser compresa nella sua intrinseca struttura, non richiede alfabetizzazione alcuna.

Anche i bruti e le fiere ne posso godere.

In segno di riconciliazione,vi porgo una mano da baciare.

Cinicamente serva vostra.

Mademoiselle   Laure   De Sade.

P.S. Avete mai visto il film “Ultimo tango a Parigi?”  Non è meraviglioso come tutto accade in modo così spontaneo e naturale?Non dovrebbe essere sempre così?

Quando si seguono le proprie passioni i calcoli non sono ammessi... e neppure sbadate ricerche in rete.

Risposta di mademoiselle Madeleine-Laure De Sade 10:23 - 23/10/10

Monsieur Ruggero,
se siete veramente affascinato dalle materie umanistiche, posso proporvi un gioco dal quale potreste apprendere oltre che sedare momentaneamente la bramosia di imparare, senza dissipare il vostro tempo in scontati studi su motori di ricerca?

Sono certa che il desiderio di apprendimento avrà da subito un appagamento sia per i vostri occhi che per la vostra mente. Provate a fidarvi di me.

Volete giocare?

M.lle Laure   De Sade.

Risposta di Ruggero 12:49 - 23/10/10

Mademoiselle,
giochiamo pure, anche se non capisco dove vuol andare, mi vuol fare stare su motori di ricerca web tutto il giorno?? Ho poco tempo!! Spero sia un gioco breve!!

Ci tengo comunque a dire che nessuno possiede la SCALA REALE di cui Lei parla, nè IO e nè LEI !! Dai suoi libri non si racconta che anche i Troiani erano convinti di abitare in una citta' inattaccabile ma poi qualcuno li ha fregati?? Si ricordi che sono imprevedibile e scellerato come l'inventore del famoso Cavallo di legno che apri' con l'inganno le porte di quella famosa citta'!!

Cominci

Risposta di medemoiselle Madeleine-Laure De Sade 13:02 - 23/10/10

Mon vantard ami,
sapete cos'è un endecasillabo sciolto?

Sceglieremo insieme una bella donzella di questo salotto virtuale, la adagieremo su un talamo rivestito di morbida pelliccia e la denuderemo quanto basta per avere a disposizione un'eburnea tavolozza.

Successivamente vi porgerò una piuma d'oca ed uno speciale inchiostro e vi detterò un breve poema erotico in endecasillabi sciolti.

Voi dovrete scrivere con cura e maestrìa, sulla schiena e sulle natiche della fanciulla, cercando di tenere a mente tutto ciò che vi detterò.

Sono certa che sarà una meravigliosa prova e verrà così bene che sarà un peccato lavarla via.

Volete accingervi con me in questo "umanistico" gioco?

Umilmente vostra,

M.lle   Laure   De Sade.

P.S.Tra i poemi erotici ho pensato all' "Ars Amatoria" di Ovidio. Perchè,monsieur? Il carme fu bandito perchè era una guida agli amori illeciti e il libertino Ovidio, uno dei miei prediletti, era un lascivo poeta, 3 volte maritato, che tanto ricorda il mio divino padre.

Complesso di Elettra? Touchè.

 

Risposta di mademoiselle Madeleine-Laure De Sade 13:15 - 23/10/10

Non lo trovate meraviglioso?

Ho messo insieme un insieme di versi estrapolati dai tre libri del sommo poeta per lasciarvi una versatilità di scelta ed in modo che comprendiate il senso del carme.

Scigliete il gruppo di versi che più vi aggrada e che è più incline alla vostra voglia di apprendere.

Sono certa che Ovidio Nasone divertirà anche voi. Sono una valida "maestra", mon cher monsieur?

Un inchino,
Mademoiselle Laure  De Sade

Risposta di Ruggero 13:17 - 23/10/10

Qui il gioco finesce mia dolce e astuta Mademoiselle, la grandezza di un uomo sta nel capire quando è giunta l'ora di recedere dalla contesa, inchinarsi e salutando, andare via!! In questo caso mi accingo a muovermi velocemente per frapporre piu' terreno possibile tra me e Lei!!

Mi volto e aspetto che pure Lei faccia la stessa cosa...... poi la risaluto con quel gesto che tanto le da fastidio!! Mi scusera' ma il mio Orgoglio personale e' talmente forte che nuovamente mi fa fare questa cosa sbagliata e maleducata!! Anche qui Lei dimostra ti essermi superiore perche' l'aveva prima previston e perche' non è mai scesa ad insulti verso di me di nessuna portata pero' quando ci vogliono è corretto darli!!

Questo per dire che faccio parte dei gretti ed ignoranti e non raggiungero' mai la Sua Magnificenza!!!

Au Revoir,
Le petit garcon Ruggero

PS: Assolutamente incantato da Lei (evito il francese perche' di getto proprio qui non me lo ricordo!!)

Risposta di Ruggero 14:02 - 23/10/10

Chi conosce Ruggero davvero, parla di Lui come di Araba Fenice, per cui la Mademoiselle che qui da Noi è ormai famosa, forse ha scelto la valle sbagliata per fare passare la sua Carrozza trainata da cavalli bianchi e intelligenti!! Certamente il vento che di solito passa da queste parti potra' allontanare le mie polveri ma spero di ritrovare la forza per ricominciare...... stavolta si potrebbe anche la discussione spostare....su argomenti a me piu' vicini!! Attenta grande Dama a non finire come Maria Antonietta, tua regina!! Pure Lei era tanto sicura del fatto suo ma la testa sul collo non l'ha preservata!

 
Risposta di Claudio Agazzi 16:16 - 23/10/10

Non ce l´ho fatta. Anche dall`esilio austriaco ho voluto vedere come volgeva la tenzone.

Wow (espressione gergale internazionale, nulla di francese). Che dire, una virata brusca, forse anche troppo che il buon Ruggero non ha ne` tempo ne´ voglia di portare avanti evidentemente.

Strano anche il luogo del duello, una sfida classicamente intima, tra due persone, trasmessa qui sul un palcoscenico aperto a tutti.

Lodevole la mente di questa, considerato la forza con la quale l`ha affermato, Signora.

Stuzzicante la sua perversione, meriterebbe indipendentemente da qualsiasi coinvolgimento fisico, un approfondimento mentale, ma ahime`sono stato dastricamente escluso con un "addio" e quindi sono andato nella sala dei giocatori in questo ricevimento a palazzo, lasciando la signora con le altre signore e con i signori che ancora tendono ad un obiettivo...

Gli ultimi interventi chiariscono la scelta del nome, la chiariscono anche troppo, ma se da un lato sorprendono dall`altro sono quasi dovuti.

Mi spiace l`abbandono di Ruggero, rimane il caro Remo, ma non so se vorra`scendere su questo terreno di contesa e non e`detto che la "Marchesa" lo inviti cosi`direttamente dopo aver ricevuto il rifiuto del buon Ruggero.

Ai posteri...

Intanto questa sera, visto che si parlava di tango, ballando un tango, cerchero´ tra le tante una Signora francese immaginando la piacevole presenza della Signora De Sade

Un saluto

Claudio Agazzi

Risposta di Ruggero 18:13 - 23/10/10

Mon Dieu Mademoiselle,
Lei non ci credera', qui pero' non si capisce piu' una cosa, la sfida è diventata tra di noi intima o di sapere? Le posso infatti assicurare che se nel primo caso sono certo che non sarei mai suo servo o mi metterei mai a capo chino al suo cospetto, anche nel secondo caso nutro dubbi che Lei possa sapere oltre quello letterario??

Se cosi' fosse saprebbe spiegarmi perche' una bustina di Aulin sembra fare come una di Nimesulide?? E' poi vero?? Le dico questo, perche' poco fa un semplice uomo grezzo, lavoratore di terra mio cliente, privo di scuole primarie, mi ha dato la spiegazione esatta?? Da farmacologo vero!! Se lo ha fatto lui puo' farlo di certo Lei, cosi' colta da vantarsene a tutte le ore!! Non me ne voglia ma è un gioco semplice come il suo e puo' parteciparVi o no!!!

Le riconosco Mademoiselle che Lei è davvero seducente in questo suo gioco lettarario!!

I Troiani, erano sicuri dall'alto delle loro mura...... 

Mai servo vostro,                                                                          Ruggero

PS: Cerchi tra i suoi tanto amati poeti di un tempo la risposta??

Risposta di Simone 13:10 - 24/10/10

Grande Ruggero, sei diventato un mito, stai preparando il famoso Cavallo di Troia per la sapiente Dama? Mi sembri infatti un misto di Achille e Ulisse! Per me la De Sade con te ha una Scala semplice in mano e si è sbagliata a sfidarti!

 
Risposta di damaconlermellino 00:10 - 24/10/10

Buonasera a tutti,
ogni tanto mi capita di leggere alcuni interessanti interventi su questo forum che trovo molto stimolante e che mi aiutano a conoscere questi luoghi e i loro abitanti. Come Mademoiselle Madelein-Laure De Sade, non appartengo alla vostra valle, ma ne  sono una frequentatrice occasionale, e contrariamente a Lei, non scrivo in modo così forbito e rispetto alle atmosfere 700/800esche dei romanzi francesi, prediligo le atmosfere dei palazzi Rinascimentali  italiani e gli intrighi della Roma 600esca, ma questo poco importa...

Questo intervento sulla grettezza mentale degli uomini bedoniesi mi ha particolarmente  interessato e divertito .

La cosa che più mi ha colpito al di là dei contenuti seppur interessanti, è stato l'atteggiamento degli uomini che hanno risposto. Vi ho visto tutti particolarmente affascinati dal "gioco", dalla "novità" e dal "mistero" che accompagna Mademoiselle De Sade: atteggiamento tipicamente maschile a cui nemmeno gli abitanti di questi monti si sono sottratti ;-)

Cara Mademoiselle,per esperienza personale le posso dire che non tutti gli uomini di questa valle sono gretti e limitati, alcuni sono particolarmente intelligenti, intellettualmente vivaci e intraprendenti, lo si è potuto notare anche in questa occasione... c'è già chi pensa a Lei mentre balla il tango in terre lontane ;-), se lo sarebbe mai aspettata da un abitante di questi luoghi?

 Queste terre potrebbero piacevolmente sorprenderLa.

Sarebbe interessante poterci confrontare su questo argomento sul quale ho molto da imparare! :-)

Damaconlermellino

Risposta di Emanuela 15:04 - 24/10/10

Non me ne voglia. Mademoiselle De Sade ma Ruggero si dimostra il piu' intelligente perche' continua a darle stoccate ma soprattutto si comprende sempre e si spiega sempre ed è molto ironico perche' prende in giro se stesso, è umile!! I suoi interventi Mademoiselle (anche se ammetto che li capisco perche' ho studiato!!) uno deve rileggerli 3 volte e se all'inizio Ruggero non spiegava, Lei avrebbe fatto da parafulmine agli insulti come su "Alicenonlosa"!! L'attacco a Barbara io lo trovo molto maleducato quando parla di Ligabue??

Risposta di Maria 16:39 - 24/10/10

Ma secondo me la De Sade si vanta tanto ma non ha proprio ancora capito che ci lascia le penne qui con il Farmacista perche' l'ha sta portando dove lui vuole proprio sadicamente come piace a Lei! Il sapere farmaceutico di Ruggero la De Sade non puo' saperlo e se poi nel giochetto intimo si mostrasse lui superiore e per niente timoroso allora la nostra antipatica Signorina avrebbe perso su tutto il campo!!! Secondo me è una lezione che alla De Sade starebbe proprio bene, a meno che non è quello che lei vuole con la cera bollente come punizione corporale??

Risposta di Simone 07:57 - 25/10/10

Chi l'è parso intraprendente Signora Dama....ci dica?? Cosi' per sapere??

Risposta di damaconlermellino 20:43 - 25/10/10

Buonasera Simone,
apprendo ora con rammarico che Mademoiselle ci ha abbandonati e francamente ne sono un pò delusa, per cui non so se abbia ancora senso discutere sull'argomento.

Voglio ugualmente soddisfare la sua curiosità:

quando parlavo di intraprendenza mi riferivo al Sig.Claudio Agazzi, che mi è parso, molto elegante e cordiale come sempre, ma... mi conceda il termine dialettale, un pò  "piacione", leggendo i suoi interventi ho notato in lui  una grande ironia quindi credo che non si offenderà. :-)

 

 

 

 
Risposta di Remo Ponzini 18:11 - 24/10/10

Cara e fulgida mademoiselle Laure,
mi ero ritirato sull'Aventino per meglio assistere alla singolar tenzone che l'ha vista, ancora una volta,  contrapposta al rutilante e pugnace Ruggero.
E mentre Lei con intrigante malizia ci introduce deliziosamente nel regno lussureggiante dell'eros il ns. prode condottiero altro non fa che rotear spade al vento, dispensandoci, nel contempo, qualche vetusta ricetta galenica che non interessa a nessuno.

Ma in questo bailamme di turbolenti cimenti vedo anche scorgere strali di Venere. Le sue impudiche offerte ludiche sono il preavviso di imminenti intrecci licenziosi.

Mi consenta di estrarre il cartellino rosso per quell'irrefrenabile ed indomabile guerriero di cui Lei è segretamente invaghita.
Costui ha reiterato il suo insulto spregevole al momento del commiato.
Questo infante merita di sostare nelle segrete del suo maniero a meditar sui suoi peccati.

Avrà così modo di fustigarlo, almeno cinque volte al dì, sino al totale pentimento. E poi potrà piegarlo ai suoi voleri ...a suo piacimento.

Così fece suo padre, il grande marchese DE SADE. Ma io, per compiacereLa, ho invertito le parti. Spero gradisca.

Ho visto all'orizzonte apparire una nuova donzella nomata : damaconlermellino.
Andrò a riceverLa ed a... scoprirLa.

Suo devoto.
Remo Ponzini.

 
Risposta di Remo Ponzini 18:59 - 24/10/10

Cara signorina Damaconlermellino,
benvenuta fra noi umili abitanti di questa remota valle.
Il suo nick ha qualche vaga risonanza con l'ormai celeberrima mademoiselle Lauri De Sade che si è autodefinita " giovin donzella ".
Presumo che anche Lei sia un fresco virgulto al suo pari; così almeno mi piace configurarLa nella mia obsoleta, ma ancora sognante, mente.

Si è posta con somma cortesia e con grande padronanza di linguaggio. Ciò fa ulteriormente lievitare le qualità intrinsiche del ns. forum facendogli raggiungere livelli di eccellenza inaspettati.
Ed il merito va indubbiamente ascritto ai voi donne, indigene e forestiere, che ci onorate con vs. charme, con la vs. sapienza e con le vs. capacità intellettive.

Lei ha ravvisato nelle ns interlocuzioni una eccessiva compiacenza ed un esacerbato asservimento verso le donne fascinose con cui conversiamo.
Ebbene si, ne convengo ed io mi colloco al primo posto in questa classifica di atteggiamenti che Lei ha definito " tipicamente maschili ".
Non ho mai condiviso le deviazioni aberranti di quel falso femminismo che vi ha indotto ad imitare gli uomini nei loro peggiori e fallaci comportamenti.

La donna è bella, incantevole, fascinosa se resta tale, ovvero se è femmina; se rifugge da ogni amalgama con l'altro sesso.
Ho sempre trovato inconcepibile la moda " unisex " che per tanti anni ha imperversato tra i giovani livellandoli verso il basso e rendendoli indistinguibili.

Lei avrà senz'altro capito, avendo letto anche i precedenti post, che la mia età è alquanto avanzata. Ed avrà forse anche dedotto che il mio pensiero e la mia visione odora di stantio, di cose d'altri tempi. Ne sono consapevole anch'io perchè impatto frequentemente con giovani come il Ruggero, di cui ho grande stima, o semplicemente con mio figlio che ha 36 anni compiuti. Lo stacco generazionale ci deve essere ed è anche giusto condividerne le differenze.

Il ruolo di Ruggero, di Claudio (amante del tango) e di tanti altri è quello attivo dei protagonisti; il mio è ormai quello di spettatore. Ma non chiudo mai gli occhi quando vedo passare una bella donna; e non perdo mai l'occasione di vezzeggiarla e di adularla.
Ecco perchè le sarò parso eccessivamente ossequioso.

A presto.
Remo Ponzini

Risposta di damaconlermellino 21:07 - 25/10/10

Sig. Remo,
la ringrazio moltissimo per le sue parole di benvenuto, che mi fanno sentire meno "intrusa" in questo interessante forum in cui mi è parso di capire , vi conoscete tutti o quasi. Non sono mai intervenuta fino ad ora, perché generalmente trattate temi strettamente legati al territorio, sui quali mi è difficile avere un'opinione che possa essere costruttiva.

Il mio pseudonimo non vuole richiamare in alcun modo Mademoiselle, è solo un omaggio a Leonardo da Vinci e tradisce il mio smisurato amore per la pittura, "Dama con l'ermellino" è a mio parere il più bel ritratto dipinto da Leonardo.

Ha ragione sulla ma età, sono più giovane di suo figlio :-)

Lei ha sottolineato la mia espressione "tipicamente maschili" forse perchè vi ha scorto un accezione negativa che le assicuro non volevo conferirgli, anche se, ammetto che un intervento maschile in particolare mi ha un leggermente delusa , ma non è il Suo.

Non trovo che le sue idee riguardanti le donne siano obsolete, ma al contrario, le condivido pienamente e penso che sull'argomento " femminismo" e "condizione della donna contemporanea" si potrebbe aprire un'alta discussione, ma non è questa la sede.

Le porgo i miei più cordiali saluti,
damaconlermellino

 
Risposta di Silvia 22:35 - 24/10/10

Infinitamente lusingata da questa ((pubblica) lettura. Potrò continuare a leggervi? Il vostro ardore mi crea invidia, il mio è nel cassetto da anni.

Risposta di mademoiselle Madeleine-Laure De Sade 23:13 - 24/10/10

Oh vulgaire garcon Ruggero,
vi siete tirato indietro in una tenzone dai toni spiritosi e leggeri con un esordio tale “ la risaluto con quel gesto che tanto le da fastidio!! Mi scusera' ma il mio Orgoglio personale e' talmente forte che nuovamente mi fa fare questa cosa sbagliata e maleducata!!”

Il gesto dell’amore universale, il gesto volgare del dito mediano, la menzione di farmaci o principi attivi e la volontà di voler a tutti i costi pubblicizzare la sua botteguccia di pastiglie e sciroppi, mi ha veramente disgustata.

La vostra ineducazione non merita la mia ironia e il mio gioco.

Mademoiselle Emanuela, Mademoiselle Maria,
lungi da me l’arroganza di pormi in maniera arrogante o poco chiara perchè troppo erudita. La vostra partecipazione conclusa nel solo attacco, dimostra, ahimè, invece la vostra inappropriatezza ed ironia che non vi fa guardare al di là del vostro naso. E con questo ritorno al mio quesito iniziale. Il sapere farmaceutico di Ruggero? A chi interessa il principio attivo di un antisteroideo? Mi ero illusa di ricredermi di aver conosciuto solo una piccola fetta di individui gretti, grazie alla gentilezza di mademoiselle Patrizia, alla grazia di mademoiselle Damaconlermellino, alla squisitezza di Remo e alla sopraggiunta galanteria di Agazzi.

Ma quando è troppo è troppo. La gente con poca ironia va assolutamente ignorata.

Adieu.

 

Risposta di mademoiselle Madeleine-Laure De Sade 23:52 - 24/10/10

Messieurs,
non siete stati tentati,per spirito cavalleresco,di intervenire in difesa di questa mademoiselle o avete ritenuto non dare credito punto alle illazioni e ripagare gli animi volgari con indifferenza,giacchè, come ebbe a far capir Guido Cavalcanti "gli uomini privi di spirito sono pari a uomini morti"?

Vi pregherei di rispondere voi stessi alla stupidità e all'infantilismo di questo minus habens, pusillanime,che privo di good manners e personalità, è andato oltre il gioco della conversazione galante.

E’ notorio come solo un imbecille,che voglia fare il primo della classe, possa rovinare il divertimento di molti. Ergo questo è un commiato.

Quando l’ironia e il dialogo forbito appassionato scade con offese gratuite, non è il caso che io continui a perdere il mio prezioso tempo.

Ringrazio tutti quei signori, monsieur Remo, monsieur Claudio, Herr Prof. e le fanciulle m.lle  Cristina, m.lle Dama, che si sono intrattenuti con me a proposito di questo argomento e lo hanno fatto con levità e buon gusto.

Mi rammarico per i dialoghi rimasti in sospeso e per i molteplici argomenti per i quali avremmo potuto discettare insieme, ma la quaestio mi ha seccata oltre misura.

Un saluto ed un arrivederci a tempi più propizi, se verranno.

Me ne vado con garbo sconosciuto ai moderni.

Un‘ultima riverenza ancien regime.

Mademoiselle  Madeleine-Laure   De Sade.


P.S. Ringrazio anche il "dominus" di questo salotto virtuale, monsieur Gigi Cavalli, che mi ha dato la possibilità di ragionar con delicatezza, con i partecipanti a questo consesso. Spero di aver dato connotati imprevisti al vostro forum e di aver fornito stimoli intellettuali difficilmente ritrovabili, dal momento che lo stesso Ruggero si è inchinato e mi ha denominato "maestra".
Anche se non ha voluto giocare, privandoci tutti del gran finale.

A voi, monsieur Gigi, la mia più grande stima.

Enchantè.

Risposta di Ruggero 08:05 - 25/10/10

Il sottoscritto, uomo di questa sperduta Valle, ha l'intuito piuttosto forte per capire che questa nuova dama...tanto nuova non sia?? A volte pero' l'INTUITO come l'ORGOGLIO fa fare errori!!!!!

Ruggero

Risposta di Cristina 09:56 - 25/10/10

Mi dispiace apprendere che abbia deciso di abbandonare, anche momentaneamente, questo Forum, era un piacere leggere con che garbo e stile dialogava con tutti, senza mai dimenticarsi di rispondere o ringraziare chi Le aveva rivolto anche una semplice parola .... virtualmente le stringo la mano.

 
Risposta di Ruggero 10:28 - 25/10/10

Caro Remo, ti ho sempre chiamato "maestro di vita" ma stavolta il tuo "alunno" dara' a Te una sonora reprimenda, ahime',l'ardore e l'impulsivita' del mio segno zodiacale ha sempre su di me agevole supremazia sul raziocinio!!

La MICETTA venuta da lontano, propone all'inizio una domanda semplice che mi trova d'accordo IN PARTE come gia' prima ho avuto modo di dire!!

E qui mi spiego meglio, ovvero, la De Sade fa sfoggio di un sapere letterario che tutti noi vediamo e che Tu e Claudio subite particolarmente!! Forse perche' sognate l'accostamento tra bellezza dello scritto e bellezza carnale e reale della scrittrice, non so?? Il problema pero' reale della MICETTA è che ha sbagliato punto di attacco maschile, semplicemente perche' Ruggero, che qui scrive, possiede una sapere che la Mademoiselle non sa, ma non per questo la ridicolizza pubblicamente, ma potrei farlo!! La MICETTA  quindi si dimostra scarsa di UMILTA' che è una componente essenziale per fare colpo sul sottoscritto, senza quella con me si dura 2 minuti!!

Io le ho fatto una semplice domanda del mio sapere come "speziale", e non sa rispondere eppure un uomo gretto e rozzo lo ha fatto e io sono stato ad ascoltarlo compiaciuto! In ognuno di Noi alberga il SAPERE e l'IGNORANZA e le due cose stanno su una bilancia e ci vuole l'umilta' di capirlo!! Se quel contadino mi avesse portato nei campi, io non avrei saputo nemmeno usare l'aratro!! Se Lei vuol portarmi dalla sua parte di sapere io finisco per esserne ignorante ma se la porto dalla mia parte che succede?? Questo se fosse il nostro un battibecco su chi piu' sa!! Preoccupante per Lei che l'uomo che sembra disprezzare possa arrivare a saperlo!! Mentre esaltante per me che un uomo semplice venga a scoprire la BASE del mio sapere con un colpo d'intuito!!

Ora poi la Mademoiselle si porta verso un gioco di Sadismo e sentimentalsessuale per cercare di rendermi ai piu' ridicolo !? Quelli sono aspetti della sfera PERSONALE di ognuno di noi tenuti segreti nella sfera dell'INTIMO!! Che succederebbe se fossi IO a fare la stessa cosa su un suo Forum della SUA valle dove tutti la conoscono?? Starebbe calma e tranquilla a subire?? La mademoiselle si dimostra prevedibile, prevedibile e ancora prevedibile partendo all'inizio con quel nome e NON capendo niente di quanto io faccio ovvero un Caronte del suo sapere, umilmente mi abbasso perche' tutti possano GODERE delle SUE indubbie CAPACITA' mentali e di scrittura e invece vuole condurci sul set di Eyes Wide Shot per sentirsi entita' superiore a noi poveri e rozzi montanari?? Se erroneamente prendi in giro, povera MICETTA, appena ti giri, la tigre che è in me ti da' una zampata mentre davanti Remo butta per terra la sua giacca nuova per evitare che i tuoi piedi si bagnino in una pozzanghera di acqua piovana!!

E' pur vero che mi ha dato una scelta per cui posso anche recedere dal partecipare!! Non sono certo IO il protagonista di questa diatriba!!

Chi è dotato di sapere deve metterlo al servizio di chi non sa se vuole davvero sentirsi utile e grande insieme, io cerco di farlo tutti i giorni mentre LEI se ne sta CHIUSA in se stessa e spocchiosamente lo mostra dall'alto della sua Mongolfiera!! La domanda iniziale deve farla su di se e piu' volte al giorno, poi quando avra' capito potra' dialogare con un PRIMITIVO uomo di Neanderthal, stupido infantile come Ruggero!!

Una Mademoiselle come lei, puo' tendere ad essere dominante con Remo o con Claudio, che sono da lei completamente adombrati, uno le risponde in uguale scrittura e l'altro la porta a ballare tango in abiti dell'epoca! Con uno come me dura invece 2 minuti, se solo pensa di fare dei giochi di parole per ergersi a entita' superiore e/o pensare di condurre lei il confronto!! Puo' anche essere che Ruggero cominci ad essere geloso dei due altri contendenti alle attenzioni della Mademoiselle De Sade, oppure vuole fare l'insegnante della stessa, oppure sentirsi superiore perche' LUI è laureato, tutte le soluzioni sono qui percorribili!! Alcune sono pero' davvero stupide e chi le affermasse sarebbe un uomo o donna davvero piccolo/a!!

La storia vera o fasulla, parla di un cavallo di legno, non certo di bronzo lucente che colpi' i Troiani come segno divino e fu portato dentro le mura della loro inattaccabile citta'!!

Mai saro' suo servo,

Ruggero

PS: Ora sparira', com'è logico che sia, confermando la sua reale intenzione che era quella di ridicolizzarci uomini e donne di questa valle!! Vedremo se dico cose errate?!

Risposta di Simone 11:17 - 25/10/10

Mademoiselle De Sade io la ammiro moltissimo per come scrive, mi emoziona tanto ma lei per me non conosce molto Ruggero perche' lui l'ha provocata e l'ha fatta diventare una gretta e rozza con questa sua uscita cosi' aggressiva!!

Si è fatta prendere anche Lei dall'ira e dall'orgoglio!!  Lo soffre e insieme lo ama e' inutile nasconderlo e siete molto simili anche se lei Mademoiselle si nasconde dietro questa sua sublime scrittura, Ruggero le ha dimostrato che pure Lei e' impulsiva!!

La trovo comunque donna stupenda anche se non so se davvero esiste, non vorrei che fosse lo stesso farmacista perche' sembrate due stesse persone con pari sentimenti, uno sdoppiamento di personalita'! Lo scontro tra Voi è bello e avvincente spero non sia finita! Sembrate du bambini che fanno i capricci solo che tutti noi vi stiamo seguendo e ci state allietando le giornate autunnali! Io noto pero' gelosia di qui e di la'!!

Risposta di Lucia 11:27 - 25/10/10

Ma scusi Mademoiselle ma il gioco di cui Lei parla potrebbe farlo con Ponzini o Agazzi, cosa centra prendersela con Ruggero?? Non ho capito       potrebbe farlo con chi vuole farlo cosi' noi possiamo leggerlo!? Perche' attacca cosi' risentita il farmacista?

Risposta di Pietro Angeli 13:49 - 25/10/10

Secondo me il messaggio di Ruggero è ben chiaro e quindi e' la Signorina che non capisce l'italiano: Ruggero non sa il latino o i classici perche' ha fatto ragioneria, ma sta improvvisando fin dall'inizio con uno sforzo mentale enorme rispetto a Lei Mademoiselle che non fa altro che riportare scritture di poemi che lei ha letto e sa a memoria perche' fa la scrittrice!! Continua a mostrarsi uguale per carattere a lui, ognuno ha il suo sapere ed e' logico che se Lui la porta dalla sua parte, Lei fa una brutta figura! Deve quindi guidarlo come si dovrebbe fare per un uomo primitivo proprio perche' quando lei scrive frasi di poeti estinti , Lui non ha il tempo materiale di cercarne il significato, mi sembra lampante!! Ecco la similitudine con Dante, Ruggero scrive come Dante non perche' lo conosca a fondo anche se lo ha fatto e studiato ma perche' Dante si faceva guidare da Virgilio e dallo spirito di Beatrice.....

Somo meravigliato da questo vostro scontro, qualcosa di mai visto davvero!! Due eccezionali menti!!!

Sono quindi certo che la composizione finale possa avvenire se una prende per mano l'altro, ecco perche' Lui le dice di abbassarsi perche' vola troppo in alto!! E il farmacista non ha tempo di stare a tradurre frasi per lui troppo difficili, deve facilitarle come si fa ai primati!! Un dialogo come da anni non se ne vedevano anche per bellezza dei significati sottesi e le scritture degli altri intervenuti!!

La De Sade e' difficile da capire ma anche Ruggero è difficile da interpretare da lei stessa....anche lui scrive molto alto nel gioco di parole!! Finalmente un Forum che lascia qualcosa a chi legge!!

Pietro Angeli

Risposta di PIETRO 15:43 - 25/10/10

IO HO LETTO E CAPITO CHE QUI LA SIGNORINA VIENE CON I SUOI ASTUTI GIRI DI PAROLE PER PRENDERE PER IL CULO TUTTI E LO FA CON GARBO E GRAZIA FINCHE' UNO NON FINISCE PER PRENDERE PER IL CULO LEI CHE INFATTI SI MOSTRA IRRITATA!!
NON TUTTI SONO FESSI MIA CARA!!! INFATTI LA SIGNORINA SI IRRITA SE UNO NON LA LODA E FINISCE PER IMBRODARSI CON LE SUE PAROLE TUTTI DIRANNO CHE HA VINTO MA LA REALTA' E' CHE HA PERSO E PURE SONORAMENTE!! RUGGERO SEI UN GRANDE!!! ALTRO CHE STIMARVI, VOI VI ODIATE!!!

Risposta di Simone 17:32 - 25/10/10

Guarda Pietro io ho notato invece che nella lettera di addio della De Sade molto risentita, perche' Ruggero gli ha distrutto il finale che Lei voleva, ha ringraziato tutti anche il Prof che chiama ironicamente "Herr Prof"!! Forse sta li la chiave, di questo scontro mai letto tra i due, li e' la verita' del commento fatto da questo professore alla commedia che i due hanno messo in piedi?? Comunque vada grazie a tutti, grazie Gigi e ai tuoi intervenuti perche' è stata bellissima, avvincente, ironica e sentimentale oltre che storica!

A Ruggero e De Sade il mio inchino perche' sono due artisti e attori del nostro tempo uno rozzo e l'altra erudita!! Non so se sono la stessa persona, il dubbio mi assale! L'incontro alla famosa cena Foorum non avverra' anche se io le tue foto Gigi le guardero' quando le caricherai nella speranza che avvenga!! Io non ho partecipato ma sono parte dei pettegoli e curiosi!!

Ammetto che pure io avevo letto l'analogia tra Dante e la guida che Ruggero sotto sotto chiede alla De Sade ma bisogna arrivarci con grande sforzo per leggerla, e forse la Mademoiselle non ci arriva, ma cio' non toglie la sua grandezza!!

 
Risposta di Gigi Cavalli 15:35 - 25/10/10

Cara mademoiselle De Sade,
mi perdoni anticipatamente se un povero cadetto di Guascogna si permette di eleggersi giudice di questa autorevole tenzone, ma i complimenti ai suoi scritti sono davvero sentiti e doverosi. Le confermo inoltre che questa sua discussione ha calamitato un numero sempre maggiore di lettori (aumento del 20%), ciò a significare che l’argomento ha suscitato e suscita notevole interesse.
A questo punto, sentendomi tirato per la giacchetta, dirò la mia e ne approfitterò, trattandosi di una sorta di ring letterario, ad alzare la mano al vincitore.
La diatriba con il nostro “speziale” Ruggero è stata favolosa, ognuno ha combattuto con le armi di cui dispone, una lotta fatta principalmente d’incalzi e di affondi. Il pubblico che vi ha incitato e sorretto si è sfamato della vostra bramosia di affermazione l’uno sull’altra. Pensi, il suo antagonista mi ha persino confidato (in un momento di disperazione) che nelle vene della “mademoiselle” potrebbe scorrere fuoco anziché liquido carminio tanto è il suo ardore, reso ancor più gradevole da smisurata veemenza e ardore.
Ho appuntato, tra le sue varie schermaglie, che non si è lasciata nemmeno sfuggire alcuni colpi bassi, ad esempio quando ha tentato di trascinarlo in una stanza che richiama alla memoria un noto film di Kubrik, luogo certamente stimolante e fantasioso, ma dove i convenevoli erano di ben tutt’altro genere (http://www.youtube.com/watch?v=THNzuF33tZo ).
Nell’aggiudicarle la vittoria, pur sudata, cara mademoiselle De Sade, mi sentirò additare da Remo e Claudio, forse anche dallo stesso Ruggero, di essere stato risucchiato tra le sue abili brame, correrò il rischio, anche se l’obiettività cerco di non farmela mai bastare.
Complimenti ancora!

Risposta di Remo Ponzini 17:03 - 25/10/10

Carissimo Gigi,
si è appena concluso il primo atto di questa divertente contesa dove anche le asprezze sono diventate spettacolo.
Ci siamo costruiti questo teatrino virtuale dove abbiamo sguazzato come anatre nello stagno.

Questa è la magia del web.
E' fatto di enfasi, di impulsività e di fervore.

Alla prossima puntata.

E non temere per i tuoi risucchi bramosi. Fa parte del gioco.

Ciao e grazie per la squisita ospitalità.

Remo Ponzini.

 
Risposta di Remo Ponzini 16:05 - 25/10/10

Cara e splendente mademoiselle Laure De Sade,
La sua decisione di abbandonare questo forum mi ha lasciato nella più totale costernazione.
Una autentica pugnalata che ha squarciato il mio cuore; una amarezza infinita che ha sconvolto il mio animo; un impoverimento per tutti noi e per il ns. forum che proprio Lei, con il sua luminosa e travolgente entrèe, aveva nobilitato elevandolo a sublimazioni irraggiungibili.

Capisco il suo profondo sdegno per il gestaccio ignobile ed esecrabile che io stesso ho ripetutamente condannato.
Però mi era anche parso di scorgere, nelle vs. turbolenti contrapposizioni, una sottil vena attrattiva. Ciò mi aveva fatto ritenere che tra voi due  potesse sorgere una,  seppur virtuale. passione fatale. Questa mia percezione, già esposta nel precedente post, traspare dai vs. capziosi atteggiamenti e dai vs. ribollenti alterchi. Ritengo che il vs. disprezzo sia solo simulato e questo mi fa sperare che la ragionevolezza possa, quanto prima, prevalere.     

M.lle Laure, avete entrambi caratteri dominanti, orgogli smisurati e comportamenti narcisistici.
Non c'è nulla di particolarmente negativo in ciò purchè sappiate condirli con molto senso dell'umor.
Guardi che il Ruggero mediatico che si è contrapposto a Lei è molto diverso da quello reale. Lui qui si è divertito a recitare il ruolo da indisponente ... ma solo nei suoi confronti e solo per puro egocentrismo. E questo l'avrà constatato anche Lei visto che le doti introspettive non Le mancano.

Mi auguro quindi, anzi la imploro, di recedere dai suoi propositi di abbandono. Sono certo che le basteranno poche ore per smaltire le scorie.
In definitiva siete due menti ammirevoli. Lei eccelle nel campo umanistico; lui in quello scientifico.
Ho appena letto l'intervento di Pietro Angeli che non conosco. Vi ha fatto una lucida esposizione ed un chiaro invito :  prendetevi per mano... almeno metaforicamente.
E proprio in questo momento mi appare il post del ns. grande patron Gigi Cavalli che di fatto l'ha proclamata Regina.
Titolo ampiamente meritato; in 10 gg siamo giunti a 70 interventi. Record assoluto.
 
Le dico semplicemente : au revoir;  giammai: adieu.

Remo Ponzini

Risposta di Pietro Angeli 18:24 - 25/10/10

Ponzini scusi se mi intrometto, ma il "Dito Medio" e  l'essere "Primitivo" con cui Ruggero attacca e saluta la De Sade è di certo un richiamo all'opera di Cattelan davanti alla Borsa di Milano! E' un uscita stupenda della grandezza di questo ragazzo perche' vuol dimostrare che il linguaggio, qualsiasi esso sia, e' diventato globalizzato e la lingua è regredita all'aspetto primitivo! Questa è la definizione che la critica ha dato alla scultura molto criticata in marmo, che è definita "irriverente" come e' Ruggero ma al tempo stesso è "moderna" come si sente Lui!! E' un messaggio nascosto, e' un gesto dei nostri tempi rispetto ai saluti francesi della splendida Mademoiselle!! La grandezza di un uomo sta nel far credere di avere perso anche quando sa di aver vinto perche' di fronte ha la donna che stima tanto!!!!! Infatti ho notato che tutti siete convinti di questo ma vi ha fregato tutti il vostro farmacista perche' tutti siete innamorati della scrittura nuova e mai vista come afferma la Mademoiselle!! Lei pero' Ponzini è troppo scaltro e sono convinto che faccia finta di lodare la Signorina ma ha gia' compreso chi ha vinto davvero ovvero nessuno dei due!!!!!

La De Sade e tutti Voi forse dovreste rileggere piu' attentamente cosa scrive e come lo scrive Ruggero perche' ci sono continui messaggi di vero affetto e nemmeno la Signorina forse ha capito bene perche' io per Ruggero continuo a confermare la mia idea iniziale, scrive molto alto e in certe fasi molto piu' alto della "francesina"!!!

Incantato dalle qualita' mentali del farmacista e della De Sade perfettamente speculari, una coppia incredibile da studio a livello psicologico!!!!!

Pietro Angeli 

 
Risposta di Roby by night 17:22 - 25/10/10

A Ruggero..... hai già perso l'enfasi?!? Ti sei nascosto sotto il banco della tua farmacia perchè ti brucia la sconfitta? Poverino....... attento a non annegare nel Malox!!!

Roby

Risposta di Ruggero 17:57 - 25/10/10

A Roby by night..... Maalox si scrive con due "a", anche se rientra nel mio campo, lo potevi sapere perche' spesso è in pubblicita'!! Non dovrebbe essersene accorta per cui non dovresti rientrare nei gretti e rozzi...insomma potresti piacerLe!! Metti un francesismo qua e la'!! E poi che devo fare..sono un primitivo della letteratura e Lei ha tanti impegni non puo' mica stare a rispondere a ste cagate!!

Ruggero

PS: cavolo non ho messo il titolo accademico, potevo farlo fin dall'inizio, tornassi indietro, potevo vantarmene!

 
Risposta di Er Ciccio 20:22 - 25/10/10

è finito il beatiful de casa nostra???? e nooooooo... conitinuate ancora, ce interessa!!!!

Risposta di Simone 10:41 - 26/10/10

Io che sono negli IGNORANTI sono restato fuori a leggere per imparare!!!!!! Se non vuoi continuare a rimanere li', caro ER CICCIO, cerca almeno di continuare ad ingrassare il tuo cervello con quello che dicono, altrimenti se non ti sta bene, stai al bar a bere!!!!! E quando andrai a casa sarai quello di prima!!!!!!! Se conosci Gigi magari !!! quando lo vedi al bar, digli:" Ma cosa cazzo vogliono dire e fare quei 4 stupidi????".

Fai una cosa rileggiti l'intervento di Prof, rileggilo 10 volte perche' anche quello non lo hai capito!!!!!!!! Ma questa mamma ha finito di partorire?????

 
Risposta di Claudio Agazzi 22:01 - 25/10/10

E così fu.
C’è chi dice che le belle cose debbano durare poco.

Ho notato un fiorire di nuovi frequentatori del forum, frequentatori che evidentemente non erano così stimolati su argomenti quali la Breia, o Cioccolataro, ma lo sono molto nel salotto della Marchesa. Mi fa davvero piacere.

Non sono sorpreso dell’atteggiamento della nostra ospite, una vera dama è così, orgogliosa, dispettosa, civettuola, austera, elegante, cinica, gentile... Frédéric Moreau direbbe: “Madame, già l’amo”. In effetti già l’amiamo, fin dalla prima apparizione.

Ora si è offesa, ha fatto chiamare la carrozza e è tornata nel suo palazzo. Credo però che manderà un bigliettino come era d’uso fare a qualcuno, magari un invito ad un suo prossimo ricevimento, oppure la disponibilità a poter ricevere in qualsiasi momento della giornata, un privilegio davvero per pochi.

Ringrazio anche la Dama con L’ermellino, una figura soave, per le sue attenzioni verso di me. Da lei Signora accetterei qualsiasi commento. La mia pacioneria però non la confonda, spesso è di maniera, ma l’animo scalpita.

Caro Conte De Cavallis, che dire di lei? Ha, credo, suggellato la fine della contesa con una certa fretta, ma non sospetterò di lei.

Ruggero, Ruggero, Ruggero... hai avuto la possibilità di tenere stretta questa piccola bianca manina, che piano piano ti conduceva là dove molti ambiscono e pochi riescono, ti sei distratto un attimo e la mano è scivolata via... Rimane la tua scienza, la tua arte, ma in quei salotti non dico sia disprezzata, ma spesso quasi ignorata.

A me e a Remo, comparse di questo capitolo non resta che ritornare alla nostra bettola mattutina, affogheremo nel cappuccione i ricordi di una giornata a palazzo.

Gentile ‘demoiselle, lei ci ha lasciati nel bel mezzo della festa e andandosene lei gli invitati piano piano prenderanno la loro strada di casa. Ma la festa rimarrà memorabile. Se ne parlerà per tempo tra i notabili, perlomeno fino alla prossima festa nella quale ci vorrà deliziare della sua presenza.

La saluto invitandola a palazzo, ricevo anche io senza preavviso, invito che vorrei in segreto, pertanto lei non ne sarà a conoscenza, allargare anche alla Dama con L’ermellino.

Claudio De Agacis Principe Del Casato di Marzocco.

Risposta di damaconlermellino 22:46 - 25/10/10

Conte Agazzi,
sono lusingata dal suo invito a Palazzo, ma come Lei ben sa, le Dame sono egocentriche e non accettano di dividere le attenzioni con altre demoiselle. Potrò prendere in considerazione l'invito quando sarà rivolto esclusivamente alla mia persona.

Caro Conte, la sua "irruenza"positiva traspare in ogni riga che scrive e anche in quelle che legge. Non l'ho definita "pacioso" ma "piacione" termine romanesco che ho imparato durante i miei soggiorni romani, che indica un uomo nell'atto di rendersi palesemente interessante agli occhi dell'oggetto del suo desiderio, atteggiamento che trovo banale soprattutto se rapportato a Lei che banale non è.

La ringrazio per le belle parole di apprezzamento che mi ha rivolto... subisco il fascino delle lusinghe.

Le porgo la mano e la saluto con un lieve e garbato inchino.

Dama con l'Ermellino

Risposta di Ruggero 08:40 - 26/10/10

Non ho parole........... fenomenale!!!

 
Risposta di Remo Ponzini 22:40 - 25/10/10

Egregio signor Pietro Angeli
sul reiterato gesto del dito medio dell'amico Ruggero rimango del mio parere. Mi piace la contesa, la disputa accesa ed anche lo scambio irriverente ma quell'acuto non l'ho compreso e mi è giunto inaspettato. 

Posso apprezzare il dotto riferimento a quell'opera d'arte ma nella mia etica, senz'altro demodè , non è contemplato.

Probabilmente nella tumultuosa foga dialettica ha voluto aggiungere questo scolorito tassello finale ma comunque .... credo che gli si possano concedere le attenuanti generiche.

Convengo invece sul risultato finale del primo tempo (perchè aspetto il secondo) ; lei mi ha letto nel pensiero. Sono stati due protagonisti meravigliosi e quindi non era giusto stilare classifiche. 

Un pareggio con lode ad entrambi.

Se ha notato anche il Gigi ha assegnato un piccolo vantaggio alla m.lle Laure per galanteria ma penso che anche lui fosse dello stesso parere.

A presto risentirci.

Remo Ponzini

Questa coppia avrebbe senz'altro bisogno di uno psicologo. Ma sa quale sarebbe il guaio ?  Che se poi li fanno rinsavire noi non ci divertiamo più.

 

 

Risposta di fiascotti 23:46 - 25/10/10

Mirabile Mademoiselle Laure De Sade,
è con sommo dispiacere e, non poca sorpresa, che apprendo del vostro ritiro o resa, poichè di questo si tratta!

Mi permetta di ricordarle una cosuccia, (lo saprà, senza dubbio!), in duello, o singolar tenzone che dir si voglia, l'onore si può avere in entrambi i casi: vincere e morire. E' il duello stesso, che condotto secondo lealtà e coraggio, conferisce l'onore ai duellanti. L'importante è che il guerriero non venga meno all'onore. "non senza lottare, non senza gloria morirò". Nel combattimento si è valorosi o perdenti. (Iliade)

Non me ne voglia, ma non potevo esimermi.

Con stima, il popolano Marco Biasotti

Risposta di Ruggero 08:01 - 26/10/10

Rispondo a Fiascotti, che stimo molto, perche' entra sul finale con grande ironia, ed insieme desidero ringraziare Pietro Angeli che sinceramente non conosco!! E' vero l'immagine del "dito" è un mio personale richiamo a quell'opera che e' stata molto criticata, l'ho messa perche' quel giorno mentre scrivevo era su una rivista, mi piacerebbe molto disquisire con Pietro in privato anche su altre sue intuizioni!! Certo era un gesto molto maleducato che esula dalla bellezza del confronto ma la Mademoiselle mi aveva innervosito come sempre e io sono un irriverente provocatore per natura!!

Ho notato che Remo non vuole ascoltarla ma in realta' il buon Remo che qui appare come uomo delizioso nel suo continuo e garbato tentativo di seduzione della Mademoiselle, non riesce certe volte a capirmi completamente e mi da delle severe reprimende per poi sentirsi le risposte!

Raramente nei battibecchi nelle email vinco e il piu' delle volte mi bacchetta, giustamente al grido: "Quando fai le cazzate sai che, siccome potrei essere tuo padre, devo riprenderti!". Allora io mi fermo qualche giorno a pensare all'errore!!

Di Claudio mi piace tutto come gia' ho detto e non saprei cos'altro dire, ho visto che ha capito spesso i miei interventi e le pessime ma semplici ironie e dispetti che ogni tanto mi partono! Trovo molto bella l'immagine del tango ballato con la Mademoiselle, e me la sono anche immaginata! Lui e Remo come diceva il Prof, grande intuitore come Pietro, hanno quel sapere che puo' fare da contraltare alla Mademoiselle perche' hanno studiato e leggono moltissimo!! Io non leggo come magari vorrei, per mancanza di tempo, nemmeno so il latino o poemi! Ho soltanto improvvisato tutto, su quello che mi e' rimasto di "italiano" da Ragioneria e certi giorni la testa mi scoppiava per lo sforzo mentre secondo me, la Dama rideva! Ecco perche' in realta' sarebbe bellissima una commedia tra i tre, i due seduttori e la Mademoiselle, io non sono alla loro altezza, nè nella vita e nè nell'italiano e si vede!! Magari entra Battoglia Luigi che si è cagato sotto!!

La contesa con la Mademoiselle è uno scontro di personalita', lo scritto rileva che mi è superiore, devo ammetterlo, non mi firmo con il titolo accademico perche' quello nella vita di tutti i giorni non significa proprio un bel niente e solo gli spocchiosi se ne vantano! Io e Lei siamo perfettamente identici come qualcuno affermava, forse narcisi, non so! Di certo caratteri molto duri e focosi che passano all'ira facilmente! Le mie provocazioni le scatenano il nervosismo e si vede! Lei vorrebbe cambiarmi ed ha sicuramente ragione, ma farlo a 38 anni è impossibile, troppo tardi!! Il suo modo di intendere la vita è da me molto invidiato perche' si basa su capi saldi e capacita' relazionali che io non possiedo, Lei riesce ad interagire con tutti in maniera molto elegante ed educata, ha una apertura mentale che io non avro' mai purtroppo! Sono davvero un primitivo che si muove per immagini ma non sono un superintelligente rispetto alla media di dove abito...sono uno normale! Mi muovo per immagini, qui da me scritte e, sono un inguaribile romantico!! La protagonista era Lei mentre io ho solo rotto il finale perche' sono anche un dispettoso per natura!! E mettiamo pure geloso delle attenzioni che sembrava dare agli altri!

Le lezioni nella vita si prendono sempre, per carita', e qui l'ho presa da una Donna che sono forse io che vorrei cambiare, nonostante sia piu' grande e piu' colta di me e nettamente superiore! A lei non lascio altro che l'immagine del Cavallo di legno che pero' e' entrato dentro le mura della citta' inespugnabile, qui pero' Achille e suoi uomini ci rimangono bloccati dentro e mi sa che i Troiani finiscono per bruciarli vivi!!

Perche' è prevedibile, la Mademoiselle per me?? Semplicemente perche' è come leggere una con l'immagine speculare del mio carattere, per cui la posso anticipare nei comportamenti...siamo uguali! E voglio bene a me stesso se no non starei attento al fisico, ho pero' perso tutti i capelli! Porca miseria!!!

Er Ciccio, per favore ci ho messo una settimana per fare capire che qui non siamo tutti ignoranti per cui "beautifull" si scrive con due " L "...sembri uscito dal Grande Fratello!! Sono gia' iniziate le eliminazioni?? E non hai capito proprio niente!! Rileggi e poi magari fai un altro intervento illuminante per le "fragorose risate" mie e della Mademoiselle!!

Ai piu' dico che non tornera' con grande pace per Er Ciccio che si era ahime' stufato!! Se lui la vedesse in carne ed ossa, non so se si stuferebbe facilmente perche' se è bella come scrive...deve far paura davvero!! Se dovesse apparire alla Cena del Forum magari cerca di venire Er Ciccio che se è bella e non è una racchia, voglio fermarmi ad osservare la tua bocca, se sta aperta oppure chiusa???

Adieu mon ami

Ruggero

 
Risposta di Remo Ponzini 10:07 - 26/10/10

Caro Ruggero,
ormai basta. La devi smettere con quel complesso di inferiorità che evidenzi in ogni post quando ti interfacci con la forbitissima M.lle Laure De Sade.
Non fai altro che ripetere all'unisono che gli sei inferiore, che non sei alla sua altezza, che Lei ha un linguaggio più raffinato ecc. ecc. .
Ognuno deve poter scrivere come sa senza fare atti di costrizione o , nel tuo caso, di prostrazione.
Mostri, ma solo nelle scrivere, una sudditanza psicologica che  non sono mai riuscito a capire.
Può essere che le continue comparazioni che fai siano da te volute, che facciano parte del tuo armamentario da guerriero, ma se vuoi dare ascolto al tuo " papà putativo " riponile nella faretra e non usarle più.

Indubitabilmente Lei possiede grandi doti e grande maestria nello scrivere e questo gli va ampiamente riconosciuto , ma tu te ne fai un cruccio e non riesci a raffrontarti alla pari.
Oltretutto sai scrivere benissimo e sei il porta bandiera di questo forum. Nei tuoi scritti ho trovato brani molto intensi e perspicaci che mi hanno richiesto una rilettura più attenta. Che vuoi di più ???

Hai un carattere dominante; stoni quando fai il sottomesso.

E quando scrivi non fare i post troppo lunghi; vuoi forse competere con il grande assente LUIGIOTTO BATTOGLLIA ???
A presto.

Remo Ponzini.

P.S.  A proposito di assenti che fine ha fatto il Fausto ???  Ed il ns. illustre Prof. Rodolfo Marchini ???

Risposta di Ruggero 10:23 - 26/10/10

Scusami " papa' " ma se l'ho chiamata MICETTA, pure tu, non sai leggere?? Dici che la subisco? Ma davvero? O pensi che lei subisce me? In realta' mio caro papa', sarebbe ora che tu dicessi la verita', ovvero sei risentito perche' non hai intravisto il giochetto del Dito di Catellan!! Anche il nostro Remo non resiste alle provocazioni e mostra pure Lui un carattere focoso? Se tiri poi dentro il professor Marchini siamo finiti perche' ci becca tutte le lacune letterarie!!

Ruggero

 

Risposta di Remo Ponzini 12:41 - 26/10/10

Caro Ruggero,
che tu l'avessi chiamata MICETTA era noto a tutti; era scritto persino in grassetto.
Ma hai volutamente eluso quello che ti avevo rimarcato.
Io ho messo l'accento sulle tue frignanti sottomissioni letterarie nei confronti della M.lle De Sade.
Per il resto so benissimo che sei un ardito ed indomito combattente; te lo riconosce persino il contumace Luigiotto Battoglia.

Per quanto riguarda l'ormai noto dito medio di Cattelan esposto fuori dalla sede della Borsa di Milano mi hai colto senz'altro in castagna e lo ammetto pubblicamente. Che vuoi, per deformazione mentale e professionale mi interessavo solo di quello che accedeva all'interno di quel Palazzo.

http://milano.mentelocale.it/28224-dito-medio-di-cattelan-la-sindaca-moratti-rivela-che-restera-a-milano .

Poco fa ho sollecitato il prof. Marchini con un sms. La sua partecipazione al dibattito sarebbe una linfa preziosissima.
Qualche bacchettata bisognerà metterla in conto ma abbiamo le spalle buone e siamo sempre pronti ad apprendere.

Ma solo tu potevi erudirmi su quella statua dal dito medio indecente !!!

Remo Ponzini

Risposta di Ruggero Da Vinci 13:10 - 26/10/10

Vorrei ora spostare le mie attenzioni su questa nuova Dama che sembra parlare con uno spirito diverso e molto piu' vicino al mio intendere!

Mi presento con un inchino, muovo quindi il braccio verso il basso e aggiungo pure un incrocio delle mie stanche gambe!! Purtroppo, infatti sono sempre seduto ad inventare!!! 

In me gia' colpisce il suo fascino immediato e molto diretto!! Io sono un uomo chiuso nelle stanze a fare continui calcoli, invenzioni e quant'altro mi passa per la testa, nella speranza che poi in futuro qualcuno mi dara' i giusti riconoscimenti!

Il suo arrivo pero' mi ha dato una scossa per un cambiamento, voglio quindi portarmi fuori dalle mie solite stanze per poterLa osservare meglio!! E' una scossa forte e mi viene voglia davvero di risponderLe poi, sempre con quello che la mia mente immagina!!!! Sono un tipo strano, spero che Lei non ci faccia caso??

Benvenuta in mezzo a noi, mia cara Dama con l'Ermellino!!! 

Ruggero Da Vinci

 
Risposta di Remo Ponzini 16:09 - 26/10/10

Caro Claudio,
devo dire che hai scritto un post molto accurato ed estremamente divertente.
Evidentemente l'aria tonificante di Innsbruck ed i licenziosi tanghi in cui ti sei avviluppato hanno fatto arrapare anche il tuo cervello facendogli partorire finissime dissertazioni linguistiche non disgiunte da striscianti cinguettii d'amore.
Ora abbiamo anche la Dama con l'ermellino che, fuoriuscita dal quadro del grande Leonardo, ha sapientemente scelto di calarsi nella ns. remota valle.
Questo però mi fa pensare che abbia prima adocchiato il tuo fastoso palazzo prossimo alla inaugurazione.

Ma dopo questa mia fantozziana premessa mi ricompongo per complimentarmi con te per la sontuosa ricostruzione della tua magione che hai nobilmente battezzato : CLAUDIO DE AGACIS Principe Del Casato di Marzocco.

Hai dato sfogo al tuo raffinato buongusto curando personalmente ogni singolo dettaglio. Nulla è stato tralasciato ed i risultati sono stati sorprendenti.
Complimenti; è veramente degna di ospitare questa altisonante e principesca DAMA con l'ermellino.

Ma fa attenzione al ruggente Ruggero. Il negletto ha già indossato le vesti del grande Leonardo Da Vinci con l'unico scopo di carpirtela.
Appendi subito sul portone d'ingesso un grosso cartello con la scritta "  CAVE RUGGERUS  " e tieni la lupara a giusta portata.

A presto.
Remo Ponzini

Risposta di Rodolfo Marchini 21:47 - 26/10/10

Caro Remo e cari tutti,
tanto per iniziare, come Ruggero dice, "cave Ruggerum" e non Ruggerus, ricorderai cave canem.

Ma in questa dotta conversazione, dove le citazioni e i riferimenti culturali spaziano dal mondo greco a quello polacco, dalla raffinatezza parigina alla spregiudicatezza ovidiana, mi sembra di essere un pesce fuor d'acqua. Lo dico proprio senza falsa modestia.

Però Remo mi ha sollecitato e non posso sottrarmi. In verità, non avevo finora letto nulla di questo argomento e ho impiegato un'oretta per rendermi conto di dove mi stavo trovando. Quando incominciavo a prenderci gusto, è venuto meno l'interlocutore principe, o per meglio dire la Marchesa. E ora non so se vale la pena proseguire.

Certo, se Ruggero avesse accettato la sfida in modo più coraggioso e non avesse reagito volgarmente e "grettamente", saremmo potuti entrare in gioco anche noi ritardatari. Ma ora come si fa? Mi sembra proprio che la decisione di m.lle Laure sia irreversibile.

Tuttavia per non eludere del tutto il piacevole divertissement, dagli interventi, seppur letti in modo frettoloso, mi sembra che i nostri monti ci facciano vedere molto lontano e ci allarghino ampiamente gli orizzonti. E poi questi bedoniesi hanno una vena umoristica così frizzante che ti contagia. Secondo me, anche m.lle Laure è una/(un) bedoniese acquisita, pentita e ripentita del suo pentimento. Però un po' di puzzetta sotto il naso ce l'ha e forse è proprio lei che, ritirandosi offesa, manifesta più grettezza - absit iniuria verbis - dei suoi vari interlocutori.

Perciò, illustre dama, riprenda il suo gioco e ci faccia ancora divertire un po'!

 
Risposta di Ruggero 19:20 - 26/10/10

Gentilissima Dama con l'Ermellino,
io sono un semplice uomo moderno che, folgorato dal suo nome, vuole provare ad usare la musica come "linguaggio universale" per stupire una Dama come Lei, donna d' altri tempi!!

Remo si aspetta un inizio irruento e io non mi esimo dal farlo, ma Lei non si arrabbi se non è una canzone sentimentale e non è di livello elevato, è solo il primo gradino, qui conta il video che va guardato interamente per capire e dimostra che l'America non è solo New York, l'Apple con la "mela morsicata", e Consumismo! Un po' come il mondo intero ha due facce! Ma tu guarda questi miei amati e "stupidi" DJ sanno far qualcosa di positivo??

Sono pur sempre uno che osserva e spesso sbaglia a giudicare sugli aspetti del SOCIALE!!!

http://www.youtube.com/watch?v=W_w95cjw40s&feature=related .

Ruggero

Risposta di Dama con l'ermellino 21:56 - 26/10/10

Ruggero Caro,
La ringrazio per i complimenti che sono sempre graditi. Fino ad ora non ho osato disturbarla vedendola alle prese con una Mademoiselle molto più impegnativa di me.

Mi vedo costretta a farle notare che il Suo spostamento di attenzioni non è molto lusinghiero nei miei riguardi, mi dispiacerebbe molto essere considerata "una sostituzione", ma confido nella sua buona fede e Le perdonerò questa mancanza di delicatezza.

Ruggero,la stranezza non mi spaventa mai quanto fa la troppa normalità.

Apprezzo  molto il pensiero di stupirmi con la musica, apprezzo meno il genere di musica con la quale lo ha voluto fare, il mio ermellino ha nascosto la testa sotto il mio braccio per proteggersi dal suono. Certo il messaggio del video  è estremamente positivo, e lo interpreto come un messaggio di rinascita. Si parte dal male/brutto per arrivare al bene/bello attraverso il lavoro e l'impegno. 

Non ho ben capito quale strana associazione di idee Le sia passata per la testa associando me a questo video... però la ringrazio. Non Le nascondo che i miei gusti musicali sono molto diversi, ma questo credo che lo sospettasse.

La ringrazio anche per avermi dato il benvenuto in mezzo a Voi... mi verrebbe da dire ironicamente che me la sono cercata :-)

La saluto cordialmente,
Dama con l'ermellino

Risposta di Ruggero Da Vinci 07:08 - 27/10/10

Splendida Dama,

                      Vorrei continuare a rappresentarLa come Io la vedo, ma non faccia caso alla scelta mia di colori e modi, Lei di certo ama pittori dai colori forti e audaci, io pero' la guardo in altra immagine!

                      Il figliolo moderno, che porta il mio stesso nome, vuole colpirLa con la musica che è certo un arte, ma io sono piu' legato ad altre cose semplici come la pittura oltre ai miei amati calcoli che il suo sguardo voltandosi verso di me ha interrotto, scatenando in me emozioni!! 

                     Usero' quindi colori ad olio ma non faccia caso se la Dama da me rappresentata, non è del suo amato tempo romano del '600, ma piu' legato al mio, d'altronde devo servirmi di quello che ho e della musa che possiedo, tal Cecilia Gallerani!

Ruggero Da Vinci

Risposta di Ruggero 08:23 - 27/10/10

Gentilissima Dama con l'Ermellino,

Lei ha ragione a descrivere quello che sembra il mio comportamento nei suoi confronti, una sorta di "sostituzione" della precedente Dama, che in realta' aveva richiamato le mie attenzioni solo perche' mi è sembrata irriverente nei miei confronti! Puo' darsi che sbaglio ma cosi' ho percepito! A volte, forse non capisco le fini ironie, ma tendo solo a cercare di primeggiare! Richiedo umilta' e forse non la do? Non so!

Ecco che a Lei voglio mostrarmi per quello che sono senza avere mire di sedurLa per non sembrare maleducato! Il primo brano, non le nascondo, che l'ho messo per colpire l'amico Remo e fare vedere che a volte una musica, certamente pessima, e le ripeto del piu' basso livello, puo' servire a fare del bene! Non mi sono mai immaginato che potesse piacerLe, ma il mio essere dispettoso verso quell'uomo che si ritiene "anziano" ha avuto il sopravvento! 

Ora quindi salgo ad una canzone di un "gruppo fracassone", molto tenera e sentimentale, con un video dove le regalo un fiore, in fondo penso di essere un ROMANTICO MODERNO.

http://www.youtube.com/watch?v=ElxO4eKS8EY .

Gentilmente la saluto

Ruggero

Risposta di Luca 10:22 - 27/10/10

Non so che dire, se non che questi due attori camaleonti si sono scambiate le parti: uno, Ruggero va su due vie e doppia identita' per dialogare con una Dama che ha cambiato sembianze e non è certo fuggita!

Lui solo puo' riconoscerla perche' magari e' Lui stesso! Grandioso! Questo è " Il mutare del linguaggio per capirsi sempre!". 

Neanche il Professor Marchini li ha capiti perche' pensava ad uno scontro solo lettererario mentre qui è un incontro che spazia su tutto! Pure lui preparatissimo è invogliato ad entrare nella discussione!! Almeno io credo! Comunque bravi, difficilissimo da seguirvi! 

Risposta di Er Ciccio 10:56 - 27/10/10

Ruggero..... sai cosa si dice a Bedonia?????? CHI NE GA DE VANTADU U SE VANTA DA LU

Risposta di Luca 11:52 - 27/10/10

Ecco un esempio di quello che si diceva prima, un esempio di "invidia"!! Mentre io che come te sono di Bedonia ti posso garantire che in tanti stiamo ridendo perche' non sai nemmeno il dialetto!!!!!!!!!! Ha ragione Simone, vatti a bere un bianco al bar!!!!!

Risposta di Ruggero 14:12 - 27/10/10

Caro mio, ognuno di noi cerca di essere e/o vuole essere protagonista ed io, qui l'ho pure scritto, che sono egocentrico, narciso, dominante  ecc. ecc e mi firmo pure, perche' NON ho le gambine tremolanti come le tue che non dici chi sei?? Che paura hai?? Firmati ed entra in gioco!!  

Il tuo primo problema e' che con Te ho gia' vinto, perche' ti sei fermato a leggere, hai scritto, anche se è tutta una cazzata e hai tirato fuori un altro modo di LINGUAGGIO che e' il DIALETTO (anche se mi dicono sbagliato ma non so, perche' sono ignorante al riguardo!!). E ti sei pure risentito che il Forum ha alzato i contatti per qualche giorno!! Ma come per una cazzata del genere??

Il tuo secondo problema è che Mademoiselle De Sade potrebbe risentirsi perche' è tipa piuttosto ironica ma impulsiva e tremenda e mi sembra pure gelosa di me (non vorrei sbagliarmi) e se ti da una risposta poi pure IO non riesco a capirla, come mi sta succedendo dall'inizio che sto facendo sforzi enormi perche' sono IGNORANTE rispetto a Lei!!

Noto poi con piacere che IO e TE siamo uguali, perche' entrambi rimaniamo a bocca aperta e NON chiusa all'apparizione di questa Signorina De Sade sul Forum!!

Prendi la vita con piu' ironia... e' questo quello che la Mademoiselle mi ha insegnato e io ho compreso!! Sei troppo teso e ti fai prendere dall'invidia, forse perche' abbiamo litigato in passato e porti ancora   rancore?? Forse perche' allora non ti ho dato ragione?? Comunque sei  ormai anche Tu diventato protagonista e magari alla fine questo "beautifull" verra' a Te dedicato!!

Mi hai comunque fregato perche' la bilancia qui pende dalla tua parte perche' parli in dialetto che io NON so!!! Bravo!!

Ruggero

PS: In cosa mi starei vantato?, Se volevi essere il primo a rispondere alla De Sade potevi farlo! Lo facevi in dialetto e la fregavi! Ora pero' non ho tempo di rispondere anche a Te perche' devo darmi botta e risposta e scrivere da maschio e da femmina... insomma è un casino!!!

Risposta di Dama con l'ermellino 21:52 - 27/10/10

Ora mi rivolgo al Ruggero contemporaneo  :-)

Ruggero, Lei continua ad ammettere il suo desiderio di primeggiare come se stesse partecipando ad una competizione, ma ora Mademoiselle se ne è andata e io non sono un’antagonista… quindi si rilassi :-)

Scrive di volermi mostrare  il suo vero Io senza avere “mire” di seduzione per non apparire maleducato, e io gliene sono grata, però, e La prego di non interpretare il mio pensiero come un  invito, non penso che corteggiare e cercare di sedurre una Dama, sia  maleducazione, lo diventa soltanto  quando lo si fa volgarmente. 

Che dire della canzone?

Meravigliosa. Grazie, grazie anche dei fior…

Dama con l’ermellino

Risposta di Dama con l'ermellino 21:57 - 27/10/10

Luca,
leggo con rammarico che mi crede Mademoiselle travestita da Dama con l'ermellino.

Non so chi sia Mademoiselle, ma le assicuro che non sono io, La prego di credermi. 

Cordiali saluti

Dama con l'ermellino.

 
Risposta di Remo Ponzini 13:28 - 27/10/10

Carissimo Prof. Rodolfo Marchini  (da non confondere con il prof. anonimo)

Un caloroso grazie per il tuo graditissimo intervento. Si sentiva la mancanza della tua dotta presenza e così ho dovuto pungolarti con un sms per riaverti fra noi.
E puntualmente è arrivata la tua bacchettata già prevista dal ribollente Ruggero che tu ben conosci. Ma la sono meritata.

Tu, da qualificato insegnante qual sei, non puoi che arricchire e nobilitare questo forum che ti ha visto attore in tante discussioni.
Avrai notato che questo argomento, lanciato dalla m.lle Laure De Sade, ha raggiunto un interesse elevatissimo (quasi 100 post in 11 gg).
Ed in questo teatrino il parossistico Ruggero ha sfidato l'acculturata francesina (femmina al 101%) a scendere dal trono a livello stradale.
La frattura è stata secca ma il tempo sanerà i dissapori. Che vuoi...questi giovani si dilettano a guerreggiare.
Capisco il tuo disagio a dover leggere tutto l'arretrato ma ormai che ti sei allineato vedi di non perdere i contatti.

Così oltre ai tuoi alunni del liceo verrai ad erudire anche noi.
E' un vero peccato che i tuoi compaesani snobbino questo forum. Eppure era stato concepito per tutta la vallata  al pari del ns. elegiaco sogno di raggruppare i cinque comuni.

Grazie e ciao.
Remo Ponzini

 
Risposta di Remo Ponzini 15:57 - 27/10/10

Caro Ruggero,
il tuo carattere tracimante è esploso con una virulenza inaudita; la tua spudoratezza ha raggiunto livelli inconcepibili; la tua infingardaggine è deflagrata in ogni dove.

Cacciato agli inferi per indegnità dalla ammaliante m.lle Laurie De Sade , ti sei disinvoltamente buttato a capofitto sulla Dama con l'ermellino che, pur nella sua gentilezza, ti ha fatto rimarcare che sei un camaleontico doppiogiochista.

Il tuo ambiguo trasformismo, le tue subdole tattiche, le puerili trame da bolso conquistador sono state smascherate.
Prima aggressivo e strafottente con Laure ed ora uno sdolcinato e stucchevole don Giovanni con la Dama.
Hai provato a cambiare tattica ???  Ti sei pure travestito da Leonardo ???

Hai usato persino  la musica ... che piace solo a te. Eppure in una mail avevo cercato di indirizzarti verso quella da camera senz'altro più gradita a queste dame.
Provo a calarti un link ma vedi di fare un piccolo sforzo di soli quattro minuti.

http://video.google.com/videoplay?docid=-8245162681002437052# .

Ora abbandono la tenzone scherzosa e dico una cosa a tuo favore:

le donne con te non si annoieranno mai.

Sei la classica simpatica canaglia.

Ciao.
Remo

Risposta di rosaono 19:24 - 27/10/10

Carissima M.lle De Sade, grazie per la novità.

Partendo da un argomento delicato, ha saputo guidare il dialogo su un piano differente, riuscendo ad ottenere implicitamente qualche risposta al suo quesito. Come ha potuto constatare non proprio tutti, in questa "valle di lacrime", sono rozzi, gretti ed ignoranti. Lei fa sfoggio di una cultura classico-umanistica che talvolta può intimorire, ma se si ha voglia di soffermarsi un poco a leggere, e non ci si limita al significato semplice delle parole, si riesce a sentirne la musica e la poesia, (forse sono un po' troppo d'Annunziana?) oltre ai  messaggi secondari... Forse lei ama parlare e sentirsi parlare, scrivere e leggere ciò che ha scritto, in fondo questa è una sfumatura interessante e piacevole. Gradevolissimi anche tutti gli altri interventi, Ruggero "da Vinci",  che con il suo scrivere esuberante ed impetuoso, non lascia mai indifferenti, lo segui o fuggi... il saggio Remo Ponzini, colto, raffinato, dichiara una maturità che potrà forse essere anagrafica, ma è di certo calda e avvolgente. Egli ha un modo di corteggiare le signore non molto praticato al giorno d'oggi. Il principe Claudio Agazzi, delicato, gentile, cavaliere d'altri tempi pure lui. L'erudito prof. Rodolfo Marchini, non ha nulla da temere nel confronto classico-umanistico con M.lle. De Sade. Damaconlermellino, misurata, garbata e attenta.

Anche gli altri interventi sono stati tutti interessanti, ciò che si evidenzia attraverso essi è proprio la varia umanità che ovunque si può incontrare, anche in queste valli, basta cercare..... o meglio, basta saper porre la domanda giusta e il responso sarà per forma, contenuto e sostanza molto interessante. A questo punto però, non so se M.lle volesse davvero una soluzione al suo quesito o semplicemente cercasse un po' di svago e qualche innocente stimolo che stuzzicasse un po' la sua mente vivace.  

Per chi come me ama legger questo è stato di certo un bel divertissement... A' la prochaine fois.

Risposta di Ruggero Da Vinci 07:37 - 28/10/10

Splendida Dama,

                        Vedo che non mi ha risposto, ma non per questo mi fermero' dal chiedere alla mia musa, che non puo' avvicinarsi a Lei come bellezza, di cercare di mettersi in posa, volgendosi di lato, voglio infatti che sia colta come di sorpresa da un richiamo, una sorta di fascino immediato, perche' cosi' è a me capitato nel vedere Lei mia Dama!!

                        Faro' quindi lo sfondo con una finestra, perche' desidero che un po di luce illumini la mia creatura femminile, spero che i posteri non lo cambieranno al nero, anche se la bellezza lucente della giovane donna da me rappresentata, non mutera' nel tempo e avra' propria luce!

                        Non so come posso tenere un animale bianco e selvatico, per riprodurre quello che immagino di Lei da come scrive, che possa esprimere la sua "moderazione", il suo essere "garbata", la "purezza" e "aristocraticita'"! Usero' un furetto ma poi mi inventero' come cambiarlo in un animale ben piu' regale e imperiale!!

                        So di non essere il pittore che Lei nel suo profondo ama, le mie donne sono austere, e non uso qui colori forti e arditi come chi di certo è a Lei piu' gradito per la sua famosa audacia!!

                        Non voglio sedurla ma mi accetti per quello che so fare!

Ruggero Da Vinci 

Risposta di Ruggero 08:05 - 28/10/10

Gentilissima Dama,
comprendo quello che Lei dice e sinceramente devo avere sbagliato con la Mademoiselle perche' in me alberga lo spirito sportivo portato alla competizione!! O forse, mi ha toccato nella parte d'anima scura, dell'essere garbato, forse angelico ma anche l'essere diabolico in me vive, come ben sa il mio "padre" Remo. Io purtroppo non ho tempo di tradurre le sue frasi, non ho le basi letterarie per farlo, ma ne riconosco la musicalita' ed infatti, forse mi manca!

Non voglio pero' essere logorroico e quindi qui le lascio un altra musica sentimentale! E' soprattutto ilvideo che mi fa immaginare una Lei trapezista di un Circo Felliniano che volteggia...nel Suo sapere! Di certo non le auguro quella fine ma nemmeno io mi sento cosi' brutto come quel nano!! Sono pur sempre un SOGNATORE!!!

Gentilmente la saluto.

http://dailymotion.virgilio.it/video/xj1ad_u2-all-i-want-is-you_music .

Ruggero

Risposta di Ruggero 08:12 - 28/10/10

Gentilissima Dama,
Ho deciso di aprirmi mentalmente e con grande sforzo personale mi apro ad una nuova musicalita' per me!! E aggiungo questo Notturno di Chopin! Credo di aver aumentato il livello musicale ma rimango pur sempre un SOGNATORE.

Sto imparando le buone maniere e le porgo i miei distinti saluti.

http://video.google.com/videoplay?docid=-8746705611106874924#docid=-8245162681002437052 .

Ruggero

 
Risposta di cri cri 10:13 - 28/10/10

Ciao Ruggero,
non mi sembra tu abbia bisogno di particolare aiuto nel rispondere alla signora, signorina... a dir la verità non seguo molto il forum, mi piace leggere i post e guardar le foto di Gigi ma sono un po fuori da queste conversazioni.... sono mentalmente indietro... mi piace di più parlare davanti ad un caffè, una birra.

comunque: la signora (da quel poco che ho letto) ha provocato e tu, ci sei cascato..... l' eleganza sta nell' essere superiori e non solo a parole, se pensa cosi forse non si è rapportata nel modo giusto... oppure ha frequentato luoghi e persone in valle veramente chiusi, ma... peccato per lei.

penso tu mi conosca, sono passata in farmacia tempo fa e ti ho dato qualche delucidazione su codici fiscali, farmaci, parafarmaci... vabbè non sono una faccia che rimane in mente. Ciaooo

 
Risposta di Remo Ponzini 11:25 - 28/10/10

Alla radiosa mademoiselle Laure De Sade

Mi rivolgo a Lei nelle vesti di  " padre putativo " del fosco ed irrispettoso Ruggero per implorarLa e per chiedere venia in sua vece.
Osò oltraggiarLa, come tutti ben sanno, in questo pubblico dominio e ,non pago, si esibì in squallidi corteggiamenti alla prima Dama che scorse all'orizzonte.

Sappia però che questo trucido, che si approcciò a Lei così miseramente, ha iniziato un lungo percorso di espiazione che dovrebbe condurlo alla sua completa riabilitazione.
E per renderlo degno ai suoi occhi gli imporrò di imparare a memoria " il Galateo " di Roberta Bellinzaghi editore Demetra e l'obbligo di ascolto, per ben quattro ore al dì, di musica classica e/o operistica.

Mi sovviene la celebre aria del Rigoletto : " Or sappi che d'allora sol te questa alma adora ". Così il duca di Mantova si porgeva alla fanciulla di cui si era invaghito.
Anche il penitente Ruggero ama sol Lei. Siete due spiriti bollenti e pugnaci.

Amatevi e nulla più.

Sarà mia premura seguire l'ammaestramento di questo mio figlioccio con lo scopo che possa un dì risorgere dalla polvere per essere degno di Lei.
Se ciò non avverrà lo affideremo a Caronte affinchè lo traghetti e lo ribalti nel girone più profondo dell'inferno.

Spero che il suo ramadan sia finito. Tutti noi siamo in trepida attesa del sua ritorno.

Bacio le mani.
Remo Ponzini.

 
Risposta di Luigi Battoglia 11:46 - 28/10/10

Me ne stavo buono buono nel mio cantuccio dal quale leggevo con divertimento le avventure dello " speziale" alle prese con una tipa che non ho difficoltà a definire "tosta".
Avendo poco tempo, non mi passava nemmeno per l'anticamera del cervello, di impegolarmi in questa diatriba.
In più di un'occasione, sia Ruggerino che Remistico (chi sà, sà) mi hanno tirato per la giacchetta nella speranza di riuscire a contrappormi alla signorina iniziatrice del post.
Mi sono volutamente sottratto, un po' per prudente vigliaccheria ed un po' perchè, al di là dei virtuosismi letterari, mi sembra si sia discusso del nulla fino ad ora.
Forse mi sbaglio ma mi spiegate cosa c'entrano quasi tutti i post con la domanda iniziale della mademoiselle?
E' forse con mirabolanti quanto ricercatissime citazioni che dovremmo affrancarci dall'accusa inziale di grettezza mentale?
E' forse con i voli pindarici della mademoiselle che si dovrebbe dimostrare tanta pochezza?
Devo ammettere di essermi divertito a leggere ma rimane il fatto che tutto questo mi sembra fuori tema.
Per altro non sono d'accordo nemmeno sull'impostazione generale del teorema accusatorio; mancano le basi (le condizioni necessarie e sufficienti) per dimostrare che qualcuno sia più o meno "gretto" di qualcun altro.
Nella mia vita ho conosciuto persone laureate ed assai ben inserite nella sociatà "bene" di molti luoghi, trovandole di una noiosità e di una pochezza intelletuale a dir poco disarmante.
Altresì ho avuto la fortuna di relazionarmi con contadini che avevano fatto unicamnete la seconda elementare e rimanerne folgorato per vivacità mentale e sensibilità.
Di una cosa però sono certo: Ruggero si stà realmente ralazionando con una persona reale. Penso che la mademoiselle esista veramente, non so chi sia e ritengo forse non lo saprò mai ma non credo il farmacista abbia il tempo e forse nemmeno la voglia di interpretare due ruoli.
Per altro, chi lo conosce sa che il modo di scrivere della mademoiselle è lontanissimo dallo stile di Ruggero ed aggiungerei che quest'ultimo non ha nemmeno la preparazione scolastica per scrivere in quel modo essendo la sua formazione di altra natura, molto più scientifica, come da lui spesso ricordato.
Non voglio con questo minimamnete sminuire le doti del nostro ex ciclista ma rilevo unicamente le divergenze di registro verbale e la quantità di elementi messi in campo dalla "micetta" francofona.
Ora, me ne ritorno nel mio cantuccio, sperando di non aver tediato nessuno, attendendo temi a me più congeniali e che solletichino maggiormente la mia curiosità.

Luigiotto (poco dotto)

Risposta di E. Mazzadi 13:30 - 28/10/10

Grande Luigi.

Finalmente qualcuno che dice che questi 100 e passa post sono sul (quasi) nulla!!! Una noia pazzesca. Una perdita di tempo. Degni di un talk show - d'alto bordo, d'accordo - ma pur sempre talk show... dopo il quarto post non sono più riuscito a leggerne uno per intero.

Sui temi importanti quasi nessuno si sbilancia ma su queste facezie... 10 post al giorno! Non male.

In ogni caso: complimenti all'abilità dialettica della Mademoiselle... una spanna sopra tutti (ad eccezione di Remo)!

Yawn!

Risposta di Patrizia Soldo 17:41 - 28/10/10

Bonsoir Monsieur Mazzadi,
ma se è tutto una noia perche' voi avete commentato????? :)

ma se sono stupidi questi dialoghi perche' non siete passati oltre:)

io che non sono laureata ma diplomata ho invece capito che il tema è il linguaggio tra due persone perche' si parla di arte, musica e letteratura:)

il risultato è che lei fa parte dei gretti e chiusi quindi era meglio che lo leggesse tutto:)

avrebbe avuto spiegazione sul fatto che spesso non la si capisce quando lei parla:)

lei mostra gelosia ed invidia per qualcuno che l'ha provocata:)

Touche:):)

Bonsoir Monsieur, aurevoir,

Patrizia Soldo

Risposta di Patrizia Soldo 17:57 - 28/10/10

Bonsoir Monsieur Battoglia,
mi scusi ma lei non dice niente se non riportare quello che dice Monsieur Ruggero ovvero la bilancia ignoranza-sapienza vale per tutti :)

Si nasconde dicendo che non è entrato solo perche' ha mancato di intraprendenza anche se sembra aver letto tutto :)

Mi scusi ma come mai tutti sono entrati almeno una volta in questo argomento e negli altri no? Non sara' perche' alcuni non si abbassano agli altri a parlare perche' troppo sanno o poco sanno?? :)

Lo sa che io qui ho appreso cose che non sapevo? Non ho studiato come lei ma almeno ho imparato rapida qualche cosa rispetto ai fendenti con maleducazione di altri post!! :)

Aurevoir monsieur, :):):)

Patrizia Soldo

Risposta di Prof 09:49 - 29/10/10

Signor Mazzadi, se leggeva questa Commedia dell'ovvio avrebbe capito perche' la maggior parte della gente non segue le cose importanti, e non risponde ai suoi quesiti!! Va sui talk-show perche' di questo si tratta e pure lo dicono!! Ho l'impressione che Gigi, qui padrone di casa, sappia chi sia questa Mademoiselle De Sade!! Strano che pure lei si sia fermato a commentare la "noia!??? Strano che pure lei ci sia cascato!!!!!! Pure il Professor Rodolfo Marchini sta aspettando il ritorno della Mademoiselle secondo me????? 

Risposta di Luigi Battoglia 10:39 - 29/10/10

Gentilissima Patrizia,
senza nessuna vena polemica, la invito a rileggere quanto da me precedentemente scritto.

Non ho asserito di non aver letto bensì di non aver scritto, nonostante i ripetuti inviti, per la mia incapacità ad entrare in un argomento che non mi appassionava nei contenuti.

Questo al di là dei "virtusismi letterari", delle citazioni colte ecc. ecc. di cuoi ho già scritto.

Non ho mai negato di aver letto nemmeno quando, andando dal buon Ruggero per comprarmi un farmaco, gli ho parlato e chiesto delucidazioni in proposito.

Credo per altro Lei, carissima Patrizia, sappia perfettamente di cosa parlo, dal momento ritengo Lei e Ruggero essere molto "in confidenza"; così tanto da essere forse la stessa persona.

Ruggero, a differnza dell'argutissima mademoiselle Madelein Laure De Sade, non è abbastanza bravo nel cambiare la sua scrittura ma ancor più la sua forma mentis, per non essere "beccato" quando prova ad interpretare due ruoli.

Sperando di non essere più citato e di non dover ritornare sull'argomento, le porgo i miei più sentiti ossequii.

Luigiotto (talvolta dotto, talvolta no)

Risposta di Ruggero 12:01 - 29/10/10

Mi dispiace Luigi ma non sono io che ti riprendo! Sei fuori pista! Chiedi a Remo quando lo vedi al bar! Mi hanno anche detto di non fare polemiche che rovinano la commedia! Nemmeno Emanuele!

Ruggero

 
Risposta di Dama con l'ermellino 23:21 - 28/10/10

Ruggero da Vinci... devo ammettere che Lei mi diverte molto, però mi trovo in una situazione imbarazzante.

Continuo a sentirmi nell'odiosa situazione della sostituta dell'attrice protagonista e in ogni sua frase di apprezzamento nei miei riguardi, sento la Sua inconscia nostalgia per Mademoiselle. Si deve rassegnare Ruggero... Lei è stato lasciato dalla sua amata e io non potrò mai sostituirla. Non potrò mai donarle l'ebrezza dei dialoghi vissuta con la Sua Mademoiselle, perchè io sono profondamente diversa.

Lei ha definito la pittura come una cosa semplice... non sa quanto sbaglia! La pittura richiede pazienza, coraggio, spirito d'osservazione, intelligenza, sensibilità e una buona dose di egocentrismo da gestire con moderazione: queste qualità Le appartengono?

Ruggero da Vinci Lei sostiene di volermi rappresentare come mi vede e mi chiede di non far caso alla scelta dei colori e dei modi... ma questo è impossibile! Colori e stile sono basilari e indicativi della personalità di chi dipinge... quindi farò caso ad entrambi, ma dubito che Lei sia in grado di farmi un ritratto, anche perchè la Sua mente è annebbiata dal pensiero di Mademoiselle.

Dama con l'ermellino

 
Risposta di Dama con l'ermellino 23:22 - 28/10/10

Ruggero... Ruggero... Ruggero... Lei non si sta sforzando di migliorare i suoi gusti musicali per me, Lei lo sta facendo per Mademoiselle! 

E poi, io, preferisco Franz Liszt rispetto a  Chopin, e nella maggior parte del tempo, a questi ultimi, preferisco gli U2 e sono convinta che anche Cecilia Gallerani, donna colta ed elegante ma anche determinata e spregiudicata, se fosse vissuta nel nostro secolo li avrebbe preferiti.

Nel precedente post Lei ha definito l'ermellino un animale selvatico indegno di rappresentare bellezza eleganza e purezza,ma questo è un grave errore!

L'ermellino era simbolo di purezza e regalità, inoltre nel ritratto di Cecilia ha la doppia funzione di omaggio a Ludovico il Moro, suo amante, in quanto aveva ottenuto la prestigiosa investitura dell'ordine dell'ermellino, concessa solo ai regnanti. Non disprezzi questo animale.

Sa Ruggero, oggi ero tra Voi a Bedonia e sorridevo pensando  che all'ombra del monte Pelpi, si nascondono agli occhi dei visitatori saltuari come me, persone così ironiche, colte e vivaci. A Voi rivolgo i miei più sinceri complimenti.

Dama con l'ermellino

 
Risposta di Dama con l'ermellino 23:23 - 28/10/10

"Una lei trapezista che volteggia... nel suo sapere". Ruggero... questa è Mademoiselle, non sono io! 

Più che una trapezista felliniana a me certi fermo immagine, ricordano il meraviglioso quadro di Degas "La trapezista del circo Fernando".

Ruggero, mi auguro veramente che Mademoiselle ritorni al più presto, perchè La sento sofferente.

Saluti,

Dama con l'ermellino

Risposta di Ruggero Da Vinci 06:53 - 29/10/10

Splendida Dama,

                   non vorrei offenderla ma devo riprenderLa su quanto dico della mia opera, ho indicato l'ermellino come animale selvatico, perche' cosi' è e risulta, infatti per la mia musa che mi fa da posa, devo prendere un furetto che lei possa tenere in grembo! In molti poi un domani, avranno dubbi che io abbia usato questo o quel animale, ma sia io che Lei sappiamo che mi riferisco all'ermellino perche' aristocratico e puro nel suo bianco candore!!

                   Questi diventera' anche il simbolo del casato di Ludovico come Lei ben sa, legato da affetto a Cecilia!! E le diro' di piu' dicendo, che io la rappresento come la mia pittura vede, per cui so bene cosa sia questa arte e cosa richiede, solo che per Leonardo, che qui parla, e' solo una cosa in piu' al suo sapere!

                    So di essere egocentrico infatti la dipingo come io la vedo ma voglio lasciare qualcosa di me ai posteri, mi sento geniale e lascero' da parte il pennello per meglio dipingere con le mie dita la collana nera al collo o il laccio tra i capelli!!

                     Questo a Lei lascio come mio segno, ma devo ammettere che qualcosa mi manca e quindi torno ai miei amati calcoli e amate invenzioni nella speranza viva che un altra Lei ritorni!! 

                     Desidero salutarLa e ringraziarla per avermi accettato.

Ruggero Da Vinci

Risposta di Ruggero 07:16 - 29/10/10

Gentilissima Dama con l'Ermellino,
vorrei che Lei potesse leggere gli interventi qui sopra di due miei amici, uno Battoglia si dice rattristato dalla pochezza di questi interventi, ma non dice che gia' dopo due giorni e' venuto da me perche' voleva che gli fosse celato il segreto di un Mademoiselle! Non ha avuto AUDACIA di scoprirLa da solo! E' uomo chiuso eppure e' ironico!!

L'altro è un " Enfant Prodige" come la Mademoiselle che di nome fa Emanuele che parla alto infatti mette il termine "facezie" e pure lui vorrebbe sempre sul Forumvaltaro argomenti da Superquark ma non ha capito che qui siamo nel "pass-temps"! Poteva fermare subito la Mademoiselle o almeno provarci! La loda perche' in realta' la teme! Non ha avuto AUDACIA! E' un uomo chiuso eppure e' ironico!

E' per questi due che avrei piacere che La Mademoiselle arrivasse alla cena per metterli un po a sedere e capire la bilancia ignoranza-sapere, l'ironia, l'apertura mentale e cosa vuol dire col Cavallo di Troia il sottoscritto! Ma non voglio tediarla!!

Tutti e due ci troviamo d'accordo sul fatto che la Mademoiselle manca ad un audace e scellerato come me e non posso nasconderlo! Vorrei chiudere gli occhi e con Lei farmi colpire dalla prossima musica! Rimango sempre attratto dalla bellezza del suono in ogni sua forma anche se non sempre l'ho approfondita come si dovrebbe per mancanza di QUESTO TIRANNO TEMPO!!

Desidero ringraziarla per avermi insegnato le buone maniere di cui potrei usufruire spero nel prossimo futuro!

http://www.youtube.com/watch?v=HPqK1JJOFxw .

Ruggero

Risposta di Luca 10:28 - 29/10/10

Emanuele non cascare in questa provocazione perche' Ruggero è davvero machiavellico!! Ti sta provocando perche' sa a cosa tu sei interessato ovvero ben altra roba, non cascarci!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Questo è un altro dito di Catellan!!!!!!

Risposta di Luigi Battoglia 10:42 - 29/10/10

Vedi risposta Sig.na Patrizia Soldo.

Va benissimo anche per tè!!!!!!

Un fraterno abbraccio

Luigiotto (il gianduiotto)

Risposta di Ruggero 12:05 - 29/10/10

Anche qui Luigi vedi risposta precedente, d'altronde ti ho appena spiegato tutto in farmacia a voce! Non sono io! Che lavoro starti dietro pure a Te! Sul bunga-bunga risulta che ci fossi pure Tu!

Ruggero

Risposta di Marco 13:53 - 29/10/10

Chiedo a Barbara Cavalli tu che sei entrata nella disputa, a questo punto i due stanno spiegando la tela di Leonardo a quanto capisco!? Bello!

Risposta di Barbara Cavalli 17:43 - 02/11/10

Ciao Marco, ormai devo dire che il gioco tra Ruggero e la De Sade è giunto  al termine, o meglio, forse prosegue con altri personaggi. Secondo me, ed è solo il mio modesto parere, De Sade, Dama con l'ermellino e Patrizia Soldo sono la stessa persona e tutti noi siamo "vittime" delle sue manipolazioni letterarie... La vittima per eccellenza è Ruggero, ma lui ne è consapevole e compiaciuto di tante attenzioni... Bravi, continuate così, e che il gioco prosegua con nuovi personaggi!

Risposta di Simone 08:00 - 03/11/10

Mah non ne sarei cosi' sicuro, potrebbero esserci altre persone che intervengono e copiano il tipo di scrittura!!

 
Risposta di Rosaono 11:28 - 29/10/10

Peccato per la mancata ironia di Luigi, Non l'avrà voluta cogliere la sfumatura presa dal post? Chissà!

Emanuele peccato! ma nella vita non si può parlare sempre di cose serie o muoversi solo per protestare contro qualcosa. Non credi?

 
Risposta di Remo Ponzini 14:10 - 29/10/10

Caro Ruggero,
il seguire le tue elucubrazioni parossistiche mi sta facendo avviluppare e contorcere il cervello in una morsa sempre più stringente.
In un interscambio con il Gigi gli avevo riferito che tu " erutti più lava di un vulcano " e lui di contrappeso mi disse: di più, di più. di piu ... è un autentico TSUNAMI.

Ma la mia ormai logora mente, in un piccolo rigurgito di acume, ha scoperto le ardenti trame che avevi camuffato nei post civettuosi. Si proprio in quesi post che avevi  " arredato "con link musicali.

Avevo notato che tu, senza un giustificato motivo, inserivi nei tuoi scritti parole con lettere maiuscole tipo : SOCIALE, SOGNATORE ed altro.
Mi sono armato di penna e sono riuscito a ricomporre il tuo recondito ed intimo messaggio:

RUGGERO E' UN UOMO CHE GUARDA AL SOCIALE E SPESSO SBAGLIA A GIUDICARE, UN PO' ROMANTICO MODERNO, UN PO' SOGNATORE DI QUESTO TIRANNO TEMPO!!!!

E' il testo di una canzone ???  E' una missiva esoterica a qualche tua Dama ??? E' una cacchiata sparacchiata a vanvera ???

Ci Dirai. E' d'obbligo.

Noto però che l' excursus di redenzione sta procedendo nel migliore dei modi. I tuoi gusti musicali hanno subito una metamorfosi incredibile.
In quattro mosse siamo passati dall'orrido rock alle sublimazioni più eccelse del grande pianista Keith Jarret.
 
M.lle Laure De Sade, quando uscirà dal suo eremo,  apprezzerà e sentenzierà.

Ciao.
Remo Ponzini.

Risposta di Ruggero 16:13 - 29/10/10

E bravo Remo, hai seguito le mie tracce scritte ed hai scoperto quello che volevo dire usando diversi modi per comunicare: scrivendo, ascoltando e osservando come posso rapidamente descrivere me stesso! Mi sono aperto a nuovi suoni, alcuni per me sono novita'!! E' tutto un gioco semplice e mentale!! Pero' e' un bel percorso musicale.....non è un testo di canzone ma una mia invenzione del momento! D'altronde mi sono anche immedesimato in Leonardo e su come possa esser stato il suo percorso per quel famoso quadro!!! Non so? Sara' la nostalgia di qualcuno che mi smuove queste cose??

Ruggero

 
Risposta di Remo Ponzini 23:14 - 14/12/10

Avviso ai naviganti:
la indimenticabile ed abbagliante mademoiselle MADELEIN LAURE DE SADE è riapparsa magicamente su ESVASO.

Provare per credere.
Un clic sul link e vi troverete proiettati nel paese delle meraviglie di....

http://www.esvaso.it/post.php?id=406 .

 
Grazie per aver visitato Forumvaltaro.it - Rimani aggiornato per i prossimi argomenti, iscriviti alla newsletter.
Le fotografie e i testi presenti nel Forum - Copyright © 2006/2017